Mercoledì 22 Maggio 2019 | 04:51

NEWS DALLA SEZIONE

Il comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
nel brindisino
Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

 
L'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
Il ciak
Brindisi, nuovo set per Claudio Bisio: girerà un film a San Vito dei Normanni

Brindisi, Claudio Bisio girerà un film a San Vito dei Normanni

 
nel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
Nel Brindisino
Rubano 5mila euro di energia elettrica: 2 arresti a Francavilla

Rubano 5mila euro di energia elettrica: 2 arresti a Francavilla

 
La protesta social
Ceglie Messapica, la strada si allaga e i cittadini fanno acquagym

Ceglie Messapica, la strada si allaga e i cittadini fanno acquagym

 
L'operazione della Gdf
Ceglie Messapica, bancarotta fraudolenta: arrestati 2 imprenditori edili

Ceglie Messapica, bancarotta fraudolenta: arrestati 2 imprenditori edili

 
A S.Pietro Vernotico
Bomba d'acqua nel Brindisino, coppia anziani intrappolata in sottovia: salvati da cc

Bomba d'acqua nel Brindisino, coppia anziani intrappolata in sottovia: salvati da cc

 
Nel Brindisino
Latiano: perseguita e minaccia la ex, 45enne ai domiciliari

Latiano: perseguita e minaccia la ex, 45enne ai domiciliari

 
Nel Brindisino
Torre S.Susanna, perquisito quartier generale SCU: in una stalla 350mila euro in contanti

Torre S.Susanna, perquisito quartier generale SCU: in una stalla 350mila euro in contanti

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

L'operazione della Gdf

Ceglie Messapica, bancarotta fraudolenta: arrestati 2 imprenditori edili

Finiscono ai domiciliari padre e figlio, Luigi e Lorenzo Elia

Ceglie Messapica, bancarotta fraudolenta: arrestati 2 imprenditori edili

OSTUNI - Con le accuse di bancarotta fraudolenta patrimoniale e documentale e simulazione di reato aggravata due imprenditori edili di Ceglie Messapica (Brindisi), Luigi e Lorenzo Elia, padre e figlio, sono stati arrestati e posti ai domiciliari dai militari della Guardia di finanza. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip del Tribunale di Brindisi su richiesta della Procura.
Secondo le accuse, prima che fosse dichiarato il fallimento della società, per un valore di oltre tre milioni di euro, e per salvaguardare i propri beni, i due imprenditori avrebbero compiuto azioni fraudolente destinando una notevole parte del patrimonio della società ad operazioni economiche ritenute "palesemente imprudenti"; avrebbero anche distratto diversi immobili con appositi atti di cessione nei confronti di una società terza riconducibile allo stesso nucleo familiare e trasferito denaro dai conti aziendali a quelli personali.

Nel corso degli accertamenti, culminati nella verifica delle movimentazioni finanziarie e della situazione patrimoniale della società, le Fiamme gialle hanno contestato ai due imprenditori una simulazione di reato legata alla presentazione di una falsa denuncia di furto di attrezzature edili rientranti nel patrimonio aziendale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400