Giovedì 21 Febbraio 2019 | 02:13

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
HomeLa decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

NEL RIONE SANT'ANGELO

Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

Uno dei due giovani è minorenne, indaga la Mobile

polizia

BRINDISI - Inseguito e minacciato con una pistola, insieme col fratello minorenne, per costringerlo a consegnare il telefonino. Sarebbe questa la dinamica di un tentativo di rapina avvenuto nei giorni scorsi a rione Sant’Angelo nei pressi del supermercato «Dok».

Il fatto - i cui contorni restano tutti da chiarire e su cui vige il massimo riserbo da parte della Polizia di Stato - si è consumato nel pomeriggio di lunedì scorso.
Erano da poco passate le 18 quando due fratelli - uno appena maggiorenne, l’altro quattordicenne - sarebbero stati inseguiti e minacciati da un uomo che ad un certo punto avrebbe tirato fuori una pistola per farsi consegnare probabilmente il telefonino in loro possesso. I fatti si sarebbero verificati proprio nei pressi del supermercato Dok, in cui i due ragazzi, senza perdersi d’animo, dopo essersi divincolati, sarebbero fuggiti cercando riparo. Da qui sarebbe scattato l’allarme che ha messo in moto i poliziotti. Sul posto sono arrivati ben presto gli agenti delle Volanti e gli investigatori della Squadra mobile che si occupa del caso.

Gli investigatori hanno quindi raccolto le testimonianze di rito per risalire all’autore dell’aggressione, soggetto probabilmente noto anche ai due fratelli.
I poliziotti della Squadra mobile hanno quindi iniziato le verifiche del caso. Il soggetto sarebbe stato già individuato e approfondimenti sono in corso per valutare le sue responsabilità a seconda delle quali saranno adottati i provvedimenti del caso. Dei fatti è stata informata la Procura per Minori per competenza. Anche in virtù del coinvolgimento nei fatti di un minore sulla vicenda vige il più assoluto riserbo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400