Lunedì 10 Agosto 2020 | 03:42

NEWS DALLA SEZIONE

l'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 
l'episodio
Brindisi, anziana consegna 650 euro a un falso carabiniere

Brindisi, anziana truffata consegna 650 euro a un falso carabiniere

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
VIOLENZA
Brindisi, sfregia il marito con l'acido, lei non risponde al Gip

Brindisi, sfregia il marito con l'acido: la donna non risponde al Gip

 
LA TRUFFA
Ceglie Messapica, gli sottraggono la password. Anziano perde 117mila euro

Ceglie Messapica, gli sottraggono la password: anziano perde 117mila euro

 
I DANNI
Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

Maltempo, Brindisino ko: danni e disagi ovunque

 
IL DRAMMA
Odissea di un papà: da cinque anni non vede il piccolo

Brindisi, l'odissea di un papà: da cinque anni non vede il suo piccolo

 
LA TRAGEDIA
Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

Brindisi, in fin di vita al Perrino l'uomo ustionato dalla moglie

 
AMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 
nel Brindisino
Mesagne, minacce ai genitori: «Soldi per la droga o brucio casa», arrestato 31enne

Mesagne, minacce ai genitori: «Soldi per la droga o brucio casa», arrestato 31enne

 

Il Biancorosso

serie c
Troppi over, il Bari col bisturi  taglio chirurgico a ogni arrivo

Troppi over: il Bari col bisturi, taglio chirurgico a ogni arrivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaDopo 3 anni
Strage san Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti della criminalità

Strage San Marco in Lamis, ricordati fratelli Luciani vittime innocenti
Emiliano: «La Puglia non dimentica»

 
TarantoOccupazione
Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

Taranto, approvato piano straordinario di 315 assunzioni per Arsenale: l'impegno del Governo

 
Leccenel basso salento
Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

Cade da scogliera a Santa Maria di Leuca: ferito 61enne

 
MateraIl caso
Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

Matera, questione Ztl: «Beffati ancora una volta i B&B»

 
PotenzaIl caso
Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

Potenza, il Consorzio verso il crac. Stop a stipendi e servizi?

 
Batverso il voto
Barletta, manifesti abusivi. È già polemica

Barletta, manifesti abusivi in spazi non ancora assegnati: è già polemica

 
Brindisil'appuntamento
Ceglie Messapica, domani sera il premier Conte ospite de «La Piazza»

Ceglie Messapica, il premier Conte ospite de «La Piazza»

 

i più letti

NEL RIONE SANT'ANGELO

Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

Uno dei due giovani è minorenne, indaga la Mobile

polizia

BRINDISI - Inseguito e minacciato con una pistola, insieme col fratello minorenne, per costringerlo a consegnare il telefonino. Sarebbe questa la dinamica di un tentativo di rapina avvenuto nei giorni scorsi a rione Sant’Angelo nei pressi del supermercato «Dok».

Il fatto - i cui contorni restano tutti da chiarire e su cui vige il massimo riserbo da parte della Polizia di Stato - si è consumato nel pomeriggio di lunedì scorso.
Erano da poco passate le 18 quando due fratelli - uno appena maggiorenne, l’altro quattordicenne - sarebbero stati inseguiti e minacciati da un uomo che ad un certo punto avrebbe tirato fuori una pistola per farsi consegnare probabilmente il telefonino in loro possesso. I fatti si sarebbero verificati proprio nei pressi del supermercato Dok, in cui i due ragazzi, senza perdersi d’animo, dopo essersi divincolati, sarebbero fuggiti cercando riparo. Da qui sarebbe scattato l’allarme che ha messo in moto i poliziotti. Sul posto sono arrivati ben presto gli agenti delle Volanti e gli investigatori della Squadra mobile che si occupa del caso.

Gli investigatori hanno quindi raccolto le testimonianze di rito per risalire all’autore dell’aggressione, soggetto probabilmente noto anche ai due fratelli.
I poliziotti della Squadra mobile hanno quindi iniziato le verifiche del caso. Il soggetto sarebbe stato già individuato e approfondimenti sono in corso per valutare le sue responsabilità a seconda delle quali saranno adottati i provvedimenti del caso. Dei fatti è stata informata la Procura per Minori per competenza. Anche in virtù del coinvolgimento nei fatti di un minore sulla vicenda vige il più assoluto riserbo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie