Martedì 20 Novembre 2018 | 20:49

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo una discussione
Oria, sedicenne ferisce con una coltellata un compagno di scuola

Oria, sedicenne ferisce con una coltellata un compagno di scuola

 
Le indagini
Brindisi, preso a pistolettate dopo una rissa: ferito 19enne

Brindisi, preso a pistolettate dopo una rissa: ferito 19enne

 
Promozione
Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita con Barletta

Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita col Barletta

 
Lotta allo spaccio
Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi del figlio: arrestato

Brindisi, nasconde la droga nella stanza giochi dei figli: arrestato

 
Commercio in crisi
Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

Brindisi, in città chiudono negozi al ritmo di dieci al mese

 
Controllo automatico
Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

Mai passare col rosso: controllo attivo a Ceglie Messapica

 
Operazione dei cc
Dall'Albania con 250kg di marijuana nel gommone, 6 arresti a Brindisi

Nei tubolari del gommone 250kg di droga dall'Albania, 6 arresti a Brindisi VD

 
A Carovigno
Brindisi, distributore ambulante di carburante illegale: scatta sequestro e denuncia

Brindisi, distributore ambulante di carburante: sequestro e denuncia

 
Il folle gesto
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Brindisi, disoccupato minaccia di darsi fuoco davanti al Comune

 
A Cisternino
Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

Brindisi, spacciava a 15 anni: preso vicino alla scuola

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Basket

Brindisi, l'abbraccio della città
ai «giganti» della squadra del cuore

Brindisi, l'abbraccio della cittàai «giganti» della squadra del cuore

Un momento della manifestazione

L’Happy Casa, proprio come fece Cornelia, la matrona romana madre di dodici figli, ieri sera ha presentato i suoi gioielli. Per esporli alla città ha scelto la Scalinata Virgilio, l’area su cui sorgono le colonne terminali della via Appia. Un angolo della città fra i più belli, con una scenografia mozzafiato data dall’affaccio sul porto interno. Location migliore non avrebbe potuto esserci. Perchè quel grandissimo palcoscenico ha letteralmente «catturato» i giganti del basket che indosseranno la canotta biancazzurra.

L’Happy Casa ed i suoi assi, capeggiati da «mani di velluto», al secolo Adrian Banks, il neo capitano che, nel corso di questi primi quattro incontri preseason ha messo a segno 60 punti. Non gli sono stati da meno ed è per questo che hanno raccolto a piene mani i consensi dei loro nuovi fans, John Brown III e Wes Clark, autori, rispettivamente di 46 e 42 punti.

Ma ieri, tralasciando le questioni tecniche, la Brindisi accorsa sul Lungomare Regina Margherita, erano bambini che hanno eletto a loro idolo, ognuno per proprio conto, il giocatore a loro modo di vedere è il più bravo; ma c’erano anche intere famiglie perchè la palla a spicchi piace alla gente che piace. Senza dimenticare il «braccio armato» della squadra del presidente Fernando Marino, il popolo del palaElio, pronto a solarsi finoi a sfinire per sostenere i suoi beniamini. Un primo assaggio di così tanto entusiasmo lo hanno ricevuto tutti, ma proprio tutti: tecnici e giocatori a cui hanno affidato i sogni di vittoria e che, pertanto, avranno certamente intuito quanto sia grande l’amore e la passione dei loro nuovi sostenitori.

Una nota a parte la merita l’head coach Frank Vitucci. Scelta migliore, il presidente Marino non avrebbe potuto fare. Sono bastati questi primi momenti di basket giocato perchè si intuisse che questo gruppo sa offrire quello spettacolo che piace e, quindi, di far sognare tutti ad occhi aperti.

Oggi si è certi si una cosa: quest’Happy Casa non sarà la regina povera invitata a corte, ma è un gruppo formato da giocatori che si divertono a mostrare il bagaglio tecnico messo da parte negli anni. Brindisi e la speranza ritrovata che ha voglia di raccontare le prodezze dei suoi «eroi». Al di là di tutto resta il ricorso di una bellissima serata, dove anche i bambini si sono sentitti giganti fra i giganti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400