Mercoledì 24 Aprile 2019 | 14:39

NEWS DALLA SEZIONE

Botta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 
Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoPrimo caso a Sud
Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

Taranto, operata di tumore al cervello mentre suona il violino

 
BariNel quartiere San Paolo
Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

Bari, col fratello fa irruzione in casa e aggredisce ex moglie: arrestati

 
LecceL'operazione dei cc
Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

 
BrindisiStalking
Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

Francavilla, non accetta la relazione dell'ex e aggredisce lui e la compagna: arrestata

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 
PotenzaIl nuovo volto della regione
Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

Basilicata, Bardi prende tempo: giunta dopo i 10 giorni

 
BatBotta e risposta
Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

Andria, accuse e veleni: fra Marmo e Giorgino volano gli stracci

 

Decisione del mise

Programma cessione beni
della Divina Provvidenza
c'è una proroga di 12 mesi

La proroga è stata deliberata «nel caso in cui al termine di scadenza il programma risulti eseguito solo in parte»

Programma cessione beni della Divina Provvidenza c'è una proroga di 12 mesi

BISCEGLIE (BAT) - Il ministro per lo Sviluppo economico, Federica Guidi, «ha disposto la proroga di 12 mesi del termine di esecuzione del Programma di cessione dei complessi aziendali facenti capo alla Congregazione ancelle della Divina Provvidenza in amministrazione straordinaria». E' detto in una nota della Congregazione. La proroga - viene spiegato - è stata deliberata «nel caso in cui al termine di scadenza il programma risulti eseguito solo in parte».

«Essendo già pervenute le offerte vincolanti per l’acquisto dell’Opera voluta da Don Uva - continua il comunicato - il periodo di proroga servirà per dar corso alle ulteriori fasi della procedura e, precisamente, (I) esame puntuale delle offerte vincolanti e negoziazione del contratto di cessione (a partire dal 29 febbraio 2016); (II) avvio dell’eventuale fase migliorativa (III), formulazione della proposta di aggiudicazione, (IV) esame da parte del ministero dello Sviluppo economico della proposta ed aggiudicazione, (V) operazioni societarie utili al perfezionamento della cessione e (VI) avvio della fase liquidatoria dei debiti». «Nel nuovo termine - prosegue la Congregazione - si tenterà ancora di ridefinire i rapporti col servizio sanitario regionale, dalla cui positiva conclusione (purtroppo esclusivamente dipendente dalla volontà delle Regioni interessate) incide significativamente sul buon esito della procedura (e sull'equilibrio economico-finanziario complessivo dell’ente, solo così raggiungibile senza interventi traumatici sul personale)». «Nei prossimi giorni - insiste la nota - proseguirà anche l’attività di verifica dello stato passivo dinanzi al Tribunale di Trani: il g.d. alla procedura ha fissato per il 17 marzo 2016 l’udienza di verifica per le istanze di ammissione al passivo pervenute tardivamente al commissario straordinario».

Secondo il commissario straordinario, Cozzoli, «sono state poste buone basi e si sono anche realizzati i primi risultati. I rilevanti impatti occupazionali (diretti ed indiretti) e sociali connessi alla procedura sono uno stimolo costante per la sua buona riuscita che, peraltro, rappresenta il principale (se non l'esclusivo) mezzo per il soddisfo delle ragioni del ceto creditorio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400