Giovedì 26 Novembre 2020 | 05:44

NEWS DALLA SEZIONE

Aveva 79 anni
Covid, morto ad Andria Rettore Santuario SS. Salvatore

Covid, morto ad Andria ex rettore Santuario SS. Salvatore

 
le analisi
Andria, incendio capannone: Arpa rivela elevate concentrazioni di inquinanti nell’aria

Andria, incendio capannone: Arpa rivela elevate concentrazioni di inquinanti nell’aria

 
la sentenza
Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 di carcere per il clan di trafficanti

Droga sull'asse Colombia-Barletta-Gargano: oltre 40 anni di carcere per il clan di trafficanti

 
indagini della gdf
Andria, scoperti in azienda 12 lavoratori in nero: 6 con il reddito di cittadinanza

Andria, scoperti in azienda 12 lavoratori in nero: 6 con il reddito di cittadinanza

 
indagini dei CC
Barletta, preso specialista dello «strappa e fuggi» agli anziani: 12 scippi in due anni

Barletta, preso specialista dello «strappa e fuggi» agli anziani: 12 scippi in due anni

 
Il caso
Covid 19 a Barletta, troppe salme in attesa al cimitero: il Comune lo chiude

Covid 19 a Barletta, troppe salme in attesa al cimitero: il Comune lo chiude

 
Operazione Gdf
Canosa, preso corriere albanese: aveva 2,3 chili di cocaina

Canosa, preso corriere albanese: aveva 2,3 chili di cocaina

 
A Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
#uscirnesipuo
Covid 19, l'iniziativa a Barletta con le poltrone profumate di solidarietà

Covid 19, l'iniziativa a Barletta con le poltrone profumate di solidarietà

 
Il virus
Covid 19 a Barletta, ospedale da campo quasi pronto: in arrivo Boccia e Borrelli

Covid 19 a Barletta, ospedale da campo quasi pronto: in arrivo Boccia e Borrelli

 
stato di abbandono
Trani, incertezze e crolli in serie: la Lampara affonda ancora

Trani, incertezze e crolli in serie: la Lampara affonda ancora

 

Il Biancorosso

25 novembre
Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

Bari calcio, videospot dei biancorossi contro violenza sulle donne

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatAveva 79 anni
Covid, morto ad Andria Rettore Santuario SS. Salvatore

Covid, morto ad Andria ex rettore Santuario SS. Salvatore

 
LecceSalento
Presicce, sigilli a depuratore: convertito senza autorizzazione

Presicce, sigilli a depuratore: convertito senza autorizzazione

 
Covid news h 24l'appello
Covid in Basilicata, governatore chiede ad Arcuri screening di massa

Covid in Basilicata, governatore chiede ad Arcuri screening di massa

 
Tarantoagricoltura
Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

Taranto, crisi settore clementine: cambiamenti climatici hanno inciso sulla produzione

 
Covid news h 24sanità
Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

Altamura, completata riconversione ospedale: guariti e dimessi i primi 12 pazienti dall’area Covid

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, ricercato da aprile, si era nascosto in un «bunker» per sfuggire alla cattura: arrestato 46enne

Oria, ricercato da aprile, si era nascosto in un «bunker» per sfuggire alla cattura: arrestato 46enne

 
Matera25 novembre
Basilicata, in aumento i reati di genere: soprattutto maltrattamenti e violenze sessuali

Basilicata, in aumento i reati di genere: soprattutto maltrattamenti e violenze sessuali

 

i più letti

Il caso

Barletta, mamma 41enne muore dopo aver contratto Covid, avrebbe aspettato ricovero per 12 ore. Asl Bat: abbiamo fatto il possibile

La ricostruzione della direzione generale Asl: non era arrivata in ambulanza ma con mezzo proprio, il quadro clinico era già molto critico e da mesi e non c'è denuncia alcuna da parte dei parenti

ospedale Dimiccoli

«Strazio, dolore profondo per una giovane mamma di Trani, morta dopo essere stata 11 ore in attesa al pronto soccorso di Barletta. Come già denunciato da chi lavora in quell'ospedale, lì e non solo lì ci sono pochi uomini che fanno turni massacranti, e pochi mezzi. Non voglio fare polemica, ma qui in Puglia da giugno a settembre è stato fatto poco o nulla per prevenire la seconda ondata. Mesi di tempo preziosi, sprecati. Una programmazione che non c'è stata, o è stata fallimentare». Lo scrive in una nota il deputato della Lega Rossano Sasso, commentando la notizia della morte per Covid di una giovane donna, dopo alcuni giorni di ricovero nell’ospedale di Barletta, nel cui Pronto soccorso sarebbe stata accettata dopo 11 ore di attesa.

La ricostruzione della direzione generale Asl Bt è la seguente: la donna avrebbe contratto il virus, circostanza che ha aggravato patologie preesistenti, ma sarebbe arrivata in ospedale con un mezzo proprio. Non ci sarebbe infatti alcuna denuncia da parte dei parenti, e il quadro clinico era compromesso da tempo.

LE PAROLE DI ASL BAT - «Ci uniamo al dolore della famiglia e anche se nulla potrà rendere più sopportabile una tale perdita abbiamo il dovere di ricostruire sulla scorta di documenti in nostro possesso quanto accaduto in ospedale": lo dichiara Alessandro Delle Donne, direttore generale della Asl Bt in merito alla donna di 41 anni deceduta e che avrebbe atteso 11 ore prima di essere ricoverata. «Quanto accaduto a questa giovane donna merita il massimo della chiarezza e faremo di tutto perché ciò avvenga - aggiunge Delle Donne - ma posso assicurare che l’apparato clinico sta assicurando il massimo della attenzione e dalla cura a tutti i pazienti che arrivano in pronto soccorso mentre sul territorio siamo già attrezzati con 7 Usca a disposizione di chi necessita di cure a casa». L’Asl Bat ricostruisce l’intera vicenda confermando che «la donna è attivata al pronto soccorso dell’ospedale Dimiccoli di Barletta con mezzo proprio il 13.11 ed è stata presa in carico alle ore 23.01. E’ stata sottoposta a visita medica alle 23.05: sono stati evidenziati dispnea e febbre elevata da due giorni curata a domicilio. Al quadro clinico acuto va aggiunta una grande comorbilità rappresentata da problemi metabolici».

«Abbiamo naturalmente avviato indagine per verificare tutti i passaggi di quanto accaduto - prosegue Delle Donne - per capire da quanto tempo la signora era in cura con terapia domiciliare e quali sono state le attese fuori dal pronto soccorso che sta gestendo numeri in continua espansione. A Barletta come ad Andria gli accessi sono continui e in alcuni momenti si creano attese prima dell’accesso alla struttura. I numeri dei positivi sul territorio Bat sono stati messi in evidenza in diverse circostanze con conseguenze sui pronto soccorso innanzitutto». Secondo l’Asl, «la descrizione di quanto accaduto dalla presa in carico fino al 19.11 evidenzia che è stato fatto tutto il possibile, abbiamo messo in campo tutte le forze umane a disposizione, tutti i mezzi disponibili e l’abnegazione del personale sanitario e amministrativo è senza eguali». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie