Lunedì 14 Ottobre 2019 | 12:11

NEWS DALLA SEZIONE

città e memoria
Palazzo Tresca, quell'edificio a Barletta va salvato

Palazzo Tresca, quell'edificio a Barletta va salvato

 
nel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
i numeri
Turismo, Trani da record: ottobre tutto esaurito

Turismo, Trani da record: ottobre tutto esaurito

 
L'inchiesta
Traffico di influenze, padre Renzi indagato: soldi da imprenditore barlettano D'Agostino

Padre Renzi indagato: «Soldi da D'Agostino per presentarlo a politici pugliesi»

 
nel Nordbarese
Trani, chiusa per 15 giorni pizzeria dell'uomo che ha minacciato 3 ragazzini con una pistola

Trani, chiusa per 15 giorni pizzeria dell'uomo che ha minacciato 3 ragazzini con una pistola

 
L’epilogo
Magistrati arrestati a Trani, D’Introno si costituisce: è in carcere

Magistrati arrestati a Trani, D’Introno si costituisce: è in carcere

 
Il giallo
Crollo di Barletta, scomparsa la maglia dedicata alle 5 vittime: «Una vergogna»

Crollo di Barletta, scomparsa la maglia dedicata alle 5 vittime: «Una vergogna»

 
Strage Andria-Corato
Scontro treni, pm conosceva avvocato: doveva astenersi, Csm conferma censura

Scontro treni: «Pm conosceva avvocato, doveva astenersi», Csm conferma censura

 
nel nordbarese
Trani, ragazzini giocano con petardo e lui li minaccia con pistola: arrestato

Trani, ragazzini giocano con petardo e lui li minaccia con pistola: arrestato

 
Il rogo
Andria, fiamme distruggono deposito di legname: indagano i carabinieri

Andria, fiamme distruggono deposito di legname: indagano i carabinieri

 

Il Biancorosso

contro la ternana
Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel salento
Nardò, 16enne cade facendo parkour: in coma

Nardò, 16enne cade facendo parkour: in coma

 
Brindisinel Brindisino
Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 
Tarantol'indagine
Martina Franca, spaccio di droga, chiamata «Babà», era diventato un lavoro: 3 in carcere

Martina Franca, spaccio di droga, chiamata «Babà», era diventato un lavoro: 3 in carcere

 
Foggianel foggiano
Orta Nova, in 4 tentano colpo in banca: ferita una guardia giurata

Orta Nova, in 4 tentano colpo in banca: ferita una guardia giurata

 
Barinel Barese
Molfetta, moria di gatti a Madonna della Rosa

Molfetta, moria di gatti a Madonna della Rosa

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

Omicidio in villa

Criminalità, dopo la marcia Andria può davvero rinascere: ecco come

Le parole di Larosa (coordinatore del Forum): c’è una speranza dopo tanta barbarie

Criminalità, dopo la marcia Andria può davvero rinascere: ecco come

ANDRIA - Marcia per la Legalità, tempo di bilanci. Il Forum di Formazione all’Impegno Sociale e Politico della diocesi di Andria, con il Vescovo Luigi Mansi, insieme all’Azione Cattolica diocesana, alla Biblioteca Diocesana “San Tommaso D’Aquino”, al Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale Andria e all’Ufficio di Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Andria, esprimono un grazie sincero a tutti coloro che hanno aderito e partecipato alla manifestazione.

«La semina è iniziata – scrive in una nota di ringraziamento Vincenzo Larosa, coordinatore del Forum - È l’inizio di una nuova primavera nella quale, si spera, raccoglieremo fiori di bene. Come i buoni agricoltori sappiamo che gli acquazzoni servono a ben poco. Occorre una pioggia lenta, sottile, costante. Una pioggia che vada a permeare le radici più profonde della nostra società. Servirà un lavoro di rete per non disperdere le tante energie che, fianco a fianco, la scorsa sera, hanno percorso sentieri di legalità e giustizia rinnovata. La semina è iniziata. Ora lavoriamo insieme per la raccolta. “E se è vero che dal letame può nascere un fiore, noi ci impegniamo affinché, di fronte a tanta barbarie, in questa città, nasca più Amore”».

Hanno aderito all’iniziativa la Regione Puglia e il Comune di Andria, i rappresentanti politici di alcuni comuni della Provincia Barletta-Andria-Trani, nonché rappresentanti istituzionali del comune di Corato.
Inoltre, hanno preso parte all’iniziativa le forze politiche locali del comune di Andria, rappresentanti politici della regione Puglia, oltre ai liberi cittadini.

«Si ringraziano, altresì, tutti gli organi di stampa che hanno permesso la diffusione mediatica della Marcia silenziosa – conclude Larosa - Siamo convinti che una sana informazione è strumento efficace di legalità e contrasto alla criminalità. Grazie anche alle forze dell’ordine: alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri e alla Polizia Locale del Comune di Andria per la gestione della sicurezza e dell’ordine pubblico. C’è ancora tempo per aderire e sottoscrivere la “Lettera alla Città”, letta al termine del corteo, inviando una mail a forumsociopolitico.andria@gmail.com, o inviando un messaggio alla nostra pagina Facebook».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie