Martedì 20 Agosto 2019 | 03:47

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza ammorba la città, cittadini si chiudono in casa. Sindaco: sono criminali

 
Il furto
Barletta, ruba monete dalla cassetta delle offerte: arrestato

Barletta, ruba monete in chiesa dalla cassetta delle offerte: arrestato

 
Cervelli in fuga
Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

Da Bisceglie in Olanda: la storia di Anna, biologa contro il cancro al fegato

 
In Sicilia
Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

Turista pugliese bloccato nella riserva dello Zingaro: il salvataggio è spettacolare

 
L'iniziativa il 22 agosto
Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

Bisceglie dedica a Leopardi la scalinata dell'Infinito

 
I numeri
Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

Burrata di Andria irresistibile: vendite cresciute del 17,5%

 
L'aggressione
«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

«Quel pitbull senza guinzaglio stava sbranando il mio cagnolino», tragedia sfiorata a Barletta

 
Nel nordbarese
Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

Andria, in un casolare abbandonato trovato materiale esplosivo

 
Denunciata una terza persona
Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

Barletta, finge di vendere bibite, in realtà spaccia cocaina: arrestato con la moglie

 
La tragedia
Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

Trani, annega un 63enne: forse stroncato da un malore

 
Criminalità
Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

Trani, rapinatori aggrediscono in casa una anziana a Capirro

 

Il Biancorosso

Coppa Italia
Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

Bari perde ad Avellino 1-0, sfiorato gol alla fine

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoLa protesta
Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

Poste Taranto, Cgil: un mese di sciopero servizi aggiuntivi

 
LecceMalendugno
Torre dell'Orso, si tuffa dalla falesia e finisce sugli scogli: grave 16enne

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

 
MateraDopo il rogo
Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

Bernalda, 14 braccianti in nero dormivano nella «Felandina»

 
PotenzaIl caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 
BariIl restyling
Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

Bari, telecamere e luci led per la pineta di San Francesco: ottobre i lavori

 
BatIl caso
Barletta appestata da puzza nauseante: cittadini costretti a chiudersi in casa

Barletta, puzza ammorba la città, cittadini si chiudono in casa. Sindaco: sono criminali

 
FoggiaGiovani e la musica
La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

La leggenda del pianista di Apricena: dalla Puglia a Morricone e alla Tv

 
BrindisiAtti vandalici
Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

Ceglie Messapica, vandali al castello: 3 turisti minorenni denunciati

 

i più letti

Il caso

Fondi Amiu Trani, due consiglieri chiedono indagini

Sono stati utilizzati ma erano destinati alla post-gestione della discarica

Amiu di Trani, i camion perdono liquidi per strada, multati

TRANI - Il consiglio comunale aveva espresso l’indirizzo di ricapitalizzare Amiu il 28 dicembre 2015: soltanto due giorni dopo il sindaco, in qualità di rappresentante del socio unico, e l’Amministratore unico di Amiu procedevano alla stabilizzazione di dieci lavoratori ex precari dell’azienda.

La tesi Questo, secondo l’avvocato Claudio Papagno, difensore dei consiglieri comunali di Trani a capo Maria Grazia Cinquepalmi e Aldo Procacci, sarebbe la chiara prova del fatto che quelle assunzioni furono fatte in un’epoca storica in cui Amiu era ancora un’azienda in stato di dissesto finanziario.
Tanto è vero che l’atto di indirizzo dell’assemblea elettiva disponeva il ritorno in consiglio comunale, per la ricapitalizzazione, entro 90 giorni da quella data.
Peraltro l’azienda, sempre secondo la ricostruzione del legale, per affrontare l’emergenza della discarica chiusa dal 4 settembre 2014, con una serie di interventi urgenti per arginare eventuali perdite di percolato all’esterno del sito e quindi nella falda, ha prelevato dal fondo poste gestione 4.800.000 euro, dei 15.000.000 di partenza cui tale fondo è composto.

Illegittimo? Ma quel prelievo sarebbe stato illegittimo poiché il fondo post gestione può essere utilizzato soltanto al termine dell’esercizio di una discarica, vale a dire quando si è definitivamente chiusa, e non nello stato in cui attualmente si trova.
Queste le ragioni con cui il difensore dei consiglieri comunali del movimento civico ha principalmente argomentato, con il Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Trani, Raffaele Morelli, l’opposizione alla richiesta di archiviazione presentata dal sostituto procuratore della Repubblica titolare del fascicolo, Valentina Botti.
Il Gip, entro due settimane, dovrebbe esprimersi confermando l’archiviazione, ovvero accogliendo la richiesta di opposizione, di conseguenza riprendo il procedimento.
Il legale ha contestato le valutazioni della pubblica accusa che in realtà, a detta dei ricorrenti, si concentrerebbero solo sulla parte relativa all’assunzione dei nuovi dipendenti, mentre non direbbero nulla sul fondo post gestione.
Pertanto, Papagno ha chiesto la prosecuzione delle indagini anche perché l’assessore all’ambiente, Michele di Gregorio, ha pubblicamente riferito che dal fondo post gestione sono stati prelevati dei fondi, ma, perché questo avvenga, è necessario che la discarica sia chiusa, mentre tale non è, poiché la competenza in materia è della Regione Puglia.

L’ordinanza di Bottaro La difesa di uno degli imputati, l’ex Amministratore unico Alessandro Guadagnuolo (l’altro è il suo predecessore, Antonello Ruggiero, la cui posizione parrebbe marginale) ha puntato a chiarire, anche in questa occasione, che il prelievo di fondi dalla post gestione è stato autorizzato con l’ordinanza emanata dal sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, per la chiusura dell’impianto.
Quanto alle assunzioni, vi si è proceduto sulla base di un parere legale pro veritate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie