Domenica 21 Aprile 2019 | 04:48

NEWS DALLA SEZIONE

Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariVerso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

Ex Ilva, ambientalisti Taranto: «Il 24 aprile presidio per arrivo Di Maio»

 
BrindisiL'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
LecceNel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
HomeLe festività pasquali
Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

Pasqua, previsto a Matera un lungo ponte da tutto esaurito

 
BatLotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
GdM.TVOperazione Ultimo Avamposto
Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

Foggia, blitz antidroga sul Gargano: le videointercettazioni

 
PotenzaElezioni del 26 maggio
Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

Potenza, Andretta candidata del centrosinistra: scalza De Luca

 

Il caso

Fondi Amiu Trani, due consiglieri chiedono indagini

Sono stati utilizzati ma erano destinati alla post-gestione della discarica

Amiu di Trani, i camion perdono liquidi per strada, multati

TRANI - Il consiglio comunale aveva espresso l’indirizzo di ricapitalizzare Amiu il 28 dicembre 2015: soltanto due giorni dopo il sindaco, in qualità di rappresentante del socio unico, e l’Amministratore unico di Amiu procedevano alla stabilizzazione di dieci lavoratori ex precari dell’azienda.

La tesi Questo, secondo l’avvocato Claudio Papagno, difensore dei consiglieri comunali di Trani a capo Maria Grazia Cinquepalmi e Aldo Procacci, sarebbe la chiara prova del fatto che quelle assunzioni furono fatte in un’epoca storica in cui Amiu era ancora un’azienda in stato di dissesto finanziario.
Tanto è vero che l’atto di indirizzo dell’assemblea elettiva disponeva il ritorno in consiglio comunale, per la ricapitalizzazione, entro 90 giorni da quella data.
Peraltro l’azienda, sempre secondo la ricostruzione del legale, per affrontare l’emergenza della discarica chiusa dal 4 settembre 2014, con una serie di interventi urgenti per arginare eventuali perdite di percolato all’esterno del sito e quindi nella falda, ha prelevato dal fondo poste gestione 4.800.000 euro, dei 15.000.000 di partenza cui tale fondo è composto.

Illegittimo? Ma quel prelievo sarebbe stato illegittimo poiché il fondo post gestione può essere utilizzato soltanto al termine dell’esercizio di una discarica, vale a dire quando si è definitivamente chiusa, e non nello stato in cui attualmente si trova.
Queste le ragioni con cui il difensore dei consiglieri comunali del movimento civico ha principalmente argomentato, con il Giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Trani, Raffaele Morelli, l’opposizione alla richiesta di archiviazione presentata dal sostituto procuratore della Repubblica titolare del fascicolo, Valentina Botti.
Il Gip, entro due settimane, dovrebbe esprimersi confermando l’archiviazione, ovvero accogliendo la richiesta di opposizione, di conseguenza riprendo il procedimento.
Il legale ha contestato le valutazioni della pubblica accusa che in realtà, a detta dei ricorrenti, si concentrerebbero solo sulla parte relativa all’assunzione dei nuovi dipendenti, mentre non direbbero nulla sul fondo post gestione.
Pertanto, Papagno ha chiesto la prosecuzione delle indagini anche perché l’assessore all’ambiente, Michele di Gregorio, ha pubblicamente riferito che dal fondo post gestione sono stati prelevati dei fondi, ma, perché questo avvenga, è necessario che la discarica sia chiusa, mentre tale non è, poiché la competenza in materia è della Regione Puglia.

L’ordinanza di Bottaro La difesa di uno degli imputati, l’ex Amministratore unico Alessandro Guadagnuolo (l’altro è il suo predecessore, Antonello Ruggiero, la cui posizione parrebbe marginale) ha puntato a chiarire, anche in questa occasione, che il prelievo di fondi dalla post gestione è stato autorizzato con l’ordinanza emanata dal sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, per la chiusura dell’impianto.
Quanto alle assunzioni, vi si è proceduto sulla base di un parere legale pro veritate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400