Martedì 04 Ottobre 2022 | 06:34

In Puglia e Basilicata

Il reportage

La Basilica di San Nicola di Bari finisce sul New York Times

La Basilica di San Nicola di Bari finisce sul New York Times

Si raccontano la preghiera in Basilica dei fedeli ortodossi affranti, alcuni con addosso la bandiera ucraina, nonché la statua del Santo donata da Putin che è nella piazza

08 Marzo 2022

Annabella De Robertis

BARI - Jason Horowitz, corrispondente del New York Times da Roma, torna a Bari per parlare delle ripercussioni in Italia del conflitto russo-ucraino. Mette da parte, questa volta, l’affaire orecchiette: nel 2019 il suo celebre pezzo “Make it a crime of pasta” aveva portato l’Arco basso e le sue donne al centro di una polemica internazionale, scoppiata in seguito alla richiesta di applicare regole fiscali e igienico-sanitarie alla tradizionale vendita di pasta per strada. Oggi è un altro caposaldo della storia barese ad attirare il giornalista statunitense: il culto di San Nicola, che fa, letteralmente, della città adriatica “un inaspettato satellite per la sofferenza e l’amarezza del conflitto”. Bari, popolata in maniera quasi equivalente da cittadini russi e ucraini, si presta come termometro della tensione: la cripta della basilica di San Nicola è il luogo in cui cittadini russi e ucraini si incontrano, pregano insieme, ma all’occorrenza discutono anche sulle ragioni dell’una e dell’altra parte. Non solo l’antica basilica, ma anche la novecentesca Chiesa ortodossa nel quartiere Carrassi diventa terreno di scontro: dal 2009 restituita formalmente alla Federazione russa, si legge sul Nyt, è adesso chiusa al pubblico. Diverse le donne ucraine, russe e bielorusse, intervistate da Horowitz: tutte allo stesso modo devote del santo di Myra, tutte aspettano il miracolo. In foto, l’articolo pubblicato il 7 marzo 2022 sul nytimes.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725