Martedì 24 Novembre 2020 | 02:30

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
Da domani
Emergenza Covid ad Acquaviva una postazione drive-through per i tamponi

Emergenza Covid ad Acquaviva una postazione drive-through per i tamponi

 
Covid 19
Monopoli, sale a 15 il numero di anziani morti nella Rsa «Regina Pacis»

Monopoli, sale a 15 il numero di anziani morti nella Rsa «Regina Pacis»

 
La curiosità
Nuova sfida delle Grotte di Castellana i turisti saranno «presi per la gola»

Nuova sfida delle Grotte di Castellana i turisti saranno «presi per la gola»

 
Emergenza sanitaria
Diffusione Covid in Puglia, conoscere le cause per indicare gli strumenti di contrasto: esperti a lavoro

Diffusione Covid in Puglia, conoscere le cause per indicare gli strumenti di contrasto: esperti a lavoro

 
L'emergenza
Covid, alta incidenza contagi: sindaci di Acquaviva e Gravina chiudono scuole fino al 3 dicembre

Covid, alta incidenza contagi: sindaci di Acquaviva e Gravina chiudono scuole fino al 3 dicembre

 
Il caso
Bimba di Monopoli affetta da Sma: i dubbi degli esperti: «Da verificare l’efficacia dopo i 6 mesi di età»

Bimba di Monopoli affetta da Sma, i dubbi degli esperti: «Da verificare l’efficacia dopo i 6 mesi di età»

 
buona sanità
Bari, bimbo di 5 anni guarisce da Seu: mobilitati per 4 mesi dieci reparti del Giovanni XXIII

Bari, bimbo di 5 anni guarisce da Seu: mobilitati per 4 mesi dieci reparti del Giovanni XXIII

 
la seconda ondata
Covid, una strage silenziosa: in Terra di Bari oltre 300 morti

Covid, una strage silenziosa: in Terra di Bari oltre 300 morti

 
Il caso
Bari Semitech, arriva il fallimento: «Una fine quasi annunciata»

Semitech a Bari, arriva il fallimento: «Una fine quasi annunciata»

 
Il virus
Dal virus informatico alla pandemia Covid: ecco perché servono distanziamento e Dpi

Dal virus informatico alla pandemia Covid: ecco perché servono distanziamento e Dpi

 

Il Biancorosso

SERIE C
Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

Casertana-Bari 0-2: i biancorossi si rialzano dopo il ko con la Ternana

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

Covid 19, positiva addetta ai pasti: chiusa scuola dell'infanzia a Lecce

 
BariIl caso
Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

Covid, rientra l'allarme in casa di riposo ad Alberobello: ora solo 1 positivo

 
FoggiaIl caso
Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito

Sparatoria in un quartiere popolare di Foggia: un ferito FOTO

 
TarantoL'evento
Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

Vela, sarà Taranto a ospitare la prima tappa europea della SailGP 2021

 
BatA Barletta
Natale al tempo del Covid 19, Boccia: «Con 700 morti al giorno è fuori luogo parlare di cenoni»

Natale col Covid, Boccia: «Con 700 morti al giorno fuori luogo parlare di cenoni. Aree provinciali? Non cambia»

 
PotenzaIl caso
Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

Potenza, i pilomat «vandalizzati» costano cari al Comune

 
BrindisiVita amministrativa
Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

Brindisi, bufera al Comune: sul bilancio Forza Itala e il Pd ai ferri corti

 
Potenzadati regionali
Covid in Basilicata, 281 nuovi positivi su circa 2mila test durante il week end e altri 4 decessiA Matera tamponi drive in con la Marina

Covid Basilicata, + 281 positivi su circa 2mila test durante week end e + 4 decessi. A Matera tamponi drive in con la Marina

 

i più letti

Provvedimenti

Bari, a San Nicola piazzale e vicoli vietati ai fedeli

Transenne e zone chiuse domenica 6 e l'8 dicembre

Bari, a San Nicola piazzale e vicoli vietati ai fedeli

foto Luca Turi (archivio)

Le alternative sono due: isolamento imposto dal governo oppure transenne sul piazzale della Basilica. La conseguenza, però, è la medesima: il 6 dicembre nessuno potrà inginocchiarsi sulla tomba di San Nicola. Nessuno potrà accendere un cero. Nessuno potrà rivolgere una supplica e toccare la statua. Le celebrazioni liturgiche si svolgeranno a porte chiuse.
Quale, dunque, il senso delle due ipotesi iniziali? La speranza in un calo dei contagi. In caso contrario, è pressoché certo che non sarà consentito neppure sostare in preghiera davanti alla Basilica.

Se Bari e il resto della Puglia dovessero diventare zona rossa, il problema non si pone: tutti saremmo obbligati a chiuderci in casa. Autorizzati gli spostamenti per motivi di lavoro, per accompagnare i bambini iscritti alle elementari e alla prima media a scuola, e per necessità impellenti. Per andare da una parte all’altra della città, servirà l’autocertificazione.
Se invece la curva dei contagi dovesse rimanere nei limiti previsti dal colore arancione, sarebbe la Prefettura, in accordo con il Comune, a far scattare i divieti. In un periodo di pandemia, nel quale è consigliato non avere nemmeno ospiti a pranzo, in una città con i bar e i ristoranti in attività ma limitatamente all’asporto, con i giardini chiusi, con lo sport contingentato, la calca nei vicoli e nelle corti della città vecchia non è immaginabile.
Del resto a invitare i baresi a vivere il 6 dicembre come un momento di spiritualità individuale è lo stesso priore della Basilica, padre Giovanni Distante: «La mattina del 6 dicembre invito tutti, piccoli e grandi, a recitare in famiglia, prima di bere la tradizionale tazza di cioccolata calda, una bellissima e antica preghiera». Il messaggio è inequivocabile: nessuna festa in onore del santo patrono.

Il priore chiarisce: «Ho preso atto della inevitabile decisione del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza di tenere chiusa la Basilica sia domenica 6 dicembre sia martedì 8 dicembre, solennità dell’Immacolata. In questi due giorni le celebrazioni religiose saranno a porte chiuse e trasmesse in diretta streaming. Dal 3 al 5 dicembre, alle 18.30, ci sarà il triduo di preparazione, predicato da un padre domenicano. L’accesso in Basilica in questi tre giorni, come pure per la santa messa vespertina delle 18.30 del 7 dicembre, sarà contingentato con ingresso dal cortile interno (largo Abate Elia) nel rispetto più rigoroso delle misure anti-Covid. Non potranno partecipare più di 130 fedeli. Anche le messe del triduo saranno trasmesse in diretta streaming».
Domenica 6 dicembre alle 4 del mattino la città sarà svegliata, come da tradizione, dal suono festoso delle campane, e invitata a partecipare alla diretta streaming della liturgia, in onda pure alle 18 e presieduta da monsignor Francesco Cacucci. Sul web anche le messe dell’Immacolata.

Padre Distante annuncia: «Nell’ottica della collaborazione e delle misure di prevenzione della diffusione del virus, non si escludono da parte del Comune ulteriori provvedimenti restrittivi rispetto all’eventuale assembramento e stazionamento nelle aree adiacenti alla Basilica. Come già a maggio, le immagini della Basilica vuota non devono intristire i nostri cuori perché la voce di San Nicola risuonerà più forte che mai, nelle nostre case e nei cuori di ognuno di noi».
È stata inoltre cancellata la fiaccolata nicolaiana, promossa dal circolo Acli Dalfino e dalle associazioni Amici della pineta e Road runners. Dopo 28 anni, all’alba del 6 dicembre il piazzale del tempio dedicato al vescovo di Myra non sarà illuminato dalle fiaccole e l’aria non avrà il profumo della cioccolata calda che, come consuetudine, viene distribuita ai maratoneti. I presidenti delle organizzazioni che promuovono la fiaccolata porteranno comunque in pellegrinaggio il gonfalone ma da soli: non saranno accompagnati dagli atleti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie