Martedì 11 Agosto 2020 | 15:27

NEWS DALLA SEZIONE

LA GAZZETTA NEI BARI
Gravina, Gazzetta & coni gourmet

Gravina, Gazzetta & coni gourmet

 
IL DISAGIO
San Cataldo, petizione dei residenti contro le auto

San Cataldo, petizione dei residenti contro le auto

 
l'emergenza
Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

 
LA TRAGEDIA
Ruvo, malore fatale in spiaggia per un 82enne

Specchiarica, malore fatale in spiaggia per un 82enne di Ruvo di Puglia

 
LA FASE 3

Bari, ai dipendenti comunali il telelavoro fa bene: crollati i giorni di malattia

 
polizia locale
Bari, passa col rosso e si schianta contro distributore benzina: nei guai un 22enne

Bari, passa col rosso e si schianta contro distributore benzina: nei guai un 22enne

 
La decisione
Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

Asl Bari recluta 50 psicologi: plauso dell'Ordine pugliese

 
Il lungomare di Bari Vecchia
I moli Sant'Antonio e San Nicola a Bari si rifanno il look: ok al progetto per la riqualificazione

I moli Sant'Antonio e San Nicola a Bari si rifanno il look: ok al progetto per la riqualificazione

 
SANITÀ
Da Gravina a Castellana: ecco 40mila euro per la ricerca

Da Gravina a Castellana: ecco 40mila euro per la ricerca

 
L'appello
Sei casi positivi di Covid 19 da rientro a Giovinazzo, il sindaco: «Restiamo in Puglia»

Covid 19, sei casi positivi da rientro a Giovinazzo, il sindaco: «Restiamo in Puglia»

 
Il caso
Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

Porti Bari e Brindisi, accordo con Cdp per infrastrutture

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI roghi in città
Bitonto, sorpreso dai carabinieri mentre appicca il fuoco

Bitonto, sorpreso dai carabinieri mentre appicca il fuoco

 
MateraIl caso
Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

Matera, donna lancia una pietra contro un'auto: denunciata

 
Leccel'emergenza
Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

Coronavirus, sale a 7 il numero di salentini positivi dopo vacanza in Grecia

 
Batnella Bat
Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
Tarantonel Tarantino
«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

«Combustioni Sonore»: a Manduria la musica non si ferma

 
FoggiaRIQUALIFICAZIONE
San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

San Severo, immobili confiscati alle cosche mafiose destinati al Comune

 

i più letti

nel Barese

Mola, l'alga tossica viaggia verso sud: bagni vietati

Le tossine si diffondono anche per via aerea. A giorni nuovi test

Mola, l'alga tossica viaggia verso sud: bagni vietati

MOLA - Alga tossica rilevata anche sulle spiagge a sud di Bari. Dopo Molfetta e Bari, l’Arpa (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente) della Puglia ha divulgato i dati del monitoraggio svolto sul litorale a sud del capoluogo e rilevato una forte presenza (20mila cellule per litro) dell’Ostreopsis Ovata a Cozze (in zona ex Iom-Sansolive), mentre è quasi irrilevante (mille cellule per litro) la presenza rilevata a Monopoli in zona Castello Santo Stefano.

A seguito delle comunicazioni dell’Arpa, il Comune ha disposto il divieto di balneazione sul tratto ex Iom. «In via del tutto precauzionale – spiega il sindaco Giuseppe Colonna – ho emanato un’ordinanza sindacale di inibizione alla balneazione con relativa collocazione immediata di cartelli. Nel tratto di litorale in località denominata ex Iom in quanto l’Arpa ha rilevato una concentrazione superiore alla media di Ostreopsis».

«L’Arpa Puglia – aggiunge il primo cittadino - monitorerà la situazione e darà notizia dei risultati dei campionamenti che verranno eseguiti nei giorni a seguire. Nel caso di accertamento di valori conformi, si provvederà alla revoca di questo provvedimento». A margine del divieto, l’amministrazione comunale ha sconsigliato lo stazionamento lungo il tratto di costa, per prevenire il rischio di disturbi respiratori, da contatto o da ingestione.

«Questo allarme va preso sul serio - dice Roberto Centrone, biologo marino di Polignano a Mare - l’alga tossica non solo è rischiosa per chi fa il bagno, ma anche per chi resta sulla spiaggia. Il fatto insolito riguarda il periodo. Solitamente la sua fioritura avviene tra la fine di settembre e il mese di ottobre. Stavolta, a causa degli stravolgimenti climatici, l’alga è diventata pericolosa quando ancora la stagione estiva è nel pieno svolgimento».

Ma che cos’è quest’alga tossica? «Si tratta di una specie aliena nell’Adriatico, di origine tropicale, arrivata qui attraverso le navi. E’ una delle cinquanta specie aliene presente nei nostri mari e purtroppo questa Ostreopsis Ovata è tra le specie più pericolose».

In che cosa consiste il pericolo? «Il rischio per la salute non c’è solo in caso di ingestione di molluschi o del pescato o in caso di contatto in acqua. Il problema è che le sue tossine si diffondono per via aerea: anche solo sostando sulla spiaggia si possono accusare disturbi alla respirazione, affaticamento, spossatezza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie