Sabato 14 Dicembre 2019 | 12:43

NEWS DALLA SEZIONE

la sentenza
Corniciaio ucciso e bruciato nel Barese: Cassazione conferma assoluzione suocero

Corniciaio ucciso e bruciato nel Barese: Cassazione conferma assoluzione suocero

 
donne
Bari, arriva l'agenzia che educa e raccoglie fondi per prevenire la violenza di genere

Bari, arriva l'agenzia che educa e raccoglie fondi per prevenire la violenza di genere

 
falsi d'autore
Venduti migliaia di quadri falsi di Nino Caffè in tutta Italia: indagini a Bari, 23 rinviati a giudizio

Venduti migliaia di quadri falsi di Nino Caffè in tutta Italia: indagini a Bari, 23 rinviati a giudizio

 
La curiosità
Emiliano ha un sosia "storico": la somiglianza in un dipinto scovata da Sgarbi

Emiliano ha un sosia «storico»: la somiglianza in un dipinto scovata da Sgarbi

 
Concerto di Natale
Bari, la banda dell'aeronautica suona per i bimbi malati dell'Oncologico: il video

Bari, la banda dell'aeronautica suona per i bimbi malati dell'Oncologico: il video

 
Mafia
Guerra tra clan, pianificavano agguati a Bari: chieste 11 condanne

Guerra tra clan, pianificavano agguati a Bari: chieste 11 condanne

 
Al trampolino
Bari, ecco il super nonno: dopo la corsa si tuffa in mare

Bari, ecco il super nonno: dopo la corsa si tuffa in mare

 
nel barese
Corato, la fidanzata non vuole fare sesso, lui la violenta: arrestato 24enne

Corato, la fidanzata non vuole fare sesso, lui la violenta: arrestato 24enne

 
docente all'università
Bari, scomparso professore Tommaso Masiello, il cordoglio di Decaro

Bari, scomparso professore Tommaso Masiello, il cordoglio di Decaro

 
nel settembre scorso
Tentarono rapine a Palo del Colle e Grumo, ma i colpi fallirono: identificati e arrestati 2 baresi

Tentarono rapine a Palo del Colle e Grumo: identificati e arrestati 2 baresi

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, parla storico mister Salvemini: «Quella promozione in A un sogno, quest'anno può rivincere»

Bari, parla storico mister Salvemini: «Quella promozione in A un sogno, quest'anno può rivincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barila sentenza
Corniciaio ucciso e bruciato nel Barese: Cassazione conferma assoluzione suocero

Corniciaio ucciso e bruciato nel Barese: Cassazione conferma assoluzione suocero

 
Brindisisicurezza alimentare
Brindisi, crescono intossicazioni da funghi nonostante la sensibilizzazione dell'Asl

Brindisi, crescono intossicazioni da funghi nonostante la sensibilizzazione dell'Asl

 
Leccela denuncia
Lecce, ex poliziotto su Facebook: «Accoltellato dalla mia ex moglie»

Lecce, ex poliziotto su Facebook: «Accoltellato dalla mia ex moglie»

 
Foggiaè un pregiudicato
Polizia insegue per 40km bitontino su auto rubata: bloccato nel Foggiano

Polizia insegue per 40km bitontino su auto rubata: bloccato nel Foggiano

 
Materanel Materano
Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

Base logistica mafia lucana a Bernalda: un altro fermo

 
Batil caso
Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

Bat, concorso funzionari ex Provincia: c'è l'ombra di una parentopoli

 
HomeMaltempo in Basilicata
Lauria, vento spazza via tetto di una palestra: ci sono feriti

Lauria, tromba d'aria spazza via tetto del PalaAlberti: 8 feriti, una operata, è gravissima VD/FT

 

i più letti

Igiene urbana

Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

La sperimentazione durerà per tutta l'estate: quattro operatori provvederanno a raccogliere i sacchi consegnati dagli esercenti per garantire pulizia e decoro nella città vecchia

Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

BARI - Non è un servizio a domicilio, ma quasi. Quattro operatori dell'Amiu, l'azienda municipalizzata della nettezza urbana, stazionano da venerdì sera nei pressi delle piazze della movida per raccogliere i cumuli di rifiuti prodotti dai locali, e soprattutto dai loro avventori. Dalle ore 23 alle 3 di notte, per tutta l'estate, ricevono l'immondizia a loro consegnata da ristoranti, bar pub e degli altri esercizi della zona, sistemandola nelle apposite vaschette (praticamente dei cassonetti mobili), a seconda della tipologia (vetro, plastica, organico e indifferenziato). Non solo: provvedono anche a svuotare i cestoni che ci sono in piazza Ferrarese e in piazza Mercantile, i luoghi dove è cominciata la sperimentazione voluta dal Comune, e in particolare da Pietro Petruzzelli, confermato assessore all'Ambiente, per rendere più pulita e più decorosa la città vecchia presa d'assalto soprattutto nelle ore notturne.

Insomma, una sorta di operazione «Città vecchia pulita», soggetta anche (eventualmente) a variazioni dopo una prima verifica. «Abbiamo cominciato con quattro operatori e contenitori di una media dimensione - spiega Petruzzelli - poi vedremo se ci sarà bisogno di aumentare il volume per avere una maggiore capienza. Capiremo anche se sarà necessario incrementare il numero degli operatori Amiu e se estendere la zona interessata. Dipenderà dall'evoluzione di questa iniziativa straordinaria e sperimentale, anche in base al riscontro che avremo da parte dei ristoratori e degli altri esercenti, con i quali abbiamo concordato gli interventi. Del resto, non si poteva aumentare il numero dei cassonetti perché non sarebbe stato decoroso vedere una fila più lunga di contenitori, ma bisognava anche eliminare il tappeto di rifiuti che si creava intorno, anche per il concomitante utilizzo da parte dei cittadini. L'obiettivo è non avere sacchi a Bari vecchia. Peraltro, in questo modo - conclude Petruzzelli - è anche possibile un controllo immediato e diretto di come avviene il conferimento perché non tutti lo fanno in maniera corretta».

Non è l'unica iniziativa prevista. Qualche giorno fa lo stesso Petruzzelli, il sindaco Antonio Decaro, gli assessori Ines Pierucci (Cultura) e Carla Palone (Sviluppo economico), nell'incontro con la delegazione di ristoratori della città vecchia hanno fatto il punto anche sulla disciplina che regolamenterà le future occupazioni di suolo pubblico di bar e ristoranti nelle aree sottoposte a vincolo dalla Soprintendenza. Infatti, in merito ai gazebo e in genere agli spazi all'aperto con i tavolini, i ristoratori hanno manifestato preoccupazione circa la possibilità che la Soprintendenza possa mettere in discussione le occupazioni nell'intera città vecchia e non solo nelle zone a ridosso dei principali monumenti. L'amministrazione avvierà un’interlocuzione con la Soprintendenza con il coinvolgimento di tecnici individuati dai ristoratori con l'obiettivo di raggiungere un accordo che tenga conto del valore economico e sociale delle attività commerciali nella zona, ovviamente nel rispetto della tutela e della conservazione delle aree storiche e di rilevanza culturale.

Infine, l’assessora Pierucci ha voluto condividere con i rappresentanti dei ristoratori il programma in via di definizione degli eventi culturali previsti nelle prossime settimane per accogliere da subito suggerimenti e proposte degli esercenti, con l’idea di dar vita a un tavolo permanente in cui confrontarsi sulla programmazione dei principali eventi culturali che interessano la città vecchia nel corso dell’anno (anche a Natale e durante il Maggio barese). In settimana ci sarà la presentazione del cartellone estivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie