Venerdì 27 Novembre 2020 | 15:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il servizio
Stress da Covid: in azienda barese uno sportello psicologico per aiutare i dipendenti

Stress da Covid: in azienda barese uno sportello psicologico per aiutare i dipendenti

 
Il caso
Bari, incidenti sul lavoro, 73enne muore cadendo da 8 metri: 3 persone a giudizio

Bari, incidenti sul lavoro, 73enne muore cadendo da 8 metri: 3 persone a giudizio

 
Coronavirus
Bari, l'appello di una 19enne: «Donate il plasma, mia madre rischia la vita»

Bari, l'appello di una 19enne: «Donate il plasma, mia madre rischia la vita»

 
emergenza coronavirus
Locorotondo, focolaio Covid in Rsa: 36 i contagiati e un decesso

Locorotondo, focolaio Covid in Rsa: 36 i contagiati e un decesso

 
la sentenza
Monopoli, usura con tassi fino al 520%: 58enne condannato a 8 anni di carcere

Monopoli, usura con tassi fino al 520%: 58enne condannato a 8 anni di carcere

 
Commercio
Acquaviva in aula regolamento contro evasione tributi, Confcommercio: «Momento inopportuno»

Acquaviva, in aula regolamento contro evasione tributi, Confcommercio: «Momento inopportuno»

 
Denuncia Cobas
Policlinico Bari, «A operatori Pronto Soccorso nessun tampone da mesi»

Policlinico Bari, «A operatori Pronto Soccorso nessun tampone da mesi»

 
Il caso
Bari, morti per legionella, il gip: «Policlinico ha 90 giorni per fare bonifica»

Bari, morti per legionella, rinviati interrogatori dirigenti Policlinico

 
La storia
Bitritto, Miria lotta contro rara malattia: «Ma per me non ci sono posti»

Bitritto, Miria lotta contro rara malattia: «Ma per me non ci sono posti»

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, traffico a centrocampo: Auteri gestisce l'abbondanza

Bari, traffico a centrocampo: Auteri gestisce l'abbondanza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl video
Museo MArTa di Taranto, da oggi si può vistare anche con il virtual tour in 3D

Museo MArTa di Taranto, da oggi si può vistare anche con il virtual tour in 3D

 
BariIl servizio
Stress da Covid: in azienda barese uno sportello psicologico per aiutare i dipendenti

Stress da Covid: in azienda barese uno sportello psicologico per aiutare i dipendenti

 
FoggiaIl provvedimento
Foggia, Natale senza festa e con poche luminarie. Sindaco: «Risparmi a famiglie bisognose»

Foggia, Natale senza festa e con poche luminarie. Sindaco: «Risparmi a famiglie bisognose»

 
PotenzaIl provvedimento
Coronavirus, a Potenza assembramenti nel centro storico: multe

Coronavirus, a Potenza assembramenti nel centro storico: multe

 
Brindisile indagini
Ostuni, incendio doloso auto ex sindaco: un indagato

Ostuni, incendio doloso auto ex sindaco: un indagato

 
Materala lettera
Matera, sindaco scrive a Conte: «L'ospedale sia tutelato»

Matera, sindaco scrive a Conte: «L'ospedale sia tutelato»

 
Batnella Bat
Andria: furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, due arresti

Andria: furto, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, due arresti

 

i più letti

Curiosità

Bari, «Le donne per ora devono aspettare»: code e proteste in un seggio

Il presidente ha riferito di essere costretto a chiamare prima uomini per problemi di annotazione su un registro dovendo completare la pagina

Bari, «le donne ora non possono entrare»: code e proteste in un seggio

Insolito siparietto in tarda mattinata alla sezione 34, in via Melo (nel liceo Scacchi) dove si è creata una insolita fila di donne in attesa di votare. Se si trattasse di una fila normale per una iper affluenza, nulla di strano: il fatto è che il presidente del seggio e gli scrutatori chiamavano insolitamente «uomo! uomo!», rallentando l'ingresso delle donne. Alle rimostranze di alcune cittadine in attesa che vedevano passare avanti uomini appena arrivati, il presidente del seggio avrebbe detto di essere costretto a tale procedura in quanto - dovendo chiamare un uomo e una donna in base all'organizzazione del seggio - aveva un unico registro dove annotare gli uomini e le donne: non potendo voltare pagina "per un fatto fisico" non poteva chiamare donne fino a quando non completava la pagina degli uomini. 

Domanda: ma se non fossero arrivati più uomini, le donne non avrebbero più votato o avrebbero dovuto pranzare nel seggio? Una giustificazione difficile da comprendere anche per noi ma soprattutto per quelle donne costrette ad attendere più di mezz'ora. «Ho atteso 45 minuti» ha detto una signora che era in compagnia della sorella ma il presidente avrebbe allargato le braccia dicendo che «è così da sempre» puntualizzando che «per una coincidenza stamattina sono arrivati tutti uomini». Dall'ufficio elettorale della Prefettura fanno sapere che la finalità è quello di favorire le operazioni di voto e non ci sarebbe nulla di tutto questo nelle regole di votazione. E' stato chiesto al Comune di inviare un ufficiale di collegamento per evitare ulteriori disagi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie