Martedì 26 Marzo 2019 | 05:16

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
Vandali all'opera
Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

 
La storia
Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale

Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale Ragone

 
Il riscatto
Valenzano, la coop «Semi di Vita» si prende i terreni tolti alla mafia

Valenzano, la coop «Semi di Vita» si prende i terreni tolti alla mafia

 
polizia postale in allerta
Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

 
L’esodo dei camici bianchi
Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

 
Per i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
I fatti nel 2015
Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

 
Ladro sfortunato
Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaQuote rosa
Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

Regionali, una donna in Regione dopo 10 anni: è una 33enne della Lega

 
TarantoInquinamento ex Ilva
Il Comune di Taranto discute di ambiente: presente Emiliano

Il Comune di Taranto discute dell'aumento della diossina: presente Emiliano

 
LecceLa protesta
Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

Xylella a Lecce, i no Tap manifestano contro Lezzi: «Lei ci tradì, evviva Marco Poti»

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

 
HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
HomeL'inchiesta
La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 

I fatti nel 2017

Monopoli, tentò di uccidere moglie e ferì la figlia: chiesti 20 anni

L'uomo colpì la moglie con un mattarello, dopo averla abusata sessualmente, e sequestrò lei e la figlia in casa senza cibo, telefono e farmaci salvavita

polizia

La Procura di Bari ha chiesto la condanna a 20 anni di reclusione per un 44enne di Monopoli imputato per due tentati omicidi aggravati della moglie 36enne, aggredita violentemente con coltelli e un matterello alla presenza della figlia di 7 anni, per il sequestro di persona della bambina, per maltrattamenti e violenza sessuale nei confronti della moglie e lesioni personali alla figlia. I fatti contestati risalgono al 2017. Il processo si celebra con il rito abbreviato dinanzi al gup del Tribunale di Bari Giovanni Anglana. Il difensore, l’avvocato Filippo Castellaneta, ha chiesto l’assoluzione per alcune imputazione e, per un tentato omicidio, la derubricazione in lesioni. La sentenza è prevista per il prossimo 7 marzo nell’aula 'bunker' di Bitonto.


Stando alla denuncia della donna e alle indagini della Polizia, coordinate dal pm Simona Filoni, il 44enne avrebbe iniziato a picchiare e ad aggredire sessualmente la moglie nella primavera del 2017, minacciandola di morte ("ora ti devo andare a buttare a mare"), tentando di strangolarla più volte e, in una occasione, lasciandola chiusa in casa con la figlia minorenne per tre giorni senza cibo, telefono, documenti e farmaci salvavita. Un giorno di ottobre, dopo averla chiusa in auto, le avrebbe infilato una busta di plastica in testa per soffocarla. I comportamenti violenti, che avrebbe provocato alla donna e alla bambina «un costante regime di vita doloroso» facendole "vivere in uno stato di paura e terrore», sarebbero culminati il 15 novembre 2017. Quel giorno l’uomo avrebbe ripetutamente accoltellato la moglie, colpendola anche con una stampella, una stufa elettrica, con un matterello, con una bottiglia di vetro e poi a mani nude con pugni, schiaffi e calci, tentando di strangolarla con «rabbia cieca e incontenibile» e ferendo anche la bambina che tentava di difendere la madre dopo averle strappato i capelli nel tentativo di allontanarla. La donna sarebbe riuscita a fuggire e chiedere aiuto, mentre il marito si sarebbe barricato in casa con la figlia fino all’arrivo degli agenti che sfondarono la porta, soccorsero la bambina e arrestarono l’uomo, tuttora detenuto in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400