Martedì 23 Aprile 2019 | 06:54

NEWS DALLA SEZIONE

La raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
Degrado in città
Bari, cassonetti strapieni in C.so Vittorio Emanuele: denunciati 2 commercianti

Bari, cassonetti strapieni in C.so Vittorio Emanuele: denunciati 2 commercianti

 
Gli eventi in città
Bari, domenica c'è il Gran Premio: occhio ai divieti anche per il Bif&st

Bari, domenica c'è il Gran Premio: occhio ai divieti anche per il Bif&st

 
Il video
Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

Pasquetta a Bari, gita fuori porta anche per i cinghiali: il pic nic tra i rifiuti

 
La tragedia
Monopoli, si soffoca con un boccone di carne: morto 26enne

Monopoli, si soffoca con un boccone di carne: morto 26enne

 
Uscita fuori porta
Cassano, negozi aperti a Pasquetta per i gitanti di Mercadante

Cassano, negozi aperti a Pasquetta per i gitanti di Mercadante

 
Il colpo di fortuna
Mola, tra i rifiuti trova gratta e vinci fortunato: 100mila euro a ex pescatore

Mola, tra i rifiuti trova gratta e vinci fortunato: 100mila euro a ex pescatore

 
L'analisi
Bari, La Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

Bari, la Zona industriale grande assente dal dibattito elettorale

 
La protesta
Bari, rinnovo esenzione ticket: code e disagi. Fi: «Solita disorganizzazione»

Bari, rinnovo esenzione ticket: code e disagi. Fi: «Solita disorganizzazione»

 
L'intervento
Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

 
Verso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa raccolta differenziata
Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

Bari, arriva il porta a porta: da domani kit nei rioni San Paolo e Stanic

 
TarantoIl caso
Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

Taranto, ricoverato dopo incidente si getta dalla finestra dell'ospedale: morto 29enne

 
BrindisiMolestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
LecceA Ugento
Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

Lecce, picchia e spara ad un 28enne poi punta l'arma contro i cc: arrestato

 
BatLa sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 

ambiente

I rifiuti di Roma saranno portati nel Salento e a Foggia

Secondo dati Ispra la Puglia è l’unica a trattare al 100% i rifiuti indifferenziati

rifiuti roma

BARI - Sono 4 i siti in cui potrebbe esserci disponibilità per accogliere in Puglia i rifiuti di Roma. Si tratta di Foggia e dei comuni leccesi di Cavallino, Ugento e Poggiardo. Il dato è emerso oggi durante la riunione in commissione Ambiente del Consiglio regionale della Puglia dall’intervento del commissario Ager, Gianfranco Grandaliano, sulla richiesta avanzata dalla municipalizzata dei rifiuti capitolina per l’attivazione di un accordo temporaneo tra le Regioni Puglia e Lazio che consenta il trattamento delle eccedenze di produzione dei rifiuti.

Grandaliano dal punto di vista tecnico ha spiegato che la scelta di Ama è ricaduta sulla Puglia «in virtù di dati Ispra dai quali risulta che la Puglia è l’unica a trattare al 100% i rifiuti indifferenziati». «Disponiamo di 10 impianti la cui capacità - ha aggiunto - è superiore in alcuni casi, soprattutto in seguito all’aumento della raccolta differenziata, alle quantità effettivamente smaltite. Sono 4 i siti in cui potrebbe esserci disponibilità, ma è da escludere - ha sostenuto il commissario - che l’eventuale trasferimento possa avvenire nei mesi di luglio e agosto, dal momento che gli impianti in questione si trovano in località turistiche, che nel periodo estivo vedono incrementare la quantità di rifiuti prodotti».

Sulla questione il consigliere e coordinatore regionale di Direzione Italia-NcI, Francesco Ventola, dopo aver promosso l'audizione del commissario Grandaliano, ha spiegato che «è servita per fare chiarezza». Secondo il fittiano «il Movimento 5 Stelle, che da due anni gestisce la Capitale ed è tanto sensibile ai temi dell’ambiente, di rifiuti zero e di zero discariche, intende raggiungere questo risultato mandando a 'bruciare' e smaltire i propri rifiuti in giro per l’Italia, in modo particolare negli impianti pugliesi». Sulla richiesta per il trattamento delle eccedenze di produzione dei rifiuti sono diversi i consiglieri regionali che hanno già chiesto, con una mozione, che della decisione sia investita l’Assemblea legislativa pugliese. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400