Domenica 19 Settembre 2021 | 13:20

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

cinema

Arriva «La guerra
dei cafoni» film
girato in Puglia

Guerra dei cafoni

BARI - L’eterna lotta tra ricchi e poveri rivive in una guerra tra due bande di adolescenti nel film 'La guerra dei cafonì di Davide Barletti e Lorenzo Conte girato in Puglia che arriva nelle sale il 27 aprile 2017, distribuito da Ismaele Film, dopo il passaggio nella sezione «Dright future» al Rotterdam International film festival. La pellicola, prodotta da Minimun Fax Media con il sostegno di MiBACT e Apulia Film Commission e il contributo della Regione Puglia (Fondi FSC e PO FESR 2007-2013), è tratta dall’omonimo romanzo di Carlo D’Amicis, autore della sceneggiatura con i registi e Barbara Alberti (in collaborazione con Giulio Calvani). E’ stato girato tra agosto e ottobre 2015 nelle riserve naturali delle Cesine e di Torre Guaceto, oltre che nelle zone di Porto Badisco, Cesarea Terme, Otranto, Vernole, Torre Chianca, Melendugno, Grotta della Monaca.

Gli attori - ricorda un comunicato - sono tutti adolescenti pugliesi non professionisti, fatta eccezione per le partecipazioni degli adulti Ernesto Mahieux, Claudio Santamaria, Franco Ferrante, Fabrizio Saccomanno e Fabrizio Pugliese. Il gruppo di ragazzi dà vita sullo schermo ad una polifonia di dialetti che rappresenta la Puglia in lungo e largo. Il carismatico Francisco Marinho è il barese Pasquale Patruno, Scaleno, il capo dei figli della terra, è il gravinese Donato Patierno, Cuggino, il terzo incomodo è Angelo Pignatelli, anch’egli di Gravina in Puglia, Mela è la salentina Letizia Cartolaro di Lequile mentre Sabrina, la donna dei signori, è la barese Alice Azzariti.

Protagonista del film è naturalmente anche il territorio. Una Puglia inedita e sorprendente, lontana dallo stereotipo cinematografico, infarcito di masserie, trulli e spiagge. La lotta tra cafoni e signori si nutre di lagune metafisiche, boschi magici, bunker militari abbandonati, covi di guerra che non ti aspetti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie