Martedì 11 Dicembre 2018 | 05:30

LETTERE ALLA GAZZETTA

Votiamo tre volte la settimana così risolviamo tutti i problemi

Il mio livello di comprensione della politica si sta sempre più schiantando contro le proposte e i proclami che paiono non brillare per logica. Chi andrebbe a votare a Marzo ben sapendo che questa tornata elettorale non servirà a nulla con un Gentiloni che di sicuro sarà ancora lì, e dopo 3 mesi si torna a votare? Una proposta simile a quella avanzata da Berlusconi avrebbe come conseguenza l’aumento dell’astensione, già alta in condizioni normali.

Ipotesi comunque poco credibile: i neoeletti, ben sapendo che non avrebbero il vitalizio, farebbero di tutto per non far sciogliere le Camere e trascinarsi il più possibile sino alla fatidica data, in corrispondenza della quale questo diritto maturerà. Quindi rischio concreto di altri 5 anni di democrazia negata. Oppure si va verso un sistema che implementa nella politica la funzione repeat...until presente nei linguaggi di programmazione, ovvero ripeti l’operazione fin che non si verifica la condizione desiderata, è accaduto con il referendum irlandese sul trattato di Lisbona e ci hanno provato anche con la Brexit chiedendo un referendum 2.0.

Siamo quindi arrivando ad una situazione politica che rispecchia sempre più quella del Paese, la politica sta importando la imperante precarietà tipica del mondo del lavoro. Provocatoriamente penso si possa portare questa precarietà politica alle estreme conseguenze, proprio come milioni di giovani che sono costretti ad accettare un lavoro di un solo giorno. La soluzione: votiamo tre volte a settimana! In corrispondenza delle estrazioni del Lotto e dell’Enalotto, ovvero ogni martedì, giovedì e sabato gli elettori sono invitati a recarsi in ricevitoria per votare. In base ai risultati del martedì sera, la mattina di mercoledì ad esempio si insedia un nuovo parlamento che viene sciolto la sera stessa e il giorno dopo si rivota. Il governo che durerà di più sarà quello che uscirà dalle elezioni del sabato, in carica per ben 2 giorni.


E così risolviamo anche il problema dei 5 stelle che da statuto non possono fare più di due mandati.

Andrea Bucci (Torino)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400