Lunedì 21 Gennaio 2019 | 03:14

LETTERE ALLA GAZZETTA

Troppo punitiva la patente a punti

Sarebbe ormai necessario, in Parlamento discutere e riesaminare il Codice della Strada, per quanto riguarda il sistema della Patente a punti.
Sembra, innanzitutto, troppo punitivo nel merito della perdita dei punti, come previsto dall’ex Ministro Pietro Lunardi del Ministero della infrastrutture e dei Trasporti con Legge 85/2001.
Si è notato che il recupero punti a cura delle Autoscuole, che introitano denaro, per i corsi di aggiornamento patentati hanno creato corruttela possibile e super lavoro per gli Uffici della Motorizzazione civile. Alcuni Comuni, nei tratti di strade extra urbani di competenza, abbassano il limite di velocità dei veicoli, onde più facilmente contravvenzionare gli utenti (con relative sanzioni pecuniarie), e, conseguentemente far perdere punti di patente. Non è equo sanzionare chi, per sorpasso di altri veicoli, ove consentito, ha superato il limite di velocità relativo.
Buon viaggio.

Vincenzo Ventrella, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400