Lunedì 21 Gennaio 2019 | 19:11

LETTERE ALLA GAZZETTA

Bari, il nuovo ponte ricordi cittadini illustri

Alla vigilia dell'inaugurazione del ponte strallato che unirà quartieri popolosi di Bari, simbolo di un’opera innovativa, si è cercato un nome per intitolarlo ad un personaggio che ha fatto la storia di Bari. La «Gazzetta» lodevolmente ha indetto un sondaggio in modo tale da far esprimere i cittadini. I candidati venivano proposti dagli utenti del web e le candidature sono state aperte per tre giorni.
Risultato: webeti idioti, imbecilli si sono introdotti nel sistema imponendo candidature di scimmie, di nomi inventati come Gabry facendo di una bella iniziativa un'occasione da burletta. Si è perduta l'opportunità di parlare della storia della città, di coinvolgere i giovani più pratici nell'uso del web per conoscere meglio i loro nonni o zii artefici di una storia di Bari e della Puglia tutt’altro che minore. Gli imbecilli, gli ignoranti perditempo che hanno di fatto vanificato il sondaggio e, che non solo, non hanno mai visto ma nemmeno letto un libro, si illudono che il ponte avrà il nome di una scimmia.
Augurandomi l'intervento della protezione animali a tutela del buon nome di animali innocenti, gli imbecilli che ora possono comodamente chattare o smanettare, devono a questi personaggi il benessere e l'ozio visto che non hanno nulla da fare, allergici come sono a creare ricchezza. Questi fannulloni vivono alle spalle di padri e nonni che ebbero lavoro grazie a uomini che crearono opportunità realizzando infrastrutture ed insediamenti produttivi.
In ogni caso qualcosa di buono è accaduto, come nel mio caso: ho avuto l'opportunità di parlare a centinaia di amici, ai nipoti dell'attività scientifica e politica di mio padre Nicola Damiani. Certamente lui mi avrebbe rinnegato come figlio perché riluttante sia da vivo che da morto ad essere oggetto di riconoscimenti. Io diversamente ritengo che un ponte, una strada grazie al nome che porta, possa evocare personaggi che se imitati possono indicare la strada per una nuova stagione di progresso.
Ora tocca a lei signor sindaco e tenga presente delle attestazioni di stima, lettere ed anche del voto onesto a ricordo di cittadini illustri e il connubio tra nome e ponte sarà perfetto ed accettato universalmente.

Leonardo Damiani, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400