Mercoledì 13 Novembre 2019 | 13:32

NEWS DALLA SEZIONE

In località Posta Aucello
Cerignola, 69enne uccide una donna e si ammazza: grave una vicina di casa

Cerignola, dopo lite uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si ammazza Foto

 
In campagna
Foggia, Polizia recupera rimorchio carico di sanitari rubati

Foggia, Polizia recupera rimorchio carico di sanitari rubati

 
nel Foggiano
S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

S.Giovanni Rotondo, terapia innovativa su 22 bambini affetti da paralisi cerebrale

 
nel Foggiano
Cerignola, vuole sfuggire all'alt perché ha l'hashish, investe poliziotto e scappa: preso

Cerignola, vuole sfuggire all'alt perché ha l'hashish, investe poliziotto e scappa: preso

 
nel Foggiano
S.Severo, spaventa i passanti brandendo un bastone e tenta di colpire agenti: arrestato nigeriano

S.Severo, minaccia passanti con bastone e tenta di colpire agenti: arrestato nigeriano

 
Omicidio
Faida garganico, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

Mafia garganica, boss Ricucci ucciso a fucilate sotto a casa a Monte S. Angelo

 
nel Foggiano
S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

S.Severo, rubano 3 quintali di olive, ma un cittadino li vede e chiama i cc: furto sventato

 
nel Foggiano
S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

S.Nicandro Garganico: aveva in casa un fucile rubato nel 2011, arrestato

 
il caso
Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

Esami truccati università Pescara: assolti tutti dopo 8 anni, anche ex sindaco Manfredonia

 

Il Biancorosso

serie c
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraIL Quirinale
Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

Matera flagellata da maltempo, Mattarella chiama il sindaco

 
FoggiaIn località Posta Aucello
Cerignola, 69enne uccide una donna e si ammazza: grave una vicina di casa

Cerignola, dopo lite uccide la vicina, ferisce la moglie e poi si ammazza Foto

 
TarantoRione Borgo
Taranto, picchiava e maltrattava la madre: in cella 21enne

Taranto, picchiava e maltrattava la madre: in cella 21enne

 
PotenzaSoccorso in Basilicata
Potenza, acquistate 57 ambulanze per 118, consegnate 25: le prime 14 assegnate dopo il collaudo

Potenza, acquistate 57 ambulanze per 118, consegnate 25: le prime 14 assegnate solo dopo il collaudo

 
LecceIl processo
Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

Sogliano Cavour, il pentito accusa ex sindaco: mi diede 30mila € per le elezioni

 
BrindisiL'arresto
Oria, affidato ai servizi sociali se ne infischia: finisce in cella

Oria, affidato ai servizi sociali se ne infischia: finisce in cella

 
BatPalazzo Della Marra
Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

Maltempo a Barletta, si stacca pezzo di cornicione a Pinacoteca

 

i più letti

Arresti in Puglia

Foggia, difesa chiede liberazione Cera: «Accusa si basa solo su emendamento»

Per il legale: 'Non voleva sopprimere Consorzi Bonifica, presentato e ritirato'

BARI - Il collegio difensivo che assiste Angelo e Napoleone Cera, rispettivamente ex desputato e consigliere regionale Udc, hanno chiesto la revoca del provvedimento degli arresti domiciliari dopo l'interrogatorio di garanzia - durato poco più di un'ora - svoltosi dinanzi al gip di Foggia che ha disposto la misura per tentata concussione. «Il fulcro dell’accusa è questo emendamento del dicembre 2018, anche se va precisato che neanche il pubblico ministero parla, nel capo di imputazione, di un emendamento che voglia sopprimere i Consorzi. In effetti il decreto mirava semplicemente ad estendere i controlli della Regione anche sui conti dei Consorzi di Bonifica».

C'e' una paratia tra le segreterie politiche e quello che accade al di fuori - afferma l'avv. Sisto - Angelo CERA ha rappresentato quello che accade nelle segreterie, la quotidianita' del contatto con decine e decine di persone, il bisogno piccolo o grande della quotidianita'. Angelo CERA si interessa costantemente dei suoi elettori e lo dimostra ogni volta quando si candida sul territorio".

Per quanto riguarda l'emendamento presentato e subito dopo ritirato da Napoleone CERA il 18 dicembre 2018, che secondo l'accusa sarebbe stato utilizzato per ricattare i vertici del Consorzio di Bonifica, Sisto spiega: "E' un emendamento ritirato in giornata, tutti sanno che e' un emendamento nato morto. C'è una proposta di legge che credo nei prossimi giorni sia calendarizzata in Consiglio regionale che cancella completamente l'articolo 9 della legge 1 del 2017, quella che si dice che
Napoleone CERA voleva applicare ai consorzi di Capitanata con quell'emendamento del 2018".

Angelo Cera ha motivato il suo comportamento, desumibile dalle intercettazione, dall'attività politica che svolge da tantissimi anni. Della serie «prendere tempo o lasciare trasparire qualche speranza agli elettori» nella speranza di aprire qualche prospettiva di risposta ai bisogni, rientrerebbe in quei comportamenti censurabili al massimo sotto il profilo della correttezza politica, ma non è certo un reato.

Angelo e Napoleone Cera - assistititi dagli avvocati Francesco Paolo Sisto e Michele Curtotti - secondo l’accusa avrebbero esercitato pressioni nei confronti del Consorzio di Bonifica di Capitanata affinché assumessero due persone. L’emendamento in questione è quello per sopprimere i Consorzi di Bonifica, che secondo l’accusa sarebbe stato utilizzato come ricatto, presentato e subito ritirato in Consiglio regionale da Napoleone Cera.

«L'emendamento - evidenziano i legali - è stato ritirato lo stesso giorno che è stato presentato, quando al consigliere Napoleone Cera è stato fatto presente che esisteva già un altro progetto di riforma dei consorzi che andava in senso opposto e che abrogava proprio la norma che lui voleva utilizzare come norma estensiva».

Tra i documenti presentati dalla difesa c'è anche il calendario del Consiglio Regionale: «Domani - precisa la difesa - in Consiglio è in discussione la legge di riforma dei consorzi che era proprio la ragione tecnica per cui quell'emendamento non era più presentabile. Napoleone Cera ha anche fatto presente che la sua attività dopo quell'emendamento non ha mai più riguardato i consorzi». La difesa ha chiesto la revoca del provvedimento cautelare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie