Domenica 14 Agosto 2022 | 11:55

In Puglia e Basilicata

elezioni

Barletta, esulta il riconfermato sindaco Cannito: «La città ora è libera»

La delusione di Scommegna: «Non è bastato l'apparentamento per risolvere i problemi del centrosinistra»

27 Giugno 2022

Aldo Losito (foto Calvaresi)

BARLETTA - Più di 30 punti percentuali di distacco, decretano a Barletta la straripante vittoria di Cosimo Cannito al ballottaggio, ai danni di Santa Scommegna. Il candidato del centrodestra ha ampliato il distacco, che già aveva conseguito al primo turno elettorale sulla diretta concorrente del centrosinistra. Cannito ha chiuso con il 65,03% pari a 22427 preferenze, rispetto a Scommegna che ha totalizzato il 34,97% pari a 12059 voti. Cannito, quindi, torna come primo cittadino barlettano, dopo la fine anticipata dell'ultimo governo cittadino da lui stesso guidato.

Cannito: «La città adesso è libera»

Ecco le prime dichiarazioni a caldo del riconfermato sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, candidato per il centrodestra: «E' la vittoria dei cittadini di Barletta, che hanno capito il momento storico, nel quale bisognava dire basta a questo strapotere che per anni ha governato la città a proprio piacimento. Ci siamo liberati di un potentato politico, ora le città è libera. Ci davano per sconfitti, ed invece abbiamo lavorato con pazienza e umiltà, replicando anche alle tante umiliazioni ricevute. Sinceramente non pensavo di poter raggiungere una vittoria di tal fatta, ma è evidente che questo segnale forte sia arrivato da una città stanca del recente passato»

Scommegna: «Sono preoccupata per il futuro della città»

Rammarico misto a grande delusione nelle dichiarazioni post voto di Santa Scommegna, candidata per il centrosinistra: «Questi dati impongono subito delle riflessioni in seno alla colazione del centrosinistra. Mi sono spesa tanto in prima persona, ma evidentemente questo non è bastato. Sapevo che come centrosinistra, partivamo da una situazione cittadina molto difficile. L'apparentamento con la coalizione di Doronzo ha cercato di compattare l'area, ma anche questo non è servito. Auspico che il governo Cannito possa portare in città molta più serenità rispetto al clima visto in campagna elettorale. Resto, però, preoccupata per il futuro di Barletta, perché non è un consiglio comunale che mi fa stare tranquilla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725