Giovedì 21 Giugno 2018 | 21:51

dopo 33 anni

Monopoli, il cineteatro di tutti
restituito finalmente alla città

Il «Radar» è stato inaugurato

cineteatro radar monopoli

di EUSTACHI CAZZORLA

MONOPOLI - Taglio del nastro con l’«evviva» ripetuto più volte da Antonio Stornaiolo. Il taglio del nastro, tricolore e biancoverde, in due punti, da parte del consigliere regionale e presidente del locale Conservatorio «Nino Rota» Fabiano Amati, del sindaco Emilio Romani e alla presenza del presidente della Regione Michele Emiliano. Al termine di un gran galà inaugurale che riaccende il «Radar» dopo 33 anni di silenzio, rotti solo dal fragore dei lavori che hanno restituito una nuova vita alla «nave di tufo colorato». Ancorata dal 1947 a oggi sul curvone di via Magenta, nei pressi della stazione.

Non c’è più l’annesso Albergo Savoia, ma di quei tempi resta la grandeur di un periodo tramontato. Quello in cui si avvolgeva ancora a mano la pellicola al termine di ogni proiezione mentre oggi i film sono dematerializzati con un clic. Il tempo è andato avanti e il «Radar» riapre i battenti, fedele a una nuova missione di cinema e contenitore per i concerti del locale Conservatorio.

«Potevamo scegliere la difficile via di ricostruirlo per lotti - ha detto il sindaco Romani rispondendo alla domanda del giornalista della “Gazzetta” Onofrio Pagone sul palco del Radar per ricostruirne la storia - ma abbiamo preferito la via di un lavoro complessivo». I lavori sono stati eseguiti dalla Research Consorzio Stabile, finanziati per 7,2 milioni di euro di cui circa 3 messi dal Miur, altrettanti messi dalla Regione tramite il piano operativo Fesr 2007-2013 e la restante parte dal Comune.

«Sono felice e soddisfatto - commenta il sindaco Romani -. Il Radar sta facendo respirare un’aria diversa in città. Ed è corsa ai botteghini. C’è già il tutto esaurito per diversi spettacoli». Si susseguono fino al 18 marzo prima dello stop in attesa dell’affidamento del contenitore a un gestore selezionato. Il Conservatorio ha un nuovo spazio operativo ma soprattutto quell’auditorium che mancava per le prove e anche per i concerti. «C’era una volta una storia... La nostra...» è stato il titolo della serata che ha avuto come special guest Emilio Solfrizzi in gran spolvero in un parterre di oltre 450 invitati con tanta voglia di partecipare a un sogno che si è materializzato nel giro di 3 anni. Ma che per diventare realtà ha avuto bisogno del lavoro corale di un gruppo cui dal palco non è mancato il doveroso «grazie».

A Franco Alba che da sindaco comprò da Anselmo Camicia la struttura. Poi Giampaolo Schiavo, già direttore del Conservatorio, e Nicola Incardona, già presidente del «Nino Rota» che per primi siglarono il protocollo d’intesa per la ristrutturazione insieme al sindaco Romani. Poi Bruno Civello, già dirigente del Miur, Elio Orciuolo che da vicesindaco e assessore alla cultura della prima amministrazione Romani iniziò a tessere i primi tasselli per il recupero. Poi Alberto Pasqualone, da assessore ai lavori pubblici, e il suo successore Angelo Annese. L’allora dirigente della Ripartizione, ingegner Pompeo Colacicco, per arrivare ai giorni nostri con Amati e l’attuale direttore del «Nino Rota» Roberto De Leonardis. Sul palco anche l’architetto Palma Librato che ha ripercorso l’amarcord del concorso d’idee del 1992 per il «Radar» purtroppo naufragato ma che ha posto le premesse per una voglia di recupero. In sala c’erano i nonni e i bambini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Palagiustizia di Bari, in Consiglio dei ministri un decreto legge per smontare le tende

Palagiustizia di Bari, un decreto legge per «smontare le tende»
Stop ai processi sino a settembre

 
bicicletta in Puglia

Godere della Puglia girando in bicicletta

 
siti unesco puglia e basilicata

Matera 2019 e Puglia insieme come reti di siti Unesco

 
Bari, nessun riscatto in vista di ricapitalizzazione

Bari, nessun riscatto
in vista di ricapitalizzazione

 
Sulla stazione centrale di BariIl benvenuto a Papa Francesco

Sulla stazione centrale di Bari
Il benvenuto a Papa Francesco

 
Fibronit, addio all’ultimo edificio

Fibronit, addio
all’ultimo edificio

 
Precari Regione, Consulta boccia«esterni», ma salva gli «interni»

Puglia, quei vitalizi d’oro
per sei ex parlamentari

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 

MEDIAGALLERY

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 
Le Pink Bari volano in finale per lo scudetto

La Primavera della Pink Bari vola in finale per lo scudetto

 
Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

Il blitz dei Carabinieri a Bari con oltre 100 arresti

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Melania Trump in Texas: "come posso aiutare?"

Melania Trump in Texas: "come posso aiutare?"

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Italia TV
Merkel chiama Conte, bozza Ue sara' accantonata

Merkel chiama Conte, bozza Ue sara' accantonata

 
Economia TV
Termini, Nugo Space Experience per semplificare il viaggio

Termini, Nugo Space Experience per semplificare il viaggio

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Calcio TV
Nainggolan all'Inter

Nainggolan all'Inter

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso