Martedì 27 Settembre 2022 | 16:35

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Gli speciali

Storie a Mezzogiorno: nascosta a Noicattaro c'è una mini Grotta di Lourdes

A realizzare la singolare edicola votiva, interamente a mano, ci ha pensato Domenico "Vito" Conversa

19 Marzo 2022

Graziana Capurso (Video Di Santo-Bellomo ArtsMedia)

BARI - Sapevate che a Noicattaro, in Puglia, c'è una mini Grotta di Lourdes? Vi portiamo alla scoperta di questa chicca architettonica, interamente realizzata a mano, da Vito "Domenico" Conversa, ex contadino, muratore e anche costruttore dalla lunghissima barba bianca, che nel corso della sua vita ha sentito un richiamo e ha cominciato a costruire quest'edicola votiva dedicata alla Madonna per poi trasformarla passo dopo passo in una intera grotta.

Si tratta di una sua versione di quella di Lourdes ed è fatta per lo più di cemento: per darle forma ha usato qualunque cosa gli passasse sotto il naso, da vecchi bidoni per l'olio a contenitori di plastica, reti e infine polistirolo. Un pot-pourri di materiali di scarto che fanno parte di questo singolare progetto architettonico. Domenico si occupa quotidianamente del suo tempio, ha mollato ogni lavoro per dedicarsi solo alla costruzione e all'ampliamento di questa grotta: ha cominciato a costruirla nel 2007, ma il lavoro non finisce mai. Si tratta di un continuo work in progress, una sorta di cantiere aperto che continuerà a crescere nel tempo.

La struttura si erge sopra un terreno di famiglia e, come racconta Domenico nella video intervista, ci ha lavorato per lo più di notte, di nascosto poiché sapeva tutti lo avrebbero preso per pazzo. Ma il richiamo della fede era troppo forte, così quello che nella sua testa era solo un tempio si è trasformato negli anni in un gioiellino incastonato nella campagna barese. 

In fin dei conti questa Storia a Mezzogiorno si può sintetizzare con una citazione di Gio Ponti: Un'architettura senza architetti? Esiste: fu detta spontanea e individuata nella architettura minore (invece tutta l'architettura essenziale è spontanea, perché prende forma obbedendo alla sua destinazione).

*Speciali a cura di Graziana Di Santo e Fabrizio Bellomo (ArtsMedia) per La Gazzetta del Mezzogiorno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725