Venerdì 24 Settembre 2021 | 05:41

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Il caso

Matera, 90enne maltrattato da Guardia Medica: il video diventa virale, scoppia la polemica

L'anziano aveva chiesto la prescrizione di alcune medicine. Assessore regionale Leone promette “punizione più severa possibile”

MATERA - In breve tempo è diventata virale la video denuncia che ritrae un 90enne a Matera, che ieri sera, attendeva di ricevere assistenza per ricevere cure davanti alla guardia medica a cui chiede il rilascio di una prescrizione, data l'assenza del medico curante. L'anziano, in gravi difficoltà, piange perché gli viene risposto di andare via. Peccato che qualcuno era presente ha filmato tutto: si tratta di un ragazzo, che minacciando la diffusione delle immagini, poi fatte circolare sui 'social', ha chiesto ai sanitari che hanno scacciato l'anziano un po' di umanità. Solo allora il 90enne viene accolto nella struttura.

Sulla vicenda - di cui al momento si conoscono i dettagli ricavati dai tre minuti del video - non ha dubbi l'assessore alla sanità della Regione Basilicata Rocco Luigi Leone, medico pediatra.

"In merito allo spiacevole episodio successo alla guardia medica di Villalongo a Matera dove un nonnino viene maltrattato da due medici che hanno probabilmente dimenticato la mission di tale professione, mi impegnerò - dice - affinché questi soggetti abbiano la punizione più severa possibile. Chiedo anche l'intervento dell'Ordine dei Medici per stigmatizzare e punire questi comportamenti che niente hanno a che fare con la nostra deontologia".

LA REPLICA DELL'ORDINE DEI MEDICI - Immediata la replica dell’Ordine dei Medici che non è affatto d’accordo con l’assessore: ''Sicuramente i toni e l'atteggiamento sono sindacabili ma è pur vero che le dottoresse si stavano attenendo a precise disposizioni sanitarie che vietano, ai medici della guardia medica, la prescrizione di ricette in caso di cure croniche. E nonostante ciò le dottoresse in questione sono venute incontro alla richiesta del signore e gli hanno comunque rilasciato la ricetta, così come in altri antecedenti'', afferma il presidente provinciale dell'Ordine dei medici, Severino Montemurro.

L'ordine provinciale di Matera invita dunque a conoscere la ''situazione pregressa''. ''Dalle prime informazioni ricevute - dice Montemurro - siamo a conoscenza che le colleghe in questione erano sotto organico, in quanto il terzo collega è stato messo in quarantena per essere stato in contatto, nella stessa struttura, con un paziente Covid-19 positivo e non è stato sostituito. Inoltre, non risulta che le sale della guardia medica siano state sanificate successivamente all'acclarato caso di paziente Covid-19. L'Ordine, nella sua veste istituzionale, accerterà lo stato dei fatti salvaguardando la professionalità dei colleghi, la cura dei cittadini, con l'invito di evitare commenti fuori posto senza conoscere la reale situazione in cui la classe medica lavora soprattutto in questo periodo, considerando che molti sono stati contagiati da Covid-19 e, addirittura, 176 hanno perso la vita'', conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie