Lunedì 20 Gennaio 2020 | 13:06

NEWS DALLA SEZIONE

l'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 
Il caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
La decisione
Trani, infiltrazioni mafiose in azienda: disposta ammnistrazione giudiziaria

Trani, infiltrazioni mafiose in azienda: disposta ammnistrazione giudiziaria

 
nel nordbarese
Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare Silvestris: si indaga

Bisceglie, petardo esplode davanti farmacia ex europarlamentare: si indaga

 
l'esplosione
Andria, bomba su auto tecnico Fidelis durante allenamento

Andria, bomba su auto dirigente Fidelis durante allenamento

 
il caso
InnovaPuglia, nessun abuso per Emiliano con la nomina del sindaco di Bisceglie

InnovaPuglia, nessun abuso per Emiliano con la nomina del sindaco di Bisceglie

 
Tragedia sfiorata
Andria, bambina investita da auto finisce in ospedale

Andria, bambina investita da auto finisce in ospedale

 
La testimonianza choc
Strage treni Andria-Corato, dipendente in udienza: «Già nel 2014 si sfiorò la tragedia»

Strage treni Andria-Corato, dipendente in udienza: «Già nel 2014 si sfiorò la tragedia»

 
L'iniziativa
Barletta dice no alla plastica: pronta la distribuzione di 9mila borracce in alluminio

Barletta dice no alla plastica: distribuite 9mila borracce in alluminio per gli studenti

 
La sentenza
Scontro treni ad Andria, assolta ex dirigente del Ministero

Scontro treni ad Andria, assolta ex dirigente del Ministero

 
Giustizia
Trani, stop corse da un'aula all'altra: la chiamata di udienza sul cellulare

Trani, stop corse da un'aula all'altra: la chiamata di udienza sul cellulare

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraNel Materano
Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

 
TarantoLa denuncia
Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

 
BariL'operazione
Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

 
Lecce«Ghost Wine»
Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

 
HomeLa decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

 
HomeMaxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: tre persone fermate e perquisizioni in città

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

L'operazione della Gdf

Andria, «zuccheraggio» del vino: sequestrati migliaia di ettolitri e stabilimento abusivo

L’espediente, comunemente noto come “zuccheraggio”, è un procedimento illegale mediante il quale si aumenta la gradazione alcolica del vino attraverso l’aggiunta di saccarosio.

BARI - La Guardia di Finanza ha scoperto uno stabilimento vinicolo di Andria, privo di ogni tipo di autorizzazione amministrativa, all’interno del quale venivano illecitamente prodotti e commercializzati, completamente “in nero”, prodotti vinosi adulterati con zucchero. L’espediente, comunemente noto come “zuccheraggio”, è un procedimento illegale mediante il quale si aumenta la gradazione alcolica del vino attraverso l’aggiunta di saccarosio.

L’attività, quindi, ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro: un opificio costituito da 9 cisterne interrate e 21 serbatoi metallici adibiti allo stoccaggio dei prodotti vinosi, attrezzature e strumentazione di cantina; 450mila litri di prodotti vinosi di origine sconosciuta pronti per essere immessi in commercio; 7mila  chili di saccarosio illecitamente detenuti all’interno dello stabilimento. Il valore di quanto sequestrato si aggira intorno ai due milioni di euro.

I gestori dell’opificio, noti imprenditori del settore, sono stati denunciati per truffa aggravata, frode in commercio e sofisticazione di prodotti agroalimentari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • albertolast

    12 Febbraio 2019 - 13:28

    Essendo gli autori del crimine "noti imprenditori del settore", perché non renderne noti i nomi (o il nome dell'azienda)? Che giornalismo è questo?

    Rispondi

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie