Mercoledì 21 Novembre 2018 | 11:48

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Taranto, sindaco Melucci ritira le dimissioni

Taranto, il sindaco Melucci ci ripensa e ritira le dimissioni

 
Violenza su minorenni
Taranto, istruttore abusava delle sue giovani allieve in palestra: arrestato

Taranto, istruttore abusava delle sue giovani allieve in palestra: arrestato

 
Taranto
Ex Ilva, Genitori Tarantini contro Di Maio: lei ci ha tradito

Ex Ilva, Genitori Tarantini contro Di Maio: lei ci ha tradito

 
I funerali del 19enne
Calciatore suicida, l'allenatore del Martina: vuoto incolmabile

Calciatore suicida, l'allenatore del Martina: vuoto incolmabile

 
Dopo le dimissioni
Taranto, crisi in Comune: Melucci resta fermo a 17

Taranto, crisi in Comune: Melucci resta fermo a 17

 
La scoperta
Taranto, nascondeva moto rubate nel suo garage: arrestato 42enne

Taranto, nascondeva moto rubate nel suo garage: arrestato 42enne

 
Il caso
Taranto, accoglienza migranti: la Procura accende i fari

Taranto, accoglienza migranti: la Procura accende i fari

 
Promozione
Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita con Barletta

Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita col Barletta

 
L'indagine
Taranto, furti in casa: arrestato un georgiano

Taranto, furti in casa: arrestato un georgiano

 
La polemica
Rifiuti leccesi dirottati nel Tarantino per lo smaltimento

Rifiuti leccesi dirottati nel Tarantino per lo smaltimento

 
A Taranto
Ex Ilva: black out ferma 3 altoforni. ArcelorMittal: «No danni ambientali»

Ex Ilva: black out ferma 3 altoforni. ArcelorMittal: «No danni ambientali»

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Disastro ambientale

Ilva, udienza rinviata al 25
Codacons: ricorreremo all'Ue
se esclusi dal processo

Ilva

L'Ilva

TARANTO - E’ stato aggiornato a lunedì prossimo, 25 luglio, il processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva. Anche oggi le difese degli imputati hanno presentato eccezioni che tendono ad escludere alcune costituzioni di parte civile. Nella prossima udienza interloquiranno con la Corte d’Assise l’avv. Nicola Marseglia, per conto di Fabio Riva, ex vice presidente di Riva Fire, e l'avv. Angelo Loreto, per l’Ilva in amministrazione straordinaria, che in udienza preliminare presentò istanza di patteggiamento e potrebbe anche riproporre la richiesta.

Sono 47 gli imputati, 44 persone fisiche e tre società. Il presidente della Corte d’Assise, Michele Petrangelo, ha intenzione di chiudere la fase dedicata alle questioni preliminari entro fine mese (per ora sono fissate le udienze di lunedì e martedì prossimi) per entrare nel vivo della fase dibattimentale alla ripresa di settembre con tre udienze settimanali, dal lunedì al mercoledì.

Nel corso del processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva, i legali di alcuni imputati hanno chiesto alla Corte di Assise di escludere dalla costituzione di parte civile il Codacons e i cittadini di Taranto rappresentati dall’associazione. «Una vera e propria barricata - sostiene il presidente Carlo Rienzi - quella degli avvocati, che appare ancor più vergognosa se si considera che molti utenti che si vorrebbero fuori dal processo sono proprio gli abitanti della città che hanno sviluppato gravissime patologie a causa dell’inquinamento dell’aria».

Il Codacons, aggiunge Rienzi, «per statuto tutela l’ambiente e la salute della collettività. Attendiamo con fiducia la decisione dei giudici e siamo certi che la Corte d’Assise riconoscerà i diritti dei residenti. Ma nel caso in cui i cittadini vittime dell’Ilva dovessero essere esclusi dal processo, ricorreremo alla Corte europea per i diritti dell’uomo, al fine di ottenere piena tutela della salute umana».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400