Giovedì 26 Maggio 2022 | 16:33

In Puglia e Basilicata

LO SVILUPPO POSSIBILE

Nomina commissario Zes Jonica: «Taranto può ripartire»

Nomina commissario Zes Jonica: «Taranto può ripartire»

Lo scalo portuale di Taranto

Confindustria: «La Zona Economica Speciale Puglia-Basilicata potrà accogliere le aziende di promozione del Made in Italy»

06 Maggio 2022

Redazione online

TARANTO - «La Zes Jonica potrà finalmente scaldare i motori per avviarsi verso un percorso di piena operatività» è quanto commenta Confindustria Taranto dopo «la nomina del Commissario Floriana Gallucci» che «è stata infatti finalmente sancita dalla cosiddetta bollinatura da parte della Corte dei Conti , dopo mesi di attesa che avevano di fatto congelato l’operatività dello strumento, varato dal Governo 5 anni fa e da circa 5 mesi in attesa del visto di legittimità».

«E’ un passaggio che auspicavamo da tempo e che segna un importante avvio – ha dichiarato il Presidente di Confindustria Taranto Salvatore Toma, in un incontro in sede con il neo commissario - sia per rendere operativo uno strumento per noi fondamentale, in quanto attrattore di investimenti, sia per intraprendere con il commissario Gallucci un comune percorso di collaborazione».

«La Zes interregionale Puglia-Basilicata – è stato evidenziato in un confronto - ha come porto di riferimento lo scalo jonico. Le aziende che vi si insedieranno, oltre ad usufruire del credito d’imposta e godere delle speciali condizioni della Zes, potranno pertanto contare sulle prerogative offerte dalla Zona franca doganale. Le zes - ha dichiarato il Commissario - devono essere viste come uno strumento di politica industriale finalizzato a favorire lo sviluppo di nuove filiere produttive ed al rafforzamento competititvo delle diverse specializzazioni presenti sui territori, a partire dai settori del Made in Italy».


Nel ribadire la piena collaborazione, il Presidente Salvatore Toma ha espresso al Commissario Gallucci la disponibilità a supportare la Zes dal punto di vista logistico-organizzativo aprendo alla fruizione degli uffici di Confindustria Taranto, rimandando la definizione di un eventuale accordo in successivi incontri da realizzare a breve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725