Venerdì 05 Marzo 2021 | 11:49

NEWS DALLA SEZIONE

Operazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti

 
A MOTTOLA
Lavoro, Albini chiude tessitura nel Tarantino e delocalizza

Lavoro, Albini chiude tessitura nel Tarantino e delocalizza

 
Il caso
Taranto, funzionario scolastico contro prof negazionista: scoppia la polemica

Taranto, funzionario scolastico contro prof negazionista: scoppia la polemica

 
L'emergenza
Taranto, positivo al Covid muore poliziotto di 59 anni

Taranto, positivo al Covid muore poliziotto di 59 anni

 
indagini
Manduria, estorsione e rapina nei confronti di un 48enne: due in manette

Manduria, estorsione e rapina nei confronti di un 48enne: due in manette

 
indagini della gdf
Taranto, percepivano indebiti rimborsi: sequestrati beni per 255mila euro a 4 consiglieri comunali

Taranto, percepivano indebiti rimborsi: sequestrati beni per 255mila euro a 4 consiglieri comunali

 
sicurezza impianti
Mittal Taranto, pericolosità altoforni: esposto presentato in Procura

Mittal Taranto, pericolosità altoforni: esposto presentato in Procura

 
emergenza Covid
Taranto, nel reparto di Pneumologia del «Moscati» ad un anno dal paziente zero: «Noi in prima linea»

Taranto, nel reparto di Pneumologia del «Moscati» ad un anno dal paziente zero: «Noi in prima linea»

 
Lotta al virus
Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

 
Il virus
Taranto, tamponi agli avvocati nelle tensostrutture in tribunale

Taranto, tamponi agli avvocati nelle tensostrutture in tribunale

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'emergenza
Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

 
Leccela denuncia
Baia verde ostaggio dei randagi, aggredito un podista: è allarme

Baia verde ostaggio dei randagi, aggredito un podista: è allarme

 
BariBlitz della Polizia
Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

 
FoggiaCriminalità
Bandito scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

Banditi scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 10 ordinanze

 
TarantoOperazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

La decisione

Mittal, stabilizzazione oraria per 200 lavoratori dell'indotto. Tar: chiusura nastri in quota al 31 gennaio

Lo rende noto la Fisascat Cisl, precisando che per una prima fascia di 120 dipendenti il parametro orario diventerà, almeno fino al 30 giugno

Conte: «Mittal chiede 5000 esuberi, inaccettabile». Governo disponibile a discutere immunità

TARANTO - La contrattazione di secondo livello tra Rappresentanti sindacali unitari e della sicurezza e la Pellegrini Spa, dal 2017 nel sistema appalto del siderurgico ex Ilva di Taranto e specializzata in pulizie civili, ha determinato la stabilizzazione oraria di 200 degli attuali 290 dipendenti, 9 dei quali a tempo determinato e 281 a tempo indeterminato. Lo rende noto la Fisascat Cisl, precisando che per una prima fascia di 120 dipendenti il parametro orario diventerà, almeno fino al 30 giugno, pari a 24 ore settimanali, mentre per una seconda fascia di 80 lavoratori sarà di 30 ore, in analogia con l’orario settimanale dei restanti 90. "Il nostro obiettivo - spiegano Mirko Carta e Vincenzo Fanelli della Rsu e Giuseppe Boccuni (Rls), tutti Fisascat - in un quadro di maggiore richiesta di attività Covid e di prestazioni da parte della committente Arcelor Mittal, è stato garantire un reddito maggiore, più stabile e più dignitoso ai nostri lavoratori e favorire una conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, unita alla salvaguardia della salute e sicurezza». Sulle maggiori prestazioni, di pulizie e sanificazione, richieste da ArcelorMittal «in costanza di pandemia», le parti contraenti monitoreranno ogni 15 giorni la dinamica dei nuovi assetti societari dello stabilimento e a fine giugno prossimo faranno il punto sulla stabilità della commessa.

Resta fissato al 31 gennaio il termine della prescrizione ambientale per la chiusura di nastri e torri in quota dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal di Taranto, indicata nel decreto del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Il Tar del Lazio ha così deciso sul ricorso presentato dall’azienda, facendo rilevare che «detto termine è stato sostanzialmente confermato anche dalle valutazioni espresse nella conferenza di servizi decisoria, dovendo la società assicurare il rispetto del raggiungimento del 93% della chiusura dei nastri in quota - termine, questo, condiviso dalla stessa ricorrente -, residuando, quindi, una percentuale esigua di lavorazioni, puntualmente indicate nella conferenza di servizi». La domanda cautelare «merita accoglimento - è detto nel provvedimento del Tar - nei soli limiti della conferma della sospensione delle prescrizioni indicate a suo tempo nel decreto gravato», relativa alla copertura dei nastri (prescrizione n.6 del piano ambientale, per la quale il decreto fissava il termine del 30 aprile), «la cui illegittimità - si aggiunge - è stata già rilevata da questo Tribunale con l’ordinanza n. 6755 del 2020 e che sono state superate dalle stesse conferenze di servizi, con le quali è stato definito un nuovo quadro prescrittivo e temporale, relativamente al quale la ricorrente ha manifestato la propria condivisione». Resta «ferma - si fa rilevare - l’osservanza di tutte le misure interinali già imposte nelle more della definizione del giudizio nel merito e salvo l’esito dell’obbligatorio decreto conclusivo da parte del Ministro». L’udienza di merito è fissata per il 19 maggio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie