Venerdì 26 Febbraio 2021 | 05:23

NEWS DALLA SEZIONE

Nella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 
Il caso
Barletta, marito cancella l'identità della moglie per 20 anni: condannato

Barletta, marito cancella l'identità della moglie per 20 anni: condannato

 
la polemica
Bisceglie, lavori in corso sulla costa: «Sembra la muraglia biscegliese»

Bisceglie, lavori in corso sulla costa: «Sembra la muraglia biscegliese»

 
Nella Bat
Canosa, rapina a portavalori vicino alla posta: ferita guardia giurata

Canosa, rapina a portavalori vicino alla posta: ferite una guardia giurata

 
La sentenza d'appello
Barletta, Di Leo ucciso dopo lite per leadership sui frutti di mare: confermato ergastolo per sicario

Barletta, Di Leo ucciso dopo lite per leadership sui frutti di mare: confermato ergastolo per sicario

 
La fiction
Lolita Lobosco, parla Bianca Nappi: «Accanto alla Ranieri ho ritrovato Trani»

Lolita Lobosco, parla Bianca Nappi: «Accanto alla Ranieri ho ritrovato Trani»

 
sicurezza urbana
Barletta, ripristinata viabilità in via Buonarroti: nessun intralcio più per i Vigili del fuoco

Barletta, ripristinata viabilità in via Buonarroti: nessun intralcio più per i Vigili del fuoco

 
L'emergenza
Vaccini anti Covid nella BAT: «Serve accelerare, altrimenti ci vorranno anni»

Vaccini anti Covid nella BAT: «Serve accelerare, altrimenti ci vorranno anni»

 
controlli della Ps
Barletta, nascondeva marijuana e cocaina in un armadio in casa: arrestato 45enne

Barletta, nascondeva marijuana e cocaina in un armadio in casa: arrestato 45enne

 
le indagini
Barletta, sparò a 21enne per vendicare accoltellamento: arrestato 26enne

Barletta, sparò a 21enne per vendicare accoltellamento: arrestato 26enne

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIn via Crispi
Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

Taranto, agguato in serata: grave un 20enne ferito all'addome

 
LecceNella notte
Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

Surano, la banda del buco svaligia due negozi in centro commerciale

 
FoggiaIl sindaco
San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

San Marco in Lamis, Covid tra i giovani: 11 positivi tra 1 e 25 anni

 
PotenzaL'incidente
San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

San Severino, pescatore precipita in Bosco Magnano: soccorso dai pompieri

 
BariIl progetto
Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

Bari, Finacantieri investe 26mln: punta su meccatronica e innovazione

 
BatNella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

i più letti

Il caso

Trani, vendevano prodotti fitosanitari con marchi falsi: 2 condanne

Il 'Dormex' era stato ritirato nel 2009 dal mercato italiano

Tribunale, toga

TRANI- Il Tribunale di Trani ha condannato a un anno e sei mesi e un anno e due mesi di reclusione i fratelli Vincenzo e Luigi Zinni, proprietari della Sud Agricola di Andria che commercializza prodotti per l'agricoltura, accusati di aver contraffatto e introdotto in commercio un prodotto spacciato come Dormex, nome commerciale di un fitoregolatore utilizzato in agricoltura che stimola una maggiore produzione e una raccolta anticipata. Il Dormex, prodotto dalla società tedesca AlzChem Trostberg AG, è stato ritirato dal mercato italiano nel 2008 e successivamente anche dal mercato europeo, ma continua ad essere commercializzato in molti altri Paesi del mondo. Un altro imputato è stato assolto dall’accusa di favoreggiamento. I reati contestati risalgono al periodo tra gennaio e marzo 2012.
Nelle motivazioni della sentenza, il giudice Paola Angela De Santis fa presente che il prodotto fu «classificato come tossico, presentando dei rischi per chi lo utilizzava come esposizione in assenza dei dispositivi di protezione individuale». Sta di fatto che negli anni si è diffuso sempre di più il mercato illegale di prodotti similari - ma non autorizzati - a tal punto che AlzChem ha sporto denuncia per contrastare il fenomeno di diffusione illegale nel mercato nero del prodotto contraffatto contenuto spesso in taniche blu recanti etichette false che riportano il nome commerciale Dormex. Gli imputati, che rispondono di contraffazione e introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, sono stati altresì condannati al pagamento delle spese processuali e di custodia dei beni in sequestro e al risarcimento del danno (da liquidarsi in separato giudizio) patito da AlzChem Trostberg AG, che si è costituita in giudizio con l’avvocato Franca Annicchiarico del foro di Taranto. La società tedesca in una nota del suo legale esprime «viva soddisfazione per gli esiti delle attività investigative e della Magistratura di Bari e Trani».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie