Mercoledì 19 Febbraio 2020 | 02:31

NEWS DALLA SEZIONE

La sentenza d'appello
Taranto e bilanci fasulli, ex sindaco non dovrà risarcire Comune

Taranto e bilanci fasulli, ex sindaco Di Bello non dovrà risarcire Comune

 
Il caso
Taranto, controlli antidroga a tappeto in città: sospesa una discoteca di Castellaneta

Taranto, controlli antidroga a tappeto in città: sospesa discoteca Cromie di Castellaneta

 
Lotta alla droga
Catellaneta, sei misure per tentata estorsione, spaccio e porta abusivo di armi

Catellaneta, sei misure per tentata estorsione, spaccio e porta abusivo di armi

 
Politica
Taranto, Laricchia (M5s) : «Noi, al lavoro per riconvertire la città»

Taranto, Laricchia (M5s) : «Noi, al lavoro per riconvertire la città»

 
Stalking
Perseguita e violenta per 4 mesi una donna: arrestato 49enne nel Tarantino

Perseguita e violenta per 4 mesi una donna: arrestato 49enne nel Tarantino

 
AERONAUTICA MILITARE
Taranto, il 36° Stormo e l'84° Csarregalano un sorriso ai piccoli malati

Taranto, il 36° Stormo e l'84° Csar regalano un sorriso ai piccoli malati

 
La «staffetta»
Taranto, mercoledì arrivano le Sardine. Poi sarà la volta di Squinzano

Taranto, mercoledì arrivano le Sardine. Poi sarà la volta di Squinzano

 
Incidente stradale
Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

Taranto, moto si ribalta e schiaccia centauro: morto 60enne

 
Il caso
Taranto, operaio dimenticato a 70 metri d'altezza: le sue urla hanno attirato i soccorsi

Taranto, operaio dimenticato a 70 metri d'altezza: le sue urla attirano i soccorsi

 
Lutto
La scomparsa di Gianni Rotondo, decano dei giornalisti pugliesi

La scomparsa di Gianni Rotondo, decano dei giornalisti ionici

 
L'iniziativa
Taranto, «bonus bebè» da 300mila euro nel bilancio di previsione

Taranto, «bonus bebè» da 300mila euro nel bilancio di previsione

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Ciofani: «Bisogna cambiare passo per vincere tutte le partite»

Bari calcio, Ciofani: «Bisogna cambiare passo per vincere tutte le partite»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl salvataggio
Molfetta, «Caretta-Caretta» agonizzante in uliveto: lontana 4 Km dal mare

Barletta, trovata «caretta-caretta» agonizzante in campagna: affidata al Wwf

 
FoggiaL'aggressione
Apricena, commerciante rapinato e ferito mentre va in banca

Apricena, commerciante rapinato e ferito mentre va in banca

 
BariL'inaugurazione
Spazio, la barese Sitael apre sede in Australia: costruirà satelliti

Spazio, la barese Sitael apre sede in Australia: costruirà satelliti

 
TarantoLa sentenza d'appello
Taranto e bilanci fasulli, ex sindaco non dovrà risarcire Comune

Taranto e bilanci fasulli, ex sindaco Di Bello non dovrà risarcire Comune

 
LecceIl caso
L'orologio funziona, ma il cuore no: leccese «salvato» da smartwatch

L'orologio funziona, ma il cuore no: leccese «salvato» da smartwatch

 
PotenzaIl caso
Petrolio lucano, incidente a Tempa Rossa: si tratta di malfunzionamento

Petrolio lucano, incidente a Tempa Rossa: si tratta di malfunzionamento

 
MateraL'inchiesta
Sanitopoli lucana, ex governatore Marcello Pittella rinviato a giudizio

Sanitopoli lucana, a giudizio ex governatore Pittella: con lui anche ex dg Asl Bari

 
BrindisiIl caso
Francavilla Fontana, col trattore rubato non si ferma all’alt

Francavilla Fontana, col trattore rubato non si ferma all’alt

 

i più letti

l'accordo

Taranto, ArcelorMittal e commissari vicini per acquisizione stabilimenti

Parti chiederanno domani al giudice di Milano Claudio Marangoni un rinvio del procedimento di almeno una quindicina di giorni

 ArcelorMittal  lascia l’ex Ilva: “Vogliamo rescindere l’accordo per l’acquisto”

TARANTO - Stando a quanto si è saputo, le due parti sono vicine a raggiungere un accordo di massima. Accordo che prevederà poi, ovviamente, la necessaria traslazione dell’intesa nelle modifiche, concordate tra Mittal e i commissari, al contratto di affitto e acquisizione degli stabilimenti attualmente in vigore e dal quale il gruppo franco indiano aveva annunciato, a novembre, di voler recedere.
Per arrivare alla formalizzazione di un testo definitivo di intesa, che porterà poi alle modifiche del contratto, serve, però, ancora del tempo, probabilmente fino a fine mese. Dunque, domattina i legali di Mittal (tra cui gli avvocati Romano Vaccarella e Ferdinando Emanuele) e quelli dell’ex Ilva in amministrazione straordinaria (tra cui gli avvocati Giorgio De Nova ed Enrico Castellani) dovrebbero presentare al giudice in udienza una richiesta di slittamento del procedimento di due settimane, al massimo tre. A meno di un naufragio delle trattative all’ultimo minuto, non previsto al momento, domani, quindi, non ci sarà la discussione della causa, né alcuno scontro in aula tra le parti, ma si lavorerà ancora giorni per mettere a posto l’intesa.
Non è previsto per domani nemmeno, è stato spiegato, alcun testo di 'pre-accordò. Nessuna intesa di massima bilaterale sarà firmata in queste ore o domani, perché le parti vogliono nei prossimi giorni arrivare direttamente a chiudere e formalizzare un accordo definitivo. Nel frattempo, i legali si scambieranno dei testi 'internì, che rimarranno tra loro, sui punti in discussione.
Lo scorso 20 dicembre, in Tribunale, prima dell’udienza, l’ad di ArcelorMittal Lucia Morselli e i tre commissari dell’ex Ilva, Francesco Ardito, Alessandro Danovi e Antonio Lupo avevano già firmato un 'heads agreement' per gettare le basi per la negoziazione, ancora in corso, per arrivare ad un nuovo piano industriale in vista del rilancio del polo siderurgico con base a Taranto. Piano che, sulla base di quel protocollo di intesa e passando, appunto, attraverso la ristrutturazione del vecchio contratto tra gli indiani e l’amministrazione straordinaria, vedrebbe anche la creazione di una «newco» e punterebbe sulla «tecnologia verde».

PREOCCUPAZIONE DELLA UILM - «Domani ArcelorMittal e Commissari si presenteranno davanti al Tribunale di Milano per chiedere un ennesimo rinvio. Non è stato sufficiente il periodo trascorso dal 20 dicembre ad oggi per raggiungere un’intesa tra le parti. Siamo impossibilitati ad esprimere giudizi perché non conosciamo su quali basi le parti hanno convenuto per chiedere un nuovo rinvio». Lo dichiara Rocco Palombella, Segretario Generale Uilm.
«Ci sentiamo ancora una volta - dichiara il leader Uilm - di esprimere la nostra grande preoccupazione per la condizione di incertezza che si vive all’interno degli stabilimenti. Chiediamo nuovamente - prosegue - al Governo e all’azienda di conoscere a quale punto sia arrivato il confronto e continuiamo a ribadire la nostra totale opposizione a qualsiasi intesa che metta in discussione i livelli occupazionale, sia per i lavoratori di ArcelorMittal che quelli in Amministrazione straordinaria, e gli interventi di ambientalizzazione degli stabilimenti previsti dall’accordo del 6 settembre 2018. Chiediamo al Governo - conclude - un incontro urgente per conoscere quali saranno le iniziative che intende adottare per far rispettare all’azienda gli impegni assunti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie