Giovedì 12 Dicembre 2019 | 04:28

NEWS DALLA SEZIONE

Serie D
Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

 
avetrana
Caso Scazzi, troppe bugie: chiesti 5 anni per Ivano Russo, 4 per Misseri: a gennaio il verdetto

Caso Scazzi, troppe bugie: chiesti 5 anni per Ivano Russo, 4 per Misseri: a gennaio il verdetto

 
Dopo stop ad Afo 2
Mittal: manovra, si valuta fondo 15mln per lavoratori ex Ilva. Giudice spegne Afo2

Taranto, Mittal ai sindacati: parte cassa integrazione per oltre 3500. «Lavoratori come scudi umani»

 
nel Tarantino
Montemesola, percepiva reddito di cittadinanza ma gestiva un bar: sanzioni per oltre 80mila euro

Montemesola, percepiva reddito di cittadinanza ma gestiva un bar: sanzioni per oltre 80mila euro

 
la tragedia
Mistero in Nicaragua, ucciso 54enne di Martina Franca

Mistero in Nicaragua, ucciso 54enne di Martina Franca

 
il siderurgico
Mittal, lavoratori in sciopero, in mille da Taranto in piazza a Roma. Afo 2, ok da Procura

Taranto, l'ex Ilva si ferma: giudice dice no a proroga Afo 2. La rabbia dei lavoratori a Roma VD

 
è ai domiciliari
Taranto, strappa borsa a una vecchietta per strada: arrestata 28enne

Taranto, strappa borsa a un'anziana per strada: arrestata 28enne

 
Ambiente
Torricella, sversavano liquami in campagna: arrestati zio e nipote

Torricella, sversavano liquami in campagna: arrestati zio e nipote

 
A Taranto
Mittal, volantini dei sindacati in fabbrica, dalle 23 lavoratori in sciopero

Mittal, parte sciopero: mille lavoratori in piazza a Roma. Afo 2, ok da Procura

 
Il siderurgico
Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

Cantiere Taranto, a studio sgravi del 100% per chi assume lavoratori ex Ilva

 

Il Biancorosso

serie c
Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

Il Bari senza Di Cesare è una prova di maturità

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariInfortunio sul lavoro
Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

Noicattaro, manovra rullo: operaio si frattura braccio e femore

 
TarantoSerie D
Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

Taranto calcio, manicchino impiccato e offese al dg Montella

 
FoggiaVertice in Prefettura
Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

Foggia, famiglie in container: sindaco firmerà ordinanza sgombero

 
Brindisitrasporti
Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

Brindisi, evacuazione per bomba: stop ai treni, ci saranno i bus

 
Leccea surbo
Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

Sud Sound System, dopo l'incidente Nandu Popu tranquillizza i fan: «Neanche un graffio grazie alle cinture»

 
Batle dichiarazioni
Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

Trani candidata a Capitale Italiana Cultura 2021, il sostegno di tutta la Bat

 
Potenzanel Potentino
Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

Montescaglioso, uccise a coltellate 42enne dopo una lite: 29enne condannato all'ergastolo

 
Materanel Materano
Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

Bernalda, scoperta base logistica mafia lucana: tre arresti

 

i più letti

il caso

Medicina, a Taranto ripartono le lezioni ma si presentano solo in tre

Previsti incentivi tra i 625 e i mille euro, scontistica sulla mensa, stage all’estero per i più meritevoli e certificazioni in lingua

Medicina, a Taranto ripartono le lezioni ma si presentano solo in tre

Solo in tre. Ma si farà ugualmente lezione a Taranto. Sperando, magari, che fino a fine mese qualche altro studente si lasci attrarre da quegli incentivi previsti per chi, appunto, tra le 300 matricole del corso di Medicina dell’ateneo barese, dovesse chiedere di venire a studiare a Taranto.
Incentivi niente male: una borsa di studio mensile oscillante tra i 625 e i mille euro, scontistica sulla mensa, borse di studio per stage all’estero per i più meritevoli, borse di studio per le certificazioni in lingua. Ma niente. Neanche così ha funzionato. Ma, pur essendo in tre, nessuna tentazione di cedere all’ipotesi di lezioni in teleconferenza, o altro. «Questi studenti devono poter studiare ore serenamente», dice il coordinatore del corso tarantino, prof. Cosimo Tortorella. A conferma delle affermazioni del presidente della Scuola di Medicina, prof. Loreto Gesualdo, secondo cui, appunto, qui si farà lezione anche solo con uno studente.

Ripreso ieri regolarmente, dunque, il calendario delle lezioni.
«Pochi, ma buoni», scherzano i tre studenti (una ragazza del capoluogo ed altri due della provincia) che hanno ritrovato i docenti conosciuti nei primi giorni di lezione nella sede tarantina ubicata presso la Cittadella della Carità, insieme agli altri corsi di laurea delle professioni sanitarie. E, ieri, non sono mancati i commenti. In primo luogo del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con delega alla programmazione economica e agli investimenti, Sen. Mario Turco, che definisce una «buona notizia» la ripresa delle attività didattiche a Taranto.

«La vicenda burocratica che si era venuta a creare – aggiunge - stava penalizzando un territorio che, invece, ha bisogno di investire in maniera strutturale su giovani, formazione e ricerca scientifica». Ma «la ripresa delle lezioni rappresenta solo un piccolo passo verso il consolidamento di un’identità universitaria non più procrastinabile», aggiunge poi Turco nel rammentare che, all’interno del “Cantiere Taranto” sarà prevista «l’istituzione di un “vero” Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia a Taranto, con un piano assunzionale, investimenti infrastrutturali e con un preciso indirizzo specialistico. Nel tavolo istituito presso palazzo Chigi, oltre ad aver superato gli ostacoli del canale formativo, abbiamo, grazie al supporto dei Ministeri dell’Università, della Salute e del Lavoro, dell’Università di Bari e dell’istituto Inail, previsto un possibile accordo di programma che prevede l’avvio dal prossimo anno accademico del corso di laurea in Medicina».

Un’ipotesi questa che, dunque, sembra crescere e rispetto alla quale il sen. Turco ringrazia anche il Sindaco di Taranto «per essersi reso disponibile a individuare già una struttura per ospitare il polo medico». Lasciando così intuire che la sede potrebbe cambiare dal prossimo anno.
«Promessa mantenuta», dice anche il consigliere regionale Pagano (Pd) che rivolge un particolare ringraziamento «a chi più di tutti ha creduto in questa impresa: il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha testardamente portato avanti l’iniziativa nonostante tutte le difficoltà incontrate durante il percorso. Allo stesso modo, è doveroso ringraziare il Rettore Bronzini, spesso bersaglio di immeritate offese dai soliti quattro dispensatori di odio e profeti di dietrologie».

«Ineludibile l'urgenza di una osmosi progettuale tra Medicina e professioni Sanitarie. Servizi, incentivi, prospettive devono riguardare l'intera area sanitaria accademica», afferma anche il presidente del Comitato per la Qualità della Vita, Carmine Carlucci. Sollecitate la convenzione tra Asl, Università, Cittadella, Comune per l'immediata clinicizzazione dei posti letto e tutte le procedure da inviare al Miur entro il 22 gennaio, nonché la riconvocazione della conferenza di servizi insediata l'11 settembre, e l'urbanizzazione intorno alle sedi universitarie di Paolo VI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie