Giovedì 02 Luglio 2020 | 14:36

NEWS DALLA SEZIONE

L'incontro
Università Taranto, «Spediti verso l’autonomia»: torna riunirsi cabina di regia

Università Taranto, «Spediti verso l’autonomia»: riunita cabina di regia

 
Social news
Manduria, Emiliano e Zaia insieme per un brindisi alla festa di Bruno Vespa

Manduria, Emiliano e Zaia insieme per un brindisi alla festa di Bruno Vespa

 
Il caso
Nella notte sindaci e ed enti ionici preparano la «resistenza di Taranto» contro Mittal

Nella notte sindaci e ed enti ionici preparano la «resistenza di Taranto» contro Mittal

 
Oncologia
ranto

Taranto, tenda climatizzata per i pazienti in fila

 
L'incontro di oggi
Mittal Taranto, prosegue Cassa integrazione senza accordo per 4 settimane

Mittal Taranto, prosegue Cassa integrazione senza accordo per 4 settimane

 
gara di Solidarietà
Taranto, oltre 8mila euro raccolti per curare Vincenzo da una forma di tumore raro

Taranto, oltre 8mila euro raccolti per curare Vincenzo da una forma di tumore raro

 
Lieto fine
Rintracciati dalla Polfer nelle stazioni di Barletta e Taranto 2 individui scomparsi nei giorni scorsi

Rintracciati dalla Polfer nelle stazioni di Barletta e Taranto 2 individui scomparsi nei giorni scorsi

 
nel Tarantino
In trasferta a Martina Franca si spostano in taxi per svaligiare distributori automatici: 4 giovani denunciati

In trasferta a Martina Franca si spostano in taxi per svaligiare distributori automatici: 4 giovani denunciati

 
Controlli dei CC
Ginosa Marina, cede cocaina in un ristorante a due acquirenti: arrestato 33enne

Ginosa Marina, cede cocaina in ristorante a 2 acquirenti: arrestato 33enne

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

Bari, Laribi carica i biancorossi: «Pronti a scrivere un pezzo di storia»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceLe nostre coste
Otranto, sigilli in uno stabilimento: lido Zen, 10 indagati a Gallipoli

Otranto, sigilli in uno stabilimento: lido Zen, 10 indagati a Gallipoli

 
MateraLe tradizioni religiose
Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro

Matera, è il giorno della Madonna della Bruna: ma niente assalto al carro FOTO

 
Potenzadati regionali
Coronavirus in Basilicata, 254 tamponi tutti negativi: restano solo 2 contagiati in regione

Coronavirus in Basilicata, 254 tamponi tutti negativi: restano solo 2 contagiati in regione

 
Foggiaestorsioni in campagna
San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

San Giovanni Rotondo, minaccia agricoltori per imporre egemonia sulla raccolta olive: arrestato 40enne

 
BariControlli della polizia
Bari, sfrecciano in auto a Poggiofranco con mezzo chilo di hashish: due in manette

Bari, sfrecciano in auto a Poggiofranco con mezzo chilo di hashish: due in manette

 
BatVerso il voto
Andria, Nino Marmo ha deciso: si candida a sindaco Pastore

Andria, Nino Marmo ha deciso: si candida a sindaco

 
BrindisiNel brindisino
Erchie, attentato incendiario contro azienda agricola

Erchie, attentato incendiario contro azienda agricola: arrestati 2 giovanissimi

 

i più letti

il caso

Medicina, a Taranto ripartono le lezioni ma si presentano solo in tre

Previsti incentivi tra i 625 e i mille euro, scontistica sulla mensa, stage all’estero per i più meritevoli e certificazioni in lingua

Medicina, a Taranto ripartono le lezioni ma si presentano solo in tre

Solo in tre. Ma si farà ugualmente lezione a Taranto. Sperando, magari, che fino a fine mese qualche altro studente si lasci attrarre da quegli incentivi previsti per chi, appunto, tra le 300 matricole del corso di Medicina dell’ateneo barese, dovesse chiedere di venire a studiare a Taranto.
Incentivi niente male: una borsa di studio mensile oscillante tra i 625 e i mille euro, scontistica sulla mensa, borse di studio per stage all’estero per i più meritevoli, borse di studio per le certificazioni in lingua. Ma niente. Neanche così ha funzionato. Ma, pur essendo in tre, nessuna tentazione di cedere all’ipotesi di lezioni in teleconferenza, o altro. «Questi studenti devono poter studiare ore serenamente», dice il coordinatore del corso tarantino, prof. Cosimo Tortorella. A conferma delle affermazioni del presidente della Scuola di Medicina, prof. Loreto Gesualdo, secondo cui, appunto, qui si farà lezione anche solo con uno studente.

Ripreso ieri regolarmente, dunque, il calendario delle lezioni.
«Pochi, ma buoni», scherzano i tre studenti (una ragazza del capoluogo ed altri due della provincia) che hanno ritrovato i docenti conosciuti nei primi giorni di lezione nella sede tarantina ubicata presso la Cittadella della Carità, insieme agli altri corsi di laurea delle professioni sanitarie. E, ieri, non sono mancati i commenti. In primo luogo del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con delega alla programmazione economica e agli investimenti, Sen. Mario Turco, che definisce una «buona notizia» la ripresa delle attività didattiche a Taranto.

«La vicenda burocratica che si era venuta a creare – aggiunge - stava penalizzando un territorio che, invece, ha bisogno di investire in maniera strutturale su giovani, formazione e ricerca scientifica». Ma «la ripresa delle lezioni rappresenta solo un piccolo passo verso il consolidamento di un’identità universitaria non più procrastinabile», aggiunge poi Turco nel rammentare che, all’interno del “Cantiere Taranto” sarà prevista «l’istituzione di un “vero” Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia a Taranto, con un piano assunzionale, investimenti infrastrutturali e con un preciso indirizzo specialistico. Nel tavolo istituito presso palazzo Chigi, oltre ad aver superato gli ostacoli del canale formativo, abbiamo, grazie al supporto dei Ministeri dell’Università, della Salute e del Lavoro, dell’Università di Bari e dell’istituto Inail, previsto un possibile accordo di programma che prevede l’avvio dal prossimo anno accademico del corso di laurea in Medicina».

Un’ipotesi questa che, dunque, sembra crescere e rispetto alla quale il sen. Turco ringrazia anche il Sindaco di Taranto «per essersi reso disponibile a individuare già una struttura per ospitare il polo medico». Lasciando così intuire che la sede potrebbe cambiare dal prossimo anno.
«Promessa mantenuta», dice anche il consigliere regionale Pagano (Pd) che rivolge un particolare ringraziamento «a chi più di tutti ha creduto in questa impresa: il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha testardamente portato avanti l’iniziativa nonostante tutte le difficoltà incontrate durante il percorso. Allo stesso modo, è doveroso ringraziare il Rettore Bronzini, spesso bersaglio di immeritate offese dai soliti quattro dispensatori di odio e profeti di dietrologie».

«Ineludibile l'urgenza di una osmosi progettuale tra Medicina e professioni Sanitarie. Servizi, incentivi, prospettive devono riguardare l'intera area sanitaria accademica», afferma anche il presidente del Comitato per la Qualità della Vita, Carmine Carlucci. Sollecitate la convenzione tra Asl, Università, Cittadella, Comune per l'immediata clinicizzazione dei posti letto e tutte le procedure da inviare al Miur entro il 22 gennaio, nonché la riconvocazione della conferenza di servizi insediata l'11 settembre, e l'urbanizzazione intorno alle sedi universitarie di Paolo VI.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie