Mercoledì 21 Novembre 2018 | 18:38

NEWS DALLA SEZIONE

La conferenza stampa
Unicef a Taranto, epidemiologo: «I bambini mangiano e respirano diossina»

Unicef a Taranto, epidemiologo: «I bambini mangiano e respirano diossina»

 
Il caso
Canapa "light", a Taranto scattano i sequestri

Canapa "light", a Taranto scattano i sequestri

 
La decisione
Taranto, sindaco Melucci ritira le dimissioni

Taranto, il sindaco Melucci ci ripensa e ritira le dimissioni

 
Violenza su minorenni
Taranto, istruttore abusava delle sue giovani allieve in palestra: arrestato

Taranto, istruttore abusava delle sue giovani allieve in palestra: arrestato

 
Taranto
Ex Ilva, Genitori Tarantini contro Di Maio: lei ci ha tradito

Ex Ilva, Genitori Tarantini contro Di Maio: lei ci ha tradito

 
I funerali del 19enne
Calciatore suicida, l'allenatore del Martina: vuoto incolmabile

Calciatore suicida, l'allenatore del Martina: vuoto incolmabile

 
Dopo le dimissioni
Taranto, crisi in Comune: Melucci resta fermo a 17

Taranto, crisi in Comune: Melucci resta fermo a 17

 
La scoperta
Taranto, nascondeva moto rubate nel suo garage: arrestato 42enne

Taranto, nascondeva moto rubate nel suo garage: arrestato 42enne

 
Il caso
Taranto, accoglienza migranti: la Procura accende i fari

Taranto, accoglienza migranti: la Procura accende i fari

 
Promozione
Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita con Barletta

Calcio, si impicca calciatore 19enne del Martina: rinviata partita col Barletta

 
L'indagine
Taranto, furti in casa: arrestato un georgiano

Taranto, furti in casa: arrestato un georgiano

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Questa mattina

Ilva, tornelli guasti, 3mila lavoratori in sciopero

L'adesione al sit-in di protesta per i disagi dello stabilimento è stata pressoché totale

Ilva

Lo stabilimento Ilva

Sciopero di due ore, dalle 7 alle 9 di questa mattina dei lavoratori dell’appalto Ilva, con presidio davanti alla portineria imprese, per protestare contro i disagi causati dal mal funzionamento di alcuni tornelli che costringono gli stessi lavoratori a lunghissime file, anche sotto la pioggia, per entrare in fabbrica e farsi vistare l'ingresso da parte del vigilante di turno. Circa 3mila lavoratori, secondo fonti sindacali, hanno partecipato al sit in e l’adesione allo sciopero è stata pressoché totale.
«E' una situazione assurda - commenta Vincenzo Castronuovo della Fim Cisl - e dopo lo scioglimento del presidio si è riformata una lunghissima fila per consentire agli operai di entrare nello stabilimento, sempre per lo stesso problema. Abbiamo atteso fino a ieri sera notizie da parte dell’azienda, che invece non si è fatta sentire. La questione va affrontata e definita o ci saranno altre iniziative di mobilitazione»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400