Domenica 23 Settembre 2018 | 03:21

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Ambiente

Italcave accoglie rifiuti
provenienti dal Lazio

E si ripropongono le segnalazioni di cattivi odori nella zona

Italcave accoglie rifiuti provenienti dal Lazio

Ogni giorno due camion pieni di rifiuti provenienti dal Lazio dopo essere stati trattati negli impianti di Amiu Puglia a Foggia, arrivano nella discarica Italcave per essere smaltiti. Malgrado promesse e annunci, insomma, il territorio tarantino continua ad essere utilizzato quale pattumiera d’Italia, supplendo, come avviene in questo caso, a deficienze impiantistiche altrui.

Attenzione: senza i rifiuti del Lazio, Italcave comunque smaltirebbe immondizia proveniente da altri parti d’Italia, anche alla luce del recente ampliamento concesso della Provincia con quasi 5 milioni di metri cubi di volumetria disponibile, ne fa una delle delle discariche più grandi d’Europa.

Nei giorni scorsi numerose sono state le segnalazioni giunte alle autorità competenti riguardo ai cattivi odori registrati nella zona di Italcave, impianto che si trova nel territorio del Comune di Taranto, a poche centinaia di metri da quello di competenza del Comune di Statte.

«Anche quest'anno come da 15 anni a questa parte molti cittadini di Statte - dice Angelo Fasanella del comitato articolo 32 diritto alla salute di Statte - vivranno buona parte dell'estate chiusi in casa e con le finestre rigorosamente sbarrate grazie alla politica scellerata di chi continua ad autorizzare l'arrivo dello schifo da ogni luogo d'Italia per portarlo nella mega discarica di Italcave. L’altro giorno la puzza nauseabonda e vomitevole ha fatto si che molti cittadini del quartiere Feliciolla potessero starsene chiusi in casa privandoli del diritto fondamentale della libertà. Tutto questo dopo che la farsa di installare un sistema di captazione con il placet degli amministratori comunali di Statte (sindaco in testa) e fatto gravissimo dell'Arpa ha fatto flop in quanto il sistema denominato «Nosy» non ha mai funzionato».

Il sistema «Nosy» presentato dalla società Italcave nella sede del Comune di Statte alla presenza del sindaco, del suo team tecnico, dell'Arpa, di Statte 2.0 e del Comitato Art. 32 «voleva dimostrare come la puzza sarebbe stata captata - sostiene Fasanella - per poi essere prelevata da parte dell'Arpa per le analisi del caso. Gli unici a crederci i nostri amministratori mentre come Comitato Art. 32 e Di Gregorio (Statte 2.0), abbiamo subito rigettato tale progetto in quanto offensivo nei confronti dei cittadini. Sarebbe bastato eliminare i fanghi provenienti da tutta italia ma la risposta è sempre stata una sola, il business dei rifiuti non va messo in discussione mentre i cittadini possono vivere chiusi in casa. Chiediamo a gran voce al sindaco di prendere una decisione seria nei confronti di chi autorizza lo scempio su un territorio fortemente compromesso e pensi a difendere la salute dei suoi cittadini».[Mimmo Mazza]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Martinata, fucili di precisione e pistola in casa: in cella 53enne

Martina Franca, pistole a fucili di precisione in casa: in cella 53enne

 
Taranto, pesta a sangue un marocchino: in manette un 39enne

Lite tra due dipendenti del circo: in manette un 39enne, un ferito grave

 
Taranto, strage di Palagiano: autori ancora ignoti

Taranto, strage di Palagiano: autori ancora ignoti

 
Taranto, tenta rapina in tabaccheria e ferisce il proprietario: arrestato

Taranto, tenta rapina in tabaccheria e ferisce il proprietario: arrestato

 
Tra le strade di Grottaglie come in Fast and Furious: arrestato

Tra le strade di Grottaglie come in Fast and Furious: arrestato

 
Massafra, beccato con hashish, cocaina e marijuana: arrestato 18enne

Massafra, beccato con hashish, cocaina e marijuana: arrestato 18enne

 
Taranto, «La pulizia notturna? No, qui salta sempre»

Taranto, «La pulizia notturna? No, qui salta sempre»

 

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS