Mercoledì 24 Ottobre 2018 | 06:31

NEWS DALLA SEZIONE

Durante un'esercitazione
Taranto, botto e fumo da nave militare straniera: «manutenzione»

Taranto, botto e fumo da nave militare straniera: «manutenzione»

 
Il caso
Taranto, genitore di due bimbi ha la tubercolosi, Asl escude rischi a scuola

Taranto, genitore di due bimbi ha la tubercolosi, Asl escude rischi a scuola

 
Dopo due anni di indagini
Taranto, contrabbandavano gasolio agricolo: in 7 ai domiciliari

Taranto, contrabbandavano gasolio: 7 arresti, sequestrati 55 mln beni

 
A Taranto
Spacciavano calando la droga dal balcone: arrestati padre e figlio

Spacciavano calando la droga dal balcone: arrestati padre e figlio

 
Il dissesto
Taranto, per l’Osl scatta ora il conto alla rovescia

Taranto, per l’Osl scatta ora il conto alla rovescia

 
Il responso di Bruxelles
Ilva, immunità ai gestori: arriva l’altolà dell’Ue

Ilva, immunità ai gestori: arriva l’altolà dell’Ue

 
A Taranto
Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per i lavoratori dell'appalto

Tornelli rotti all'Ilva: venerdì scatta lo sciopero per i lavoratori dell'appalto

 
La città delle ceramiche
Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emiliano: «Ok gioco di squadra»

Grottaglie nuova Città Europea dello Sport 2020, Emiliano: «Ok gioco di squadra»

 
La classifica
Taranto poco smart: al 120esimo posto per vivibilità

Taranto poco smart: al 102esimo posto per vivibilità

 
Nella città vecchia
Taranto, nel ristorante di pescel'energia elettrica era... a sbafo

Taranto, nel ristorante di pesce
l'energia elettrica era... a sbafo

 
Scoperta dal Noe di Lecce
Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

Manduria, piantagione ulivi trasformata in discarica

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

politiche del 2006

Ilva, ex deputato Pd, Vico: «Ebbi contributo di 49mila euro»

L’esponente politico ha precisato di aver adempiuto all’epoca agli obblighi di registrazione, previsti dalla Legge 515/93

Ripristinato profilo Facebookdi deputato oscurato da hacker

TARANTO - L’ex deputato del Pd Ludovico Vico, ascoltato come teste dell’accusa nel processo per il presunto disastro ambientale causato dall’Ilva, ha ammesso di aver ricevuto un contributo di 49mila euro dall’azienda dei Riva per le elezioni politiche del 2006. L’esponente politico ha precisato di aver adempiuto all’epoca agli obblighi di registrazione, previsti dalla Legge 515/93, delle spese sostenute e di tutti i contributi economici ricevuti mediante la dichiarazione per la pubblicità delle spese elettorali e l'allegato elenco nominativo dei contributi in denaro.

Vico ha risposto ai pubblici ministeri Remo Epifani e Mariano Buccoliero e ha parlato del contributo ricevuto dall’Ilva su domanda dell’avvocato di parte civile Francesco De Lauro. L’ex deputato, attuale presidente provinciale dei Dem di Taranto, ha riferito anche di aver ricevuto, tramite posta elettronica, un testo dall’ex responsabile delle relazioni industriali dell’Ilva Girolamo Archinà che proponeva iniziative parlamentari volte alla modifica dell’art. 674 del codice penale (getto pericoloso di cose), ma nulla fece per dar corso a tali sollecitazioni.

Il nome di Vico compariva nelle intercettazioni della Guardia di finanza per i suoi colloqui telefonici con Archinà, ma il deputato ha sostenuto che la questione Ilva era centro della sua azione politica e che si è sempre schierato al fianco dei lavoratori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400