Martedì 19 Febbraio 2019 | 05:16

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

Distruggono macchia mediterranea per costruire edifici, due denunce a Porto Cesareo

 
HomeDopo la protesta
Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

Ex Ilva, deputati M5s contestati a Taranto: «Traditori». La replica: «Mai parlato di chiusura»

 
BariLa lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
BrindisiLotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
MateraDopo la frana
Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

Pomarico, servizio di vigilanza davanti alle scuole

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

 
FoggiaLotta allo spaccio
San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

San Severo, in camera 10 kg di droga e un’arma clandestina: arrestato 28enne

 

Fuga di gas: esplosione a Corato

Un forte boato ha scosso la città intorno alle 20. Ad originarlo, l'esplosione, avvertita in gran parte della città, di una grossa bombola di gas metano del noto «Disco Pub Dolium»
Fuga di gas: esplosione a Corato
CORATO - Un forte boato ha scosso la città intorno alle 20. Ad originarlo, l'esplosione, avvertita in gran parte della città, di una grossa bombola di gas metano del noto «Disco Pub Dolium», ristorante pub situato ai margini della strada statale 98, vicino alla zona industriale.
Ad causare l'esplosione della grossa bombola, secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, sarebbe stata una fuga di gasa avvenuta proprio nelle cucine.
Per molti minuti si è temuto il peggio, poi si è scoperto che fortunatamente in quel momento, all'interno delle cucine non c'era nessuno. L'incendio ha infatti distrutto la zona cucine del disco-pub e danneggiato anche una parte del locale.
I vigili del fuoco subito intervenuti, insieme a carabinieri, polizia e vigili urbani, hanno dovuto domare l'incendio che si è sviluppato in tutta la zona retrostante il disco-pub.
L'ipotesi più accreditata dagli investigatori è dell'incendio causato da una fuga di gas. Le indagini sull'episodio sono coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica preso il Tribunale di Trani, Achille Bianchi, che ha posto sotto sequestro il locale.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400