Sabato 04 Luglio 2020 | 01:31

NEWS DALLA SEZIONE

Difesa
F-35 atomici si addestrano negli Usa. Atterreranno nel «nido» dei Matarrese

F-35 atomici si addestrano negli Usa: atterreranno nel «nido» dei Matarrese

 
MARINA MILITARE
Brigata San Marco e Presidioa Brindisi cambia il comandante

Brigata San Marco e Presidio a Brindisi cambia il comandante

 
Il progetto
In Puglia arriva l'intesa tra Regione ed Esercito per percorsi formativi

In Puglia arriva l'intesa tra Regione ed Esercito per percorsi formativi

 

Il Biancorosso

SERIE C
Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

Bari calcio, Schiavone: «In campo sempre per vincere»

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVIl video
Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

Bari, incivili festeggiano a Largo Giannella: all'alba i resti del degrado

 
LecceEmergenza nel territorio
Le campagne in balìa delle bande. Maxi-furto sventato in extremis

Salento, le campagne in balìa delle bande: maxi-furto sventato in extremis

 
FoggiaIl salvataggio
Tartaruga in difficoltà perde uova in mare: visitata nel centro di Manfredonia

Tartaruga in difficoltà perde uova in mare: visitata nel centro di Manfredonia

 
MateraIl caso
Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

Matera, minaccia di morte la moglie poi va in questura con un taglierino: arrestato

 
Potenzasicurezza
Potenza, Tempa Rossa: «risultati analisi non concordanti»

Potenza, Tempa Rossa: «Risultati analisi non concordanti»

 
Tarantofase3
Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

Taranto, uffici comunali: pronta ordinanza per riaprirli al pubblico

 
Brindisinel brindisino
Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

Fasano, sparò all'interno di un bar arrestato 32enne: era ricercato anche per traffico di droga

 
Batfase 3
Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

Asl BAT, dopo 4 mesi accesso controllato negli ospedali

 

i più letti

AERONAUTICA MILITARE

Galatina, la scuola di volo piace anche agli inglesi della Raf

Una delegazione del Regno Unito in visita al 61° Stormo

Galatina,  la scuola di volopiace anche agli inglesi della Raf

L'Università dell'aria di gelatina piace anche agli inglesi della Raf. Infatti una delegazione della Royal air force, ha visitato il 61° Stormo, la scuola internazionale di volo con sede sull'aeroporto militare di Galatina. L'attività è stata finalizzata a valutare e conoscere le potenzialità addestrative sviluppate dall'Aeronautica Militare con particolare riferimento al sistema di addestramento integrato propedeutico all'impiego dei piloti su velivoli di 5a generazione. Gli ospiti sono stati accolti dal colonnello Alberto Surace, comandante del 61° Stormo, che ha presentato, nel corso di un briefing, la mission e la vision del Reparto, le fasi attraverso cui si sviluppa l'addestramento al volo e l'offerta formativa della scuola, soffermandosi sul phase-in del nuovo velivolo addestratore, il T345 – High Efficiency Trainer, che andrà gradualmente a sostituire l'MB339 nelle fasi 2 e 3 della formazione al volo. In rappresentanza del comando Scuole dell'Aeronautica militare di Bari, da cui lo Stormo dipende, il generale Luigi Casali, ha quindi illustrato l'International flight training school, frutto di un accordo siglato tra Aeronautica militare e Leonardo Company per il potenziamento dell'offerta formativa italiana, un progetto nato dalla volontà di mettere a sistema due eccellenze nazionali per creare sinergia a beneficio dell'intero sistema-Paese: l'expertise dell'Arma azzurra nelle capacità di addestramento e le risorse della principale realtà industriale italiana del settore della sicurezza e della difesa. Quello utilizzato dall'Aeronautica militare per l'addestramento avanzato al volo è un sistema all'avanguardia, peraltro completamente made in Italy, che presenta requisiti tecnologici unici nel panorama internazionale.

A seguire la delegazione ha visitato le strutture dedicate all'ultima fase dell'addestramento dei piloti destinati alle "linee caccia", quella che si svolge sul velivolo T-346A. All'interno del  "Ground based training system" , la palazzina che ospita il comparto ground del sistema, hanno destato particolare attenzione i simulatori adoperati per formare i futuri piloti "fighters", le cui capacità Live, virtual and constructive , non sono solo in grado di poter generare virtualmente ambienti operativi estremamente complessi, ma consentono la connessione al network dei velivoli reali effettuando missioni congiunte. Queste capacità sono state testate nel corso della visita al simulatore più avanzato, il Full mission simulator, nel cui cockpit gli ospiti hanno avuto la possibilità di osservare un velivolo in volo reale, pilotato da un istruttore del 61° Stormo, con a bordo uno degli stessi ufficiali britannici. L'esperienza ha anche dato modo di poter far testare agli ospiti le sorprendenti performance del trainer di fase IV.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie