Giovedì 06 Agosto 2020 | 00:02

NEWS DALLA SEZIONE

L'Aeronautica
Da Gioia del Colle verso la Calabria per salvare escursionista infortunato

Da Gioia del Colle in volo verso la Calabria per salvare escursionista infortunato

 
solidarietà
Trani, donazione straordinaria sangue dei fanti nella caserma «Lolli Ghetti»

Trani, donazione straordinaria sangue dei fanti nella caserma «Lolli Ghetti»

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

Bari, quanta folla agli arrivi: centrocampo da ridisegnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraAllarme covid 19
Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

Ferrandina, altri 10 migranti in fuga dal centro di accoglienza: hanno violato la quarantena

 
BariIl caso
In due sul monopattino a Bari: filmati e multati dalla Polizia 

In due sul monopattino a Bari: filmati e multati dalla Polizia

 
PotenzaL'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
LecceIl caso
È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

È ufficiale: l'animale che si aggirava sulle spiagge del Salento è un lupo

 
FoggiaL'iniziativa
Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

Braccianti morti a Foggia: un'opera per ricordare le vittime del caporalato

 
BatIl caso
Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

Covid 19, anziana torna positiva in Rsa di Andria: tutti negativi i dipendenti

 
HomeEroe per un giorno
Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

Taranto, militare fuori servizio si tuffa e salva 7 persone dalla furia del mare

 
BrindisiAMBIENTE
Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

Brindisi, in un solo mese i Cc scoprono 18 discariche abusive

 

i più letti

MARINA MILITARE

Taranto, droni contro le minacce emergenti: ecco l'esercitazione europea Ocean 2020

Il controllo del mare con l'utilizzo di velivoli, navi e sottomarini senza pilota

Taranto, droni contro le minacce emergentiecco l'esercitazione europea Ocean 2020

Ue e Nato insieme per sorvegliare mari e coste e rispondere alle minacce emergenti, anche con l'aiuto di nuovi mezzi a pilotaggio remoto. E' questo l'obiettivo di Ocean2020, il primo progetto di ricerca militare per la sicurezza marittima europea, finanziato dalla Commissione europea e guidato da Leonardo, che tra ieri e oggi ha mosso i suoi primi passi tangibili con una dimostrazione nelle acque del golfo di Taranto.

Dall'Italia alla Svezia, dalla Spagna all'Estonia, Ocean2020 riunisce 15 Paesi e 42 partner e apre la strada alla ricerca militare europea, che dal 2021 sarà finanziata dal fondo Ue per la Difesa. Per questo primo progetto, Bruxelles ha messo sul piatto 35 milioni di euro. "Ocean2020 è molto ambizioso e complesso. Riunendo le migliori industrie europee, incluse piccole e medie imprese, interpreta al meglio lo spirito di cooperazione europea, per aumentare la sicurezza", ha spiegato Giovanni Soccodato, chief strategic equity officer di Leonardo, a margine della presentazione dei risultati di Ocean2020 presso la sede dell'Eda, l'Agenzia per la difesa europea. Sottolineando, inoltre, l'importanza della collaborazione tra l'Ue e la Nato, perché anche l'Alleanza ha interesse in "una difesa europea valida e autonoma in un quadro di cooperazione e interoperabilità".

E da Taranto arrivano risultati incoraggianti: centrato l'obiettivo di individuare un'imbarcazione sospetta e rispondere alla minaccia con l'invio di mezzi di interdizione. "Ocean 2020 sta dimostrando che la ricerca e lo sviluppo congiunti in Europa funzionano", ha detto il vicedirettore generale della DG Grow della Commissione Ue, Pierre Delsaux. Per Leonardo "è stata l'occasione di mettere a frutto i nostri sistemi e dimostrare che la sorveglianza marittima può migliorare integrando piattaforme senza pilota con mezzi tradizionali", ha evidenziato Soccodato. Gli asset coinvolti nella dimostrazione sono stati sei unità navali (di cui due fregate della Marina Militare italiana) e nove sistemi a pilotaggio remoto, cinque satelliti per l'invio di informazioni e immagini, due reti di comunicazione a terra, quattro centri nazionali di coordinamento (tra cui il Centro operativo della Marina militare italiana presso Santa Rosa, vicino Roma) e un prototipo di centro di comando a Bruxelles presso l'Eda. Una seconda prova generale è prevista nell'estate 2020 nel Mar Baltico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie