Lunedì 18 Gennaio 2021 | 09:23

NEWS DALLA SEZIONE

questa mattina
Corato, straniero dà in escandescenza in pieno centro: intervengono due militari dell'Esercito e lo bloccano

Corato, straniero dà in escandescenza in pieno centro: intervengono due militari dell'Esercito e lo bloccano

 
L'iniziativa
Foggia, i militari dell'Artiglieria dell'Esercito donano 320 chili di alimenti a mensa dei poveri

Foggia, i militari dell'Artiglieria dell'Esercito donano 320 chili di alimenti a mensa dei poveri

 
solidarietà
Foggia, Esercito impegnato nel sociale: gli artiglieri donano 320 kg di generi di prima necessità ai poveri

Foggia, Esercito impegnato nel sociale: artiglieri donano 320 kg di generi di prima necessità ai poveri

 
La novità
Aeronautica, a Galatina arrivano i primi due velivoli T-345A

Aeronautica, a Galatina arrivano i primi due velivoli T-345A

 
La cerimonia
Taranto, ecco i nuovi 24 sommergibilisti della Marina Militare

Taranto, ecco i nuovi 24 sommergibilisti della Marina Militare

 
la missione
Marina Militare, i cacciatori di pirati sono tornati in Puglia

Marina Militare, i cacciatori di pirati sono tornati in Puglia

 
EMERGENZA SANITARIA E SOCIALE
Ue-Somalia: volo da Brindisi con 13 tonnellate di aiuti umanitari

Ue-Somalia: volo da Brindisi con 13 tonnellate di aiuti umanitari

 

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Manfredonia, il vaccino non c'è: cittadini in ansia

Manfredonia, il vaccino non c'è: cittadini in ansia

 
PotenzaLa decisione
Foto Tony Vece

Potenza, causa neve chiuse tutte le scuole il 18 gennaio

 
LecceL'incidente
Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

Taurisano, moto si schianta contro un muro: morto 35enne

 
BariL'appello
Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

Valenzano, bimbo affetto da SMA, scatta gara di solidarietà sui social: «Aiutiamo il piccolo Paolo»

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

LA MISSIONE CONTINUA

I bersaglieri del 7° reggimento di Altamura
non lasciano l'ospedale italiano di Misurata

Smentite le notizie diffuse dai media libici sul ritiro dei nostri soldati

I bersaglieri del 7° reggimento di Altamuranon lasciano l'ospedale italiano di Misurata

L'unica cosa certa è che resteranno lì. I bersaglieri del 7° reggimento di stanza Altamura, schierati a difesa dell'ospedale militare italiano di Misurata, non lasciano la Libia. Smentite così le notizie diffuse dai media libici da quelle che vengono definite, dall'Adnkronos, "fonti qualificate" italiane. La struttura si trova a meno di un chilometro dall’aeroporto di Misurata, dalla base dove partono i jet del Gna (il Governo di unità nazionale che fa capo al premier Fayez al Serraj, riconosciuto dall’Onu) per i raid contro le milizie del generale Khalifa Haftar, lì dove c’era l’ex Accademia aeronautica libica. Una zona vicina alle principali strade, ma esterna all’area urbana e quindi più facilmente difendibile e meno esposta ad azioni terroristiche. In caso di necessità l’ospedale - un Role 2, cioè una struttura sanitaria già impiegata in Afghanistan e Iraq, concepita per interventi chirurgici di elevata capacità su ferite di guerra - può essere evacuato in tempi ragionevolmente brevi. In supporto del contingente c’è un aereo da trasporto tattico C-27J della 46° Aerobrigata di Pisa ed è verosimile che si stia valutando l’intervento di una nave italiana tuttoponte (Garibaldi o Cavour) che potrebbe posizionarsi al largo di Misurata: per raggiungere il porto, bisogna attraversare gran parte del centro abitato, aumentando i tempi di percorrenza e, di conseguenza, gli eventuali rischi, anche se i bersaglieri hanno in dotazione veicoli blindati Lince. I tempi per un eventuale disimpegno prevedono 36 ore, sempre a patto che lo scenario non peggiori.   
L’evoluzione della situazione è seguita con la massima attenzione da parte dei vertici militari della Difesa italiana. Per adesso è ancora presto per parlare di minaccia diretta nei confronti del nostro contingente, anche perché gli scontri tra le milizie si stanno verificando nei pressi di Tripoli, distante 200 chilometri da Misurata. Preoccupano, invece, l’eventuale lancio di missili Grad utilizzati nel conflitto (hanno una gittata di 20 km ma rappresentano una escalation) e i 5-6 aerei pilotati da egiziani e emiratini al servizio di Haftar. Velivoli utilizzabili anche per colpire l’aeroporto di Misurata vicino l’ospedale italiano.
Mentre i soldati italiani aspettano nel segno dell’incertezza dello scenario, l’Eni ha già evacuato “a scopo precauzionale” i suoi dipendenti, dislocati per lo più in Tripolitania, zona degli scontri, il Comando militare americano in Africa sta riorganizzando la presenza in Libia, lascando Palm City, a una ventina di chilometri da Tripoli, considerata zona calda.      

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie