Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 22:59

NEWS DALLA SEZIONE

L'ANALISI
Africa: in Mali, Somalia e Nigeriasalto di qualità dei movimenti terroristici

Africa: in Mali, Somalia e Nigeria
salto di qualità dei movimenti terroristici

 
MEDIORIENTE
Israele testa sistema missilistico sul MediterraneoL'Iran lancerà in orbita un satellite a febbraio

Israele testa sistema missilistico sul Mediterraneo
L'Iran lancerà in orbita un satellite a febbraio

 
L'ANALISI
Grande gioco, sale la tensione in Medio OrienteIsraele-Iran si affrontano a viso aperto in Siria

Grande gioco, sale la tensione in Medio Oriente
Israele-Iran si affrontano a viso aperto in Siria

 
AERONAUTICA MILITARE
Martina Franca , cambio comandante al 16° Stormoai Fucilieri dell'aria arriva il colonnello Pellegrino

Martina Franca , cambio comandante al 16° Stormo
ai Fucilieri dell'aria arriva il colonnello Pellegrino

 
LA STORIA
Picci, la bambina afghana in pericolo di vitae il grande cuore dei militari italiani

Picci, la bambina afghana in pericolo di vita
e il grande cuore dei militari italiani

 
CARABINIERI
La storia delle teste di cuoio italianeraccontata dal comandante Alfa dei Gis

La storia delle teste di cuoio italiane
raccontata dal comandante Alfa dei Gis

 
DIFESA
In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosiArtificieri e palombari al servizio del Paese

In un anno bonificati 50mila ordigni inesplosi
Artificieri e palombari al servizio del Paese

 
L'ACCORDO
Marina militare e Università di Bari insiemeSi rafforza la collaborazione con l'Ateneo

Marina militare e Università di Bari insieme
Si rafforza la collaborazione con l'Ateneo

 
IL REPORTAGE
La Brigata Pinerolo e la missione in Iraqun consuntivo dell'impegno fuori area

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraq
un consuntivo dell'impegno fuori area

 
LA STORIA
Tscherkowo, l'inferno bianco degli italianila tragica ritirata descritta da chi c'era

Tscherkowo, l'inferno bianco degli italiani
la tragica ritirata descritta da chi c'era

 
ESERCITO
L'82° Reggimento fanteria "Torino"ricorda i caduti sul fronte russo

L'82° Reggimento fanteria "Torino"
ricorda i caduti sul fronte russo

 

AFGHANISTAN

Il segretario generale della Nato
incontra i militari italiani

La Brigata "Pinerolo" è il punto di riferamento del nostro contingente

Il segretario generale della Natoincontra i militari italiani

La firma nell'albo d'onore

Il segretario generale della NATO Jeans Stoltenberg ha prestato visita ai militari dislocati ad Herat presso il Train Advise and Assist Command West (TAAC-W), comando multinazionale della missione Resolute Support (RS) a guida italiana attualmente su base Brigata “Pinerolo”. Il segretario generale ha incontrato gli uomini e le donne delle sei Nazioni (Italia, USA, Albania, Slovenia, Ucraina e Lituania) che compongono il Train Advise and Assist Command West (TAAC-W) per ringraziarli del contributo giornaliero di altissimo livello fornito in favore della missione. In particolare, a seguito di un briefing approfondito con il comandante della TAAC-W, ha sottolineato i notevoli progressi registrati nella regione. Quindi ha ringraziato l’Italia per la sua lunga permanenza in Afghanistan e per il ruolo di assoluto rilievo avuto nella missione in questi anni. Inoltre, ha ringraziato i militari italiani per l'eccellente lavoro volto nell'addestramento, nell'assistenza e nella consulenza alle Forze di sicurezza afgane per garantire la sicurezza del proprio Paese.

Questo ulteriore riconoscimento da parte della più alta carica istituzionale della NATO, costituisce la conferma della validità dell'addestramento offerto dai militari italiani alle Forze di sicurezza afgane. Tangibile risultato di un'efficace ed efficiente attività di Train Advise and Assist degli uomini e delle donne del Contingente italiano sono state le ultime elezioni parlamentari che nella Regione Ovest, di cui l'Italia detiene la responsabilità, sono state condotte senza problemi significativi grazie all'efficace cornice di sicurezza garantita dalle Forze di Sicurezza afgane. Il lavoro degli Advisors italiani si inquadra nell’ambito della missione NATO Resolute Support (RS) con il compito principale di fornire addestramento, consulenza ed assistenza alle Forze di Sicurezza afgane per migliorarne la funzionalità e la loro capacità di autosostenersi.

Il Segretario Generale era accompagnato dalle due più alte cariche militari dell'Alleanza, il Chairman del Military Committee della NATO  Air Chief Marshal Sir Stuart Peach, e il Supreme Allied Commander in Europe (SACEUR) Generale USA Curtis M. Scaparotti, dal Senior Civilian Representative di Resolute Support (RS) Ambasciatore Cornelius Zimmermann e dal Senior National Italian Representative, nonchè vice Capo di Stato Maggiore Supporti di RS, generale di Divisione  Massimo Panizzi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 


 
 
 
 
 
Missione Afghanistan: Stoltenberg incontra militari italiani
Il Segretario Generale della NATO incontra i militari del Train Advise and Assist Command West nella missione Afghanistan

Il segretario gGenerale della NATO Jeans Stoltenberg ha prestato visita ai militari dislocati ad Herat presso il Train advise and assist command West (TAAC-W), comando multinazionale della missione Resolute Support (RS) a guida italiana attualmente su base Brigata “Pinerolo”. Il segretario generale ha incontrato gli uomini e le donne delle sei Nazioni (Italia, USA, Albania, Slovenia, Ucraina e Lituania) che compongono il Train advise and assist command West (TAAC-W) per ringraziarli del contributo giornaliero di altissimo livello fornito in favore della missione. In particolare, a seguito di un briefing approfondito con il comandante della TAAC-W, ha sottolineato i notevoli progressi registrati nella regione. Quindi ha ringraziato l’Italia per la sua lunga permanenza in Afghanistan e per il ruolo di assoluto rilievo avuto nella missione in questi anni. Inoltre, ha ringraziato i militari italiani per l'eccellente lavoro volto nell'addestramento, nell'assistenza e nella consulenza alle Forze di sicurezza afgane per garantire la sicurezza del proprio Paese.

Questo ulteriore riconoscimento da parte della più alta carica istituzionale della NATO, costituisce la conferma della validità dell'addestramento offerto dai militari italiani alle Forze di sicurezza afgane. Tangibile risultato di un'efficace ed efficiente attività di Train advise and assist degli uomini e delle donne del contingente italiano sono state le ultime elezioni parlamentari che nella Regione Ovest, di cui l'Italia detiene la responsabilità, sono state condotte senza problemi significativi grazie all'efficace cornice di sicurezza garantita dalle Forze di sicurezza afgane.


Il lavoro degli advisors italiani si inquadra nell’ambito della missione NATO Resolute Support (RS) con il compito principale di fornire addestramento, consulenza ed assistenza alle Forze di Sicurezza afgane per migliorarne la funzionalità e la loro capacità di autosostenersi. Il segretario generale era accompagnato dalle due più alte cariche militari dell'Alleanza, il Chairman del military committee della NATO  Air chief marshal sir Stuart Peach, e il Supreme allied commander in Europe (SACEUR) generale USA Curtis M. Scaparotti, dal Senior civilian representative di Resolute Support (RS) ambasciatore Cornelius Zimmermann e dal Senior national Italian Representative, nonchè vice capo di Stato Maggiore Supporti di RS, generale di Divisione Massimo Panizzi.
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 


 
 
 
 

 
 
 
 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400