Venerdì 07 Agosto 2020 | 14:12

NEWS DALLA SEZIONE

SANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
LA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 
LA CONDANNA
Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

 
dati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
INFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
maltempo
Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

 
UNIVERSITÀ

Unibas, facoltà di Medicina: ora studiano gli aspiranti rettori

 
IL CASO

I familiari del centauro morto a Melfi: il manager Kawasaki va processato

 

Il Biancorosso

serie c
La C del Bari sarà da brividi grandi firme nel girone Sud

La C del Bari sarà da brividi: grandi firme nel girone Sud

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceLA TESTIMONIANZA
Specchia, io e mia figlia, ferita nell'inferno di Beirut

Specchia, parla Antonio Lia: «Mia figlia, ferita nell'inferno di Beirut»

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
PotenzaSANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
Tarantoi contagi
Positivo a Taranto dopo tre mesi

Coronavirus, un positivo a Taranto dopo tre mesi

 
FoggiaOCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
BatEMERGENZA ABITATIVA
Trani, casa occupata assegnata dal Comune

Trani, casa occupata di via Olanda assegnata dal Comune

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 

i più letti

PIsticci

Coca Cola, dopo l'acqua
ora «sposa» Amaro lucano

Dal 1° febbraio la collaborazione distributiva nel canale horeca tra Lucano 1894 e Coca-Cola Hbc Italia, principale produttore e distributore delle bevande a marchio The Coca-Cola Company nel nostro Paese, sarà operativa.

Coca Cola, dopo l'acquaora «sposa» Amaro lucano

PIERO MIOLLA

Qualcuno l’ha definita la strana coppia, ma a giudicare dalle fette di mercato che già oggi Coca-Cola e Amaro Lucano occupano, è destinata a diventare una coppia vincente. Dal 1° febbraio del nuovo anno la collaborazione distributiva nel canale horeca tra Lucano 1894 e Coca-Cola Hbc Italia, principale produttore e distributore delle bevande a marchio The Coca-Cola Company nel nostro Paese, sarà operativa.

Si tratta di una partnership molto importante per entrambi i marchi, se è vero come è vero che la forza distributiva di Coca-Cola Hbc Italia, unita ad un brand iconico come Amaro Lucano, potrà dare vita ad una realtà completamente nuova per il mercato italiano degli spirits. L’azienda di Pisticci scalo non a caso ha parlato, commentando l’accordo sottoscritto, di motivo d’orgoglio. «Per l’azienda Lucano e per la mia famiglia, che la guida da quattro generazioni - ha commentato il presidente del Gruppo Lucano, Pasquale Vena - è motivo d’orgoglio aver stretto un accordo con una delle più grandi multinazionali al mondo che ha apprezzato proprio la nostra lunga storia imprenditoriale e il forte legame con il territorio e la cultura italiana che rimangono imprescindibili.

Questa partnership – ha concluso Vena - rappresenta un’opportunità di ulteriore grande crescita dei nostri prodotti nel mondo della ristorazione e della mixology dove sono già ben presenti e apprezzati».

Anche Vitaliy Novikov, general manager di Coca-Cola Hbc Italia, ha confermato la rilevanza dell’accordo. «La partnership segna per Coca-Cola Hbc Italia un momento importante all’interno della sua strategia di Total Beverage Company». A conti fatti, a cosa potrà portare l’accordo? Ad arricchire il portafoglio prodotti di Coca Cola, forte di una indiscussa capacità distributiva, permettendo al Gruppo Lucano, che, va ricordato, oltre allo storico marchio dell’Amaro Lucano è proprietario anche del brand Limoncetta di Sorrento Igp e delle linee di spirits Anniversario, F.lli Vena, oltre ai distillati Grappa Barocca e Grappa Passione Bianca, di rafforzare in modo significativo la propria presenza nel canale fuori casa. C’è tanta Basilicata in questo accordo.

Oltre al Gruppo Lucano, che come è noto ha sede a Pisticci, va ricordato che anche il marchio Coca Cola non è per niente estraneo alla nostra regione: nello stabilimento di Rionero in Vulture, infatti, lavorano 278 persone, mentre nel corso del 2017 la Coca-Cola ha distribuito nella nostra regione sette milioni di euro.

Non è solo una questione di distribuzione perché, a ben vedere, con l’accordo le due aziende potrebbero anche perseguire un altro obiettivo: spingere bar e locali in genere a combinare i loro prodotti con il proposito di replicare quanto successe a Cuba agli inizi del novecento, quando nacque l’ormai famoso Cuba Libre.

Infine, se il valore dell’operazione non è stato ancora reso noto, le aziende hanno avuto modo di precisare che esso riguarderà solo la distribuzione, mentre la produzione dei prodotti Lucano resterà in capo al gruppo pisticcese.

Dal 2018, dunque, per il Gruppo Lucano ci saranno nuovi, ulteriori spazi per farsi conoscere nel mondo e per portare anche la Basilicata sui mercati transnazionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie