Venerdì 07 Agosto 2020 | 14:24

NEWS DALLA SEZIONE

SANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
LA SVOLTA
Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

Barresi «sfrattato» dai giudici: nomina, al S. Carlo di Potenza, illegittima

 
LA CONDANNA
Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

Rapolla, fucilata nella lite per il posto auto

 
dati regionali
Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

Coronavirus Basilicata, la regione torna «covid free»: 367 tamponi tutti negativi

 
L'ufficialità
Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

Nasce la prima facoltà di Medicina in Basilicata: firmato l'accordo. Bardi: «Traguardo storico»

 
SANITÀ
La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

La testa degli ospedali a Potenza, ma l'Asl l'unica farà capo a Matera

 
In Basilicata
Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

Tempa Rossa, domani test sulle valvole di sicurezza

 
INFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
maltempo
Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

Potenza, bomba d'acqua sulla città: si allaga un supermercato

 
UNIVERSITÀ

Unibas, facoltà di Medicina: ora studiano gli aspiranti rettori

 
IL CASO

I familiari del centauro morto a Melfi: il manager Kawasaki va processato

 

Il Biancorosso

serie c
La C del Bari sarà da brividi grandi firme nel girone Sud

La C del Bari sarà da brividi: grandi firme nel girone Sud

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceLA TESTIMONIANZA
Specchia, io e mia figlia, ferita nell'inferno di Beirut

Specchia, parla Antonio Lia: «Mia figlia, ferita nell'inferno di Beirut»

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
PotenzaSANITÀ
Addio al nuovo ospedale di Lagonegro: 176 milioni vanno all'ammodernamento

Lagonegro, addio al nuovo ospedale: 176 milioni vanno all'ammodernamento

 
Tarantoi contagi
Positivo a Taranto dopo tre mesi

Coronavirus, un positivo a Taranto dopo tre mesi

 
FoggiaOCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
BatEMERGENZA ABITATIVA
Trani, casa occupata assegnata dal Comune

Trani, casa occupata di via Olanda assegnata dal Comune

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 

i più letti

appalto unico regionale

Mense, ospedali e studenti
«valgono» 37 milioni di euro

Il servizio, suddiviso in cinque lotti, dovrà essere garantito a dipendenti, degenti e studenti per 5 anni

Mense, ospedali e studenti«valgono» 37 milioni di euro

GIOVANNI RIVELLI

Un conto al ristorante da quasi 37 milioni di euro, 36 milioni, 900mila euro e qualche spicciolo per la precisione. È quello che si appresta a pagare la Regione Basilicata per i pasti di utenti e dipendenti delle proprie aziende sanitarie e dell’azienda regionale per il diritto allo studio universitario.
Il bando per l’acquisizione del servizio di «preparazione e somministrazione di pasti veicolati», è stato pubblicato la scorsa settimana dalla stazione unica appaltante della stessa Regione e le domande di partecipazione andranno presentate entro il prossimo 8 agosto.

Nel dettaglio il servizio riguarderà degenti e addetti di Asm, Asp, Ospedale San Carlo, Crob di Rionero e Ardsu per una durata di cinque anni, sommando in una delle più corpose gare di fornitura fatte in terra lucana negli ultimi anni. Tuttavia, per le aziende partecipanti non sarà possibile aggiudicarsi l’intero importo della fornitura e si potrà al massimo ambire a uno dei 5 lotti, uno per ogni azienda interessata, in cui la procedura è suddivisa, per importi variabili dai meno di 2 milioni di euro a oltre 21.

La parte meno «appetitosa», per restare in tema, è quella che riguarda l’Azienda Sanitaria locale di Potenza per la quale la spesa prevista per i cinque anni è di appena un milione e 851mila euro. Un’apparente stranezza che viene, però, subito spiegata dal fatto che, ovviamente, il San Carlo, con i relativi pasti per le degenze ospedaliere nei diversi siti, è conteggiato a parte e qui la spesa prevista sale a 21 milioni e 143mila euro. Ed è questa forse la vera novità della gara su un servizio che, ovviamente, c’è anche ora. Perché l’accorpamento dei vari ospedali sotto un’unica direzione ha portato il «pranzo» del San Carlo e diventare molto più grande, includendo oltre l’ospedale di Potenza, anche quelli di Melfi, Pescopagano e Villa d’Agri, lasciando invece i presidi di Lauria e Venosa all’Asp.

Ugualmente alta, anche se nettamente staccata, è la spesa per l’Azienda Sanitaria di Matera (dove pure sono incluse le degenze ospedaliere) e l’importo previsto e di 9 milioni e 755mila euro. A seguire l’Ardsu (2 milioni e 85mila euro) e, infine, l’Irccs Crob di Rionero per il quale l’importo a base di gara è di 2 milioni e 64mila euro.

Come detto, ogni partecipante potrà aggiudicarsi un solo lotto ma sarà possibile concorrere anche per più di uno, salvo che al momento dell’aggiudicazione, in caso di conseguimento di più «vittorie», bisognerà optare per il bando da assumere.
Il criterio di selezione delle offerte terrà conto delle proposte economicamente più vantaggiose ma con una rigida e articolata appendice sui requisiti delle materie prime da impiegare per la preparazione dei pasti. Provenienza degli alimenti, loro dimensione minima e massima, utilizzo di prodotti Dop e Igp e un forte ricorso al biologico sono dettati da disposizioni previste dai requisiti della gara. I pasti andranno forniti ovviamente sette giorni su sette per le degenze ospedaliere e dal lunedì al sabato per la ristorazione universitaria.

In ogni caso, il passaggio dal vecchio al nuovo appalto non dovrebbe creare difficoltà al personale attualmente in servizio: alla gara sono allegati gli elenchi di quanti già operano negli appalti e che dovranno essere garantiti dal nuovo gestore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie