Lunedì 08 Agosto 2022 | 12:22

In Puglia e Basilicata

Economia

In Basilicata acque (minerali) agitate: produttori sotto assedio

In Basilicata acque (minerali) agitate: produttori sotto assedio

Da una parte i rincari dell’energia, dall’altra i canoni sull’imbottigliamento

29 Giugno 2022

Massimo Brancati

POTENZA - È un settore che non conosce crisi nelle vendite, trovando un prezioso alleato nel meteo, ma come tutti gli altri comparti produttivi deve fare i conti con i rincari dovuti al conflitto in Ucraina. Nonostante la grande disponibilità idrica, sullo scenario delle acque minerali in Basilicata incombe l’incremento costante delle materie prime e dei costi dell’energia, che ha eroso i margini e costretto diversi operatori a servire il mercato in perdita.

Solo per citare alcune voci, il costo del gas metano è aumentato del +700% rispetto al 2020, mentre il costo degli imballaggi nello stesso periodo è aumentato del +121% per il Pet e del +32% per il vetro...

CONTINUA A LEGGERE SULL'EDIZIONE CARTACEA O SULLA NOSTRA DIGITAL EDITION

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725