Sabato 15 Agosto 2020 | 01:47

NEWS DALLA SEZIONE

Il fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
Il caso
A Potenza città 2 assessori col Bonus Inps

A Potenza 2 assessori col bonus Inps: maggioranza in imbarazzo

 
Il caso
Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

Obbligo di soggiorno a Canosa, ma è a Lavello in Basilicata: arrestato

 
Il virus
Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

Coronavirus, positivi 4 giovani lucani: sono appena tornati da Malta

 
L'ESTATE DEL COVID
Matera, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

Basilicata, aperti per ferie: così i negozi cercano di rifarsi

 
IL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
POLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 
l'iniziativa del comune
Offerta ai turisti del Pollino. Dormi 2 notti, ne paghi una

Rotonda, offerta ai turisti nel Pollino: dormi 2 notti, ne paghi una

 
LA TRAGEDIA nel potentino
Donna muore a Rionero investita dal suo furgone

Donna muore a Rionero in Vulture investita dal suo furgone

 
Contagi
Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

Basilicata, un nuovo caso di Covid a Calvello: è una donna tornata dalla Lombardia

 
Il caso
Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

Potenza, Giuseppe Spera nominato nuovo commissario del San Carlo

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

Bari, squadra ancora senza allenatore né ds

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoa lido azzurro
Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

Taranto, paura in spiaggia: due ragazzini scomparsi, ritrovati da polizia locale

 
Brindisil'evento
Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

Fasano, il 22 agosto arriva Daniele Silvestri con «La cosa giusta» tour

 
Foggiaestate
Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

Troppe barche alle Tremiti, il sindaco: «Non tutti rispettano le regole»

 
Barimobilità
Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

Bari, furti e danni ai monopattini elettrici, Decaro: «Vi scoveremo»

 
Batdipendente amiu
Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

Trani, colpito da macchina compattatrice mentre raccoglie rifiuti: in Rianimazione

 
Materaa 38 anni
Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

Matera, minaccia di morte la nonna con una catena per avere soldi: arrestato

 
PotenzaIl fenomeno
Nonni senza nipoti e sposano la politica

Nonni lucani lasciati senza nipoti, sposano la politica

 
LecceIl fatto
Nardò: «Augurate la morte ai profughi, vergogna»

Nardò, il parroco tuona: «Augurate la morte ai bimbi profughi, vergogna»

 

i più letti

Giustizia

Potenza, indagine sulla morte di Nicastro. Perquisizioni a tre medici Asp

Indagati e convocati per lunedì il Ds D’Angola, De Lisa e Manno

Potenza, indagine sulla morte di Nicastro.  Perquisizioni a tre medici Asp

Potenza -  Raffica di perquisizioni nell’inchiesta sul «caso Nicastro», il blogger morto per Coronavirus lo scorso 2 aprile. I carabinieri del nucleo di Pg presso il tribunale, guidati dal tenente colonnello Domenico Del Prete, hanno notificato ieri gli avvisi di garanzia al direttore sanitario dell’Asl, Luigi D’Angola, al direttore dell’Ufficio Igiene Pubblica Michele De Lisa e al medico della stessa unità Nicola Manno effettuando le perquisizioni di uffici (in via Torraca e via della Tecnica), abitazioni ed auto per disposizione del procuratore Capo di Potenza Francesco Curcio e dell’aggiunto Maurizio Cardea davanti a cui dovranno comparire lunedì prossimo per rendere interrogatorio.

A quanto si apprende, gli accertamenti sono stati disposti per uno dei due filoni di indagine sul decesso del blogger potentino, quello dell’effettuazione degli accertamenti clinici per la diagnosi (in pratica il ritardo nell’effettuazione del tampone e le vicende che ruotarono intorno) mentre in parallelo procederebbe il lavoro sull’altro versante, vale a dire le cure prestate all’uomo che già 9 giorni prima del ricovero (avvenuto il 22 marzo) si era recato al pronto soccorso dell’Ospedale San Carlo ed era stato rimandato a casa. Su questo fronte i Pm, che hanno disposto l’autopsia, attendono le perizie mediche.

Ma è l’effettuazione del tampone, o meglio la non effettuazione, ad aver portato ieri i carabinieri a casa e negli uffici dei medici. Per D’Angola e De Lisa si ipotizza il concorso in rifiuto di atti d’ufficio in relazione al fatto che dopo aver ricevuto, il 13 marzo, la richiesta di tampone da parte del medico di famiglia di Nicastro, negavano l’accertamento fino al 19 e in quella data lo disponevano per il giorno 23 per poi anticiparlo al 20 in seguito alle sollecitazioni arrivate dal direttore generale del Dipartimento Sanità della Regione, Ernesto Esposito. In questo, stando alle ipotesi di indagine, avrebbero violato anche le direttive ministeriali che prevedevano l’effettuazione del test per chi presentava sintomi gravi anche in assenza di un contatto con malati o paesi a rischio. Per D’Angola viene anche ipotizzato un falso ideologico per aver omesso, nella relazione chiesta dalla Regione nell’ambito dell’inchiesta interna disposta dal presidente Vito Bardi dopo il decesso, che il tampone era stato inizialmente previsto per il 23 e per aver invece attestato che non c'erano i requisiti per il test.

Per Manno, invece, viene ipotizzato il rifiuto di atto d’ufficio per non aver telefonato quotidianamente al paziente per effettuato uno screening, come prevedevano le direttive sui casi sospetti.

Agli indagati i carabinieri ieri hanno sequestrato telefonini e materiale informatico oltre a documenti. I Pm ritengono che gli indagati potessero occultare documentazione in ufficio e a casa (ed effettivamente sono stati trovati documenti sul caso) e sono interessati ad esaminare le chat e le mail intercorse nell'immediatezza dei fatti anche a seguito dell’eco che la vicenda ebbe sulla stampa. E il materiale raccolto è tanto....

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie