Domenica 31 Maggio 2020 | 19:33

NEWS DALLA SEZIONE

VIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
L'onorificenza
L'imprenditore Umberto Pesce tra i Cavalieri del Lavoro

Basilicata, l'imprenditore Umberto Pesce tra i Cavalieri del Lavoro

 
fase 2
2 giugno, riaprono 3 musei in Basilicata

2 giugno, riaprono 3 musei in Basilicata

 
Crisi
Melfi, altro stop: l’auto non tira, frenata a 500X e Jeep Renegade

Melfi, altro stop: l’auto non tira, frenata a 500X e Jeep Renegade

 
Temporali
Maltempo Puglia

Puglia e Basilicata, maltempo da brividi: prima la shelf cloud e poi la maxi grandinata

 
In Basilicata
Rionero, vinti oltre 33 milioni con l' Eurojackpot

La fortuna bacia Rionero, vinti oltre 33 milioni con l'Eurojackpot

 
La decisione
 Crob Rionero

Rionero, da domani stop alla sigarette all'Ospedale oncologico regionale

 
In basilicata
Covid, screening sui lucani: solo uno su tre accetta il test

Covid, screening sui lucani: solo uno su tre accetta il test

 
cetaceo spiaggiato
Maratea, delfino morto trovato tra gli scogli della darsena

Maratea, delfino morto trovato tra gli scogli della darsena

 
Oggi la festa
Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia  omaggia il Santo Patrono

Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia omaggia il Santo Patrono

 
L'annuncio
Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

Melfi, Fca conferma investimenti per l'ibrido di Compass e Renegade

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

Fogliazza e i veleni sul Bari: uno sfogo, nulla di personale

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barifase 2
Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

Bari, distanze non rispettate: sanzionato titolare locale quartiere Murattiano

 
PotenzaVIOLENZA
Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

Lagonegro, tentò di violentare la figlia dell'amante, condannato

 
BrindisiFASE 2
Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

Brindisi, contrordine, ordinanza sospesa: locali aperti anche dopo mezzanotte

 
LecceIL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
BatLA PROTESTA
Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

Barletta Borgovilla, ancora chiuso il mercato settimanale

 
Foggiaoperazione «Ares»
A San Severo mafia, droga e racket in 37 chiedono il rito abbreviato

San Severo, mafia, droga e racket: 37 chiedono rito abbreviato

 
MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 

i più letti

Quarantena

Torna da Milano a Castelsaraceno, ma da ben 7 giorni aspetta il tampone

«Nessuno si è preoccupato di un eventuale contagio»

Torna da Milano a Castelksaraceno, da ben 7 giorni aspetta il tampone

CASTELSARACENO - Giuseppe, appena ventenne, è un ragazzo originario di Castelsaraceno ed è tornato in Basilicata da Milano la notte tra il 5 e il 6 maggio scorsi e si è subito messo in isolamento. Ancor prima di partire ha avvisato, come previsto, del suo arrivo il medico curante e ha dato il suo consenso per effettuare il tampone. Da quando ha fatto ritorno, però, è stato messo in attesa o, almeno, lui così si sente.

Ma andiamo con ordine. Giuseppe è un barman, non lavora dallo scorso mese di marzo. E visto che è ancora in attesa di ottenere i soldi della cassa integrazione non è riuscito a restare a Milano. «Per questo- racconta- dopo due mesi sono stato costretto a tornare in Basilicata da Milano. Ho viaggiato in treno e, una volta arrivato a Sapri, ho preso la mia macchina parcheggiata alla stazione e da solo sono tornato a casa, al mio paese, dove dal 6 maggio vivo in isolamento in un appartamento diverso da quello della mia famiglia». Il viaggio di Giuseppe, nonostante sia stato lungo, non è stato caratterizzato da molti controlli, anzi.

«A Milano mi hanno chiesto solo l’autocertificazione, che è stata poi ricontrollata alla stazione di Sapri al mio arrivo. Mentre la temperatura mi era stata controllata unicamente a Napoli, ovvero alla quinta stazione di percorrenza. Io sto bene e, per fortuna, nessuno di quelli che lavoravano con me è stato contagiato. Ma il problema è che nessuno si sia ancora preoccupato di verificare se io sia, o meno, stato contagiato. Ho avvertito immediatamente il mio medico curante che sarei arrivato in Basilicata, e ho dato il mio consenso per fare il tampone con una richiesta che porta la data del 5 maggio. L’Ufficiale Sanitario ha anche verificato sulla piattaforma che la richiesta, nonostante fosse stata inoltrata subito, è rimasta inevasa. E nella mia stessa situazione so per certo che si trovano anche altre persone» .

«Mi sono rivolto a tutte le autorità competenti. Ho chiamato anche il numero verde dedicato al Covid, ma senza risolvere. Secondo le comunicazioni regionali avrei dovuto fare il tampone entro 48 ore, invece ancora nulla».

«Ieri mattina- conclude Giuseppe- dopo varie sollecitazioni ho ricevuto una mail dall’Asp che mi invita a concordare il giorno in cui dovrò recarmi a Potenza, da solo e con la mia auto, per fare il tampone. Io sono disponibile a mettermi in macchina ed andare, ma non credo che altri lo saranno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie