Giovedì 22 Agosto 2019 | 10:08

NEWS DALLA SEZIONE

I controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
Il caso
Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

Melfi, Comune condizionato dalla criminalità, si insedia commissione

 
Il caso
Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

Regione Basilicata, il «concorsone» scompare dopo dieci anni di attesa

 
Al San Carlo
Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: i piccoli saranno trasferiti

Potenza, ricoveri sospesi a Neonatologia: non ci sono medici, bimbi trasferiti

 
Il recupero
Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

Potenza, abbandonati in un sacco e gettati in canalone: la polizia salva 9 cuccioli

 
Operazione della Gdf
Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

Reddito di cittadinanza: due furbetti scoperti nel Potentino

 
a «La vita in diretta»
La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto : la storia va in tv

La Gazzetta e il pensionato che all’Inps risultava deceduto: la storia va in tv

 
Treni
Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

Potenza-Bari querelle tra Regioni: il trasporto diretto non piace ai pugliesi

 
Il caso
Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

Riforma poli museali, la Basilicata è contraria a «sposare» la Puglia

 
La storia a lieto fine
Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà "abbandona" figlia a terra

Potenza, il treno parte e lui resta a bordo: papà «lascia» figlia a terra

 
Il caso
Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

Potenza, lavori al carcere: chi è in arresto deve «emigrare»

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiControlli nel Brindisino
Rosa Marina, Cc in discoteca: 19 lavoratori in nero. Il gestore: "Tutto sanato"

Rosa Marina, Cc in discoteca: venti lavoratori in nero. Il gestore: «Tutto sanato»

 
PotenzaI controlli
Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

Laghi di Monticchio, chiuso ristorante: aveva lavoratore in nero

 
TarantoDomenico Bello
Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

Mottola, trovato morto dopo 9 giorni 32enne scomparso

 
MateraLe fiamme
Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

Montescaglioso, incendio nei boschi domato con 20 lanci dei Canadair

 
BariTrasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
LecceMusica
Notte Taranta, domani a Martano l'ultima tappa del festival itinerante

Notte Taranta, con Aqp il Concertone sarà più green e plastic free

 
BatL'operazione dei cc
Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

 
FoggiaL'idea di due gelatai
Zapponeta, per preparare gelati usano la bava di lumaca invece dell’acqua

Zapponeta, per preparare gelati bava di lumaca al posto dell’acqua

 

i più letti

Regione

Autonomia, i conti non tornano: la Basilicata perde 113 milioni

Il consigliere regionale Vincenzo Acito (Fi) lancia l’allarme: «I soldi del greggio non bastano. Allora si dovrebbe estrarre di più»

Regione Basilicata  problemi per gli stipendi

POTENZA - Vincenzo Acito, consigliere regionale azzurro, ripete numeri e leggi con la minuziosità di chi la materia l’ha studiata a fondo. Così è con la forza della matematica che respinge l’idea che l’autonomia differenziata possa essere per la Basilicata un vantaggio e poco importa che lui sia un rappresentante di quel Centrodestra che della battaglia sul federalismo fiscale ha fatto un vessillo. «Dobbiamo riflettere nell’interesse di questa regione su come affrontare il federalismo fiscale. Prima di essere esponenti di partito siamo rappresentanti di un territorio che ci ha dato fiducia» spiega, chiarendo subito l’impostazione culturale sulla materia che ha avuto in Consiglio quando si è astenuto rispetto ai colleghi del Centrodestra dal bocciare la mozione sull’autonomia differenziata presentata della minoranza (con cui si chiedeva il dibattito in aula) e che continuerà ad avere. Perché a conti fatti alla Basilicata il federalismo regionale non proprio conviene, neanche se la Basilicata usufruisce delle royalty del greggio.

Come confermano i numeri e le norme che Acito snocciola. «Il decreto legislativo 625 del 1999 stabilisce che il titolare della concessione sia tenuto a corrispondere allo Stato il 7 per cento delle royalty poi diventate il 10 per cento con la legge 99 del 2009 - sottolinea Acito - di questi fondi, in termini percentuali, il 55 per cento finisce alla Regione, il 15 per cento ai comuni Da uno studio del Sole 24 ore emerge che nel 2017 la Regione ha avuto 41, 8 milioni di euro di royalty. Undici milioni li hanno avuti i comuni e 22, 8 milioni lo Stato. Nel 2018, 68 milioni sono andati alla Regione, 18 milioni ai comuni e 37 milioni allo Stato - aggiunge ancora il consigliere regionale - Occorre, quindi, capire se i 37 milioni di trasferimenti del petrolio incassati dallo Stato e riversati, in caso di federalismo fiscale, alla Basilicata compenserebbero i minori trasferimenti statali. Dal bilancio di previsione 2018 - 2020 della Regione Basilicata emerge che, nel 2018, per lavoro, sanità istruzione, agricoltura, sociale, e finanziamenti nazionali e comunitari sono stati trasferiti dallo Stato alla Regione 196 milioni di euro.

Quindi il confronto da fare è 37 milioni di euro versati allo Stato come royalty che, modificando la legge, potrebbero essere riversati alla Regione rispetto ai 196 milioni di euro di trasferimenti statali 2018. Volendo essere ancor più precisi ed estrapolando dai dati la sanità, i trasporti e l’istruzione i trasferimenti statali corrisponderebbero a 150 milioni». Quindi 150 milioni di trasferimenti statali che oggi incassiamo che verrebbero ridotti a 37 milioni. Con una differenza in meno di 113 milioni di euro l’anno. «Per la Regione Basilicata il federalismo fiscale non è una grande convenienza, perché quello che recuperiamo dal petrolio lo perdiamo 4 volte rispetto ai trasferimenti già consolidati» evidenzia ancora il consigliere regionale che non nasconde anche i possibili contraccolpi derivati proprio dalla presenza del petrolio perché «con una regione che non riesce ad erogare competenze e risorse saremmo costretti ad incrementare l’estrazione del petrolio per poter pagare quei servizi di cui non abbiamo disponibilità finanziaria»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie