Sabato 25 Maggio 2019 | 10:50

NEWS DALLA SEZIONE

Arrestato dai Cc
Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

 
Auto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
Dai Carabinieri
Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

 
Statale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
nel potentino
Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

 
L'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaArrestato dai Cc
Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

Melfi, era ai domiciliari ma spacciava: in cella 24enne

 
TarantoAl Comune
Taranto, ecco chi sono io nuovi assessori del Melucci-ter

Taranto, ecco chi sono i nuovi assessori del Melucci-ter

 
Speciale Elezioni 2019Verso il voto
Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

Comunali, Decaro: «La nostra è una storia straordinaria: Bari è più moderna e europea»

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

Verso il voto

Basilicata, c'è un astronomo in corsa per la Regione

Francesco Vespe candidato presidente per la Lega Sud Ausonia: «Corriamo da soli»

Basilicata, c'è un astronomo in corsa per la Regione

L’astronomo Francesco Vespe è il candidato della Lega Sud Ausonia alla presidenza della Regione Basilicata alle prossime elezioni. Dal grande gioco degli scacchi, di cui vespe è maestro, a quello della politica, anche se per Vespe non è la prima volta impegnarsi in vicende partitiche. 

«E certo - risponde - anche se la politica è una pratica più “raffinata” ed allo stesso tempo sleale».

Lega Sud Ausonia nasce alla fine degli anni Novanta come reazione alle politiche contro il Mezzogiorno. In questo solco sta Vespe, già da qualche anno, che del territorio e delle sue rivendicazioni fa la sua bandiera. 

Astronomia (Vespe ha partecipato a quasi tutte le attività sviluppate nel Centro di geodesia spaziale di Matera), è stato campione regionale di scacchi ed ha bazzicato la politica attraverso gruppi civici (si parlò di una sua possibile vicinanza ai 5 Stelle). «Stavamo, da tempo, a rimuginare per dare vita ad un fronte di opposizione a chi ha governato sinora questa regione - dice - e a chi si presenta come alternativa a loro. Poi abbiamo rotto gli indugi e quindi la decisione di scendere in campo, grazie all’incoraggiamento della Lega Sud». 

Ma avete dei riferimenti politici, degli alleati? «Siamo del tutto autonomi, corriamo da soli, aperti ad accogliere chiunque condivida i nostri obiettivi, senza preclusioni, ma rifuggiamo dai soliti giochi di palazzo». Quali sono questi obiettivi? 

«Il programma è consistente, ma il denominatore comune è migliorare la vita di questa regione. Bisogna rendere affascinante la nostra terra, con la Zona economica speciale, con le reti del sapere, favorendo investimenti interni ed esterni. Tutto questo salvaguardando l’autonomia della Basilicata». Ma l’autonomia rispetto a che cosa? «Dai condizionamenti governativi, vogliamo essere padroni delle nostre risorse, basta con i predoni che prendono dai settori energetici, dall’agricoltura, dalle nostre acque e scappano via». Quindi basta con le estrazioni petrolifere? «È una stagione che va chiusa, nel senso che quanto è stato già fatto resta, anche perché non possiamo opporci, ma non più autorizzazioni a trivellare». E che pensate di Matera 2019? 

«Per ora godiamoci questo evento, naturalmente con tutto quello che gira male di questa storia, ma non diventi solo una mirabile parentesi. Deve essere il pretesto per innescare frutti continui, stabili. In quest’ottica - sottolinea Vespe - non si deve rinunciare all’infrastrutturazione, la ferrovia nazionale, in tal senso, è indispensabile». Nella vostra lista chi ci sarà? «Il mondo agricolo, i precari, in genere lo spaccato della società reale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400