Martedì 21 Maggio 2019 | 22:30

NEWS DALLA SEZIONE

Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 
Minacce
Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

 
lavoro
Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

Basilicata, la Regione può assumere: 70 posti su cui decidere

 
La lettera
Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

Maltempo, Pd scrive a Conte «Date stato di calamità per area jonica»

 
Sanità
Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

Potenza, stop liste d'attesa: al San Carlo ambulatori aperti anche di sabato

 
ENERGIA
Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

Svolta «green» in Val d’Agri: l’Eni punta sulle rinnovabili

 
IN REGIONE
Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

Basilicata, Bardi: «Riorganizzazione macchina era in programma»

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Blitz interforze

Mafia, racket e traffico di droga: scacco a 3 clan lucani, 25 arresti

Nel mirino i gruppi Schettino, Russo e Donadio che operavano sul litorale jonico: operazione di Polizia, Cc e Gdf

Mafia, racket e traffico di drogascacco a 3 clan a Potenza: 25 arresti

Foto Filippo Mele

In Basilicata la mafia esiste e opera in particolare nel Metapontino, dove ha creato un clima di "omertà e assoggettamento» che - neanche al verificarsi di gravi episodi estorsivi e di intimidazione - permette agli investigatori di ricevere dalle vittime elementi utili alle indagini. E’ quanto è emerso da un’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Potenza che stamani ha portato all’arresto di 25 persone (12 in carcere e 13 ai domiciliari) componenti di tre clan, uno dei quali caratterizzato da una "mafiosità emersa in tutta la sua evidenza». Si tratta del clan "Schettino», con base a Scanzano Jonico (Matera), capeggiato proprio da Gerardo Schettino, di 53 anni, un ex carabiniere finito agli arresti per la prima volta nel 2004 e da quel momento figura di spicco della criminalità della fascia jonica lucana.

Il clan Schettino, l’unico riconosciuto dal gip di Potenza come un’associazione di stampo mafioso, dal 2012, quando si è rotta la collaborazione, si contende con il clan dei «Russo», con base a Tursi (Matera) nella stessa zona jonica, il controllo di estorsioni ai danni di imprenditori (per lo più agricoli) e traffico di droga (soprattutto hascisc e cocaina). E’ da notare che i dissidi tra i due clan hanno portato a diversi tentativi di omicidio. Di spessore criminale inferiore, invece - hanno ricostruito gli investigatori di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza - gli appartenenti ai «Donadio», operanti a Montalbano Jonico (Matera) e dediti solo al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, di cui si rifornivano anche dai più «strutturati» Schettino e Russo.

Le tre organizzazioni hanno trasformato il Metapontino, al confine con la Calabria da una parte e con la Puglia dall’altra, in una «realtà criminale di eccezione pericolosità», con un "costante collegamento con i sodalizi operanti nelle regioni limitrofe», in particolare con la 'ndrangheta, che - secondo la Dda - «riconosce lo status mafioso» agli Schettino e ai Russo. Un elemento basato - hanno accertato le indagini - su vere e proprie cerimonie di affiliazione, disponibilità di armi da guerra, «repressione violenta dei dissidi interni» e «assistenza agli affiliati in difficoltà o detenuti».

Intanto con l’operazione della notte scorsa - a cui hanno partecipato centinaia di uomini delle forze dell’ordine - «è stato inferto - ha evidenziato in conferenza stampa il Procuratore distrettuale antimafia di Potenza, Francesco Curcio - un colpo importante: questa è una buona giornata per lo Stato che, in una terra non più isola felice, ha dato quelle risposte che in precedenza non era riuscito a fornire ai cittadini». Il riferimento è alle «tensioni» di alcuni anni fa tra la Dda potentina e la Procura materana, evidenziate anche in alcune relazioni annuali della Direzione nazionale antimafia: «Adesso però, finalmente, - ha concluso Curcio, a capo della Dda lucana da alcuni mesi - la collaborazione è delle migliori: questo è solo un punto di partenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400