Giovedì 24 Gennaio 2019 | 11:13

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

 
Di Lauria
A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto della legge 104 nel Potentino

A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto nel Potentino

 
Verso le elezioni
Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

 
Elezioni
Regionali, Basilicata al voto il 23 marzo: firmato il decreto

Regionali, Basilicata al voto il 24 marzo: firmato il decreto

 
Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 

La delibera

Sanità, la Regione Basilicata
taglia gli stipendi ai manager

La riduzione è di circa 6mila euro l'anno e porterà l'indennità a 128mila euro

Regione Basilicata  problemi per gli stipendi

Tagliare: non solo sui costi sanitarie ma anche sugli stipendi. Quelli dei vertici, però. Quelli dei direttori generali della sanità.
Mentre in Basilicata si infiamma il dibattito sulla riforma del sistema sanitario regionale la «governatrice» ed assessore regionale alla Sanità, Flavia Franconi, assesta un colpo ai conti riducendo le indennità percepite dai direttori generali della sanità lucana.
È di ieri, infatti, l’approvazione da parte della Giunta regionale della delibera (la numero 931 del 2018) con cui vengono indicate le direttive sulle retribuzione dei direttori generali delle aziende e degli enti del servizio sanitario regionale. Direttive che prevedono, appunto, una riduzione delle indennità percepite dai vertici delle Aziende sanitarie di Potenza e di Matera, dell’Istituto di ricovero e cura Crob e dell’Azienda ospedaliera «San Carlo».
Il taglio è di circa sei mila euro l’anno ed ha portato lo stipendio lordo dei dg a 128mila euro l’anno. Livellandoli in qualche modo alle retribuzioni che vengono percepite dai direttori generali dei Dipartimenti regionali ed ai vertici degli altri enti sub-regionali.
Insomma, da oggi in poi gli attuali vertici avranno meno soldi in busta paga. Una scelta che il governo regionale ha voluto fare sua in particolar modo dopo che il tema era stato affrontato anche nella relazione del giudice contabile Vanessa Pinto sulla parifica del bilancio 2016.
«Nella scelta della riduzione abbiamo tenuto conto in parte dalla segnalazione fattaci nel corso della parifica ed in parte dalla volontà espressa anche dai consiglieri regionali che si sono autoridotti le indennità» sottolinea la governatrice Franconi. Evidenziano il segnale voluto dare alla comunità lucana,

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400