Giovedì 24 Gennaio 2019 | 11:58

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

Potenza, sosta gratis per chi fa shopping in centro

 
Di Lauria
A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto della legge 104 nel Potentino

A Bologna per il padre malato, ma ha doppio lavoro: stanato furbetto nel Potentino

 
Verso le elezioni
Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

Basilicata al voto, Lacorazza (Pd) si candida

 
Elezioni
Regionali, Basilicata al voto il 23 marzo: firmato il decreto

Regionali, Basilicata al voto il 24 marzo: firmato il decreto

 
Allarme analfabetismo digitale
Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

Basilicata, a rischio «ghetto»: in 2 famiglie su 10 nessuno sa usare il web

 
A Lauria
In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

In auto 120grammi di marijuana: 2 arresti nel Potentino

 
Nel potentino
Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

Articoli tossici: 37mila prodotti sequestrati a Viggiano

 
La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 

Giallo sui binari

Investito dal treno un pensionato di Maratea: indagine della polizia

Un uomo, Pietro Bisaccia, 80 anni, residente nella «perla del Tirreno», è stato travolto dal Frecciabianca 35630 proveniente da Reggio Calabria e diretto a Roma Termini. Sulla dinamica dell’incidente, ancora non chiara, indaga la Polfer di Sapri

Investito dal treno un pensionato di Maratea: indagine della polizia

POTENZA - È ancora giallo sulla morte di Pietro Bisaccia, l’ottantenne originario di Palermo ma da anni residente a Maratea, investito e ucciso ieri mattina da un treno nello scalo ferroviario di Acquafredda. La tragedia è avvenuto intorno alle 11. 20. Sul posto sono arrivati il magistrato di turno della Procura di Lagonegro e la Polfer di Sapri che ora indaga per capire cosa sia successo. In particolare, gli investigatori stanno cercando di capire se si è trattato di un suicidio o di un incidente. O se il pensionato era in compagnia di qualcuno che chissà perché potrebbe averlo spinto sotto il treno. Sul corpo dell’80enne sarà probabilmente disposta l’autopsia. Una cosa è certa, l’uomo non è entrato dall’ingresso principale, visto che non compare nelle immagini delle telecamere posizionate all’esterno della stazione. L’ipotesi più accreditata al momento sembra essere quella dell’incidente.

Bisaccia avrebbe camminato lungo il binario aiutandosi con le stampelle dopo essersi allontanato di circa venti metri dal marciapiede della stazione proprio mentre giungeva il Freccia bianca 35630 Reggio Calabria - Roma che lo ha investito in pieno. Inutile il tentativo di un macchinista di frenare per evitare l'impatto con il pensionato. Non è da escludere che l’anziano si sia sentito male all’improvviso e sia caduto sui binari. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri, i vigili del fuoco e il 118. C'è da capire, dunque, cosa sia successo lungo il tragitto. Se Bisaccia abbia incontrato qualcuno o se abbia vagato da solo. Gli investigatori non si sbilanciano ancora sulla dinamica della morte. Ripercussioni e disagi sul traffico ferroviario. La circolazione dei treni tra Maratea e Sapri che in quel tratto si svolge su doppio binario è stata sospesa per poi essere parzialmente riattivata intorno alle 11 45 su un solo binario. Nel primo pomeriggio la situazione è iniziata a tornare alla normalità, fa sapere Rfi sul suo sito. I convogli hanno subito ritardi medi di 50 minuti con punte massime di tre ore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400