Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 08:36

NEWS DALLA SEZIONE

La nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 
Mobilità
Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 
criminalità
Mafia lucana fa flop, per l'operazione «Iena» solo due condanne

Mafia lucana, flop per operazione «Iena»: solo 2 condanne

 
Sollevamento pesi
A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

A Dubai un lucano sul tetto del mondo: vince la coppa paralimpica

 
Verso le regionali
Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Presidenza Regione»

Basilicata, Arbia (Sms) annuncia: «Mi candido a Governatore»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

Truffa a Potenza

Finta badante si offre di venire in Italia per assistere anziana, riceve i documenti e sparisce

La 22enne, albanese, aveva adescato un uomo su Facebook: voleva farsi assumere per badare alla madre

Le mani della mafia dell’Est  sul «business» delle badanti

È stato adescato con il pretesto di offrire assistenza all’anziana madre bisognosa di attenzioni.
Così una giovane albanese di ventidue anni si è presa gioco di uomo di sessanta dell’area sud della Basilicata che si era iscritto sulla pagina facebook «cerco/offro lavoro come badante h 24 Italia/estero».
La ragazza ha dapprima dato la sua disponibilità a raggiungere l’Italia in tempi brevi a patto di ricevere la modica cifra di cinquecento euro mensili per occuparsi dell’anziana e delle faccende domestiche, tutti i giorni della settimana.
L’accordo sembrava raggiunto, peccato solo che una volta ottenuto il domicilio italiano a casa dell’anziana lucana per motivi di lavoro, la giovane ha abilmente fatto perdere le tracce della sua esistenza.
Inutili i tentativi di contatto sul web, vane le ricerche, solo tanta incertezza. «Ho deciso di denunciare il caso alle autorità di pubblica sicurezza, perché non dormo più sonni tranquilli da quando so che una sconosciuta, peraltro in malafede, ha impropriamente utilizzato i dati della residenza di mia madre come se fosse il posto in cui vivere e lavorare stabilmente in Italia».
A parlare è il figlio della signora che avrebbe dovuto ricevere assistenza. Il tentativo di truffa messo a segno dalla giovane albanese rientrerebbe, secondo fonti investigative qualificate, in un filone d’inchiesta molto più ampio e di valenza internazionale: quello delle colf irregolari e finte badanti mai assunte.
Molte le operazioni messe a segno dalla Polizia sul territorio nazionale che sono riuscite a smascherare un grosso giro di affari di più di un milione di euro fatto di lavoro irregolare e di documenti contraffatti.
Il meccanismo fraudolento era semplice quanto efficace: la metodica utilizzata dalle finte badanti era copia conforme in tutti i casi, anche in quello lucano. Gentilezza e cortesia, contatti veloci sul web, raramente al telefono, in cambio di documenti da far pervenire in tempi record per «aggiudicarsi» un permesso di soggiorno e organizzare il viaggio dagli stati esteri, senza arrivare mai a destinazione.
Il meccanismo che si è innescato viaggia, quasi sicuramente, attraverso un passaparola, che ha trovato il suo volano privilegiato soprattutto sul web, probabilmente su blog non italiani. Funzionava così: gli immigrati chiedevano informazioni sul rilascio di permessi di soggiorno ai malcapitati, che di conseguenza richiedevano credenziali sulla loro attività di badante, un bonifico estero o un MoneyGram sancivano il sodalizio con l’esborso di una piccola somma, pari a 20 euro a copertura delle spese vive per il viaggio che in realtà non ci sarebbe mai stato.
Così il colpo era definitivamente messo a segno: agli stranieri, come alla giovane albanese nel caso lucano, veniva rilasciata una carta intestata contenente la dichiarazione di domicilio presso la persona bisognosa di assistenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400