Sabato 17 Aprile 2021 | 07:31

NEWS DALLA SEZIONE

l'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
avvistamento
Lecce, stormo cicogne sorvola aviosuperficie «Fondone»: avvistati 60 esemplari

Lecce, stormo cicogne sorvola aviosuperficie «Fondone»: avvistati 60 esemplari

 
La storia
«Ecco come in Inghilterra siamo fuori dall'incubo Covid», parla una molfettese espatriata

«Ecco come in Inghilterra siamo fuori dall'incubo Covid», parla una molfettese espatriata

 
Il caso
Maratea lancia l'operazione «acchiappa smart-worker» per una vacanza-lavoro

Maratea lancia l'operazione «acchiappa smart-worker» per una vacanza-lavoro

 
Nel Brindisino
Torre Guaceto, vietata da oggi la pesca nella riserva pugliese

Torre Guaceto, vietata da oggi la pesca nella riserva pugliese

 
La storia
Bari, sconfigge il Covid a 98 anni: «La mia arma? La pasta fatta in casa»

Bari, sconfigge il Covid a 98 anni: «La mia arma? La pasta fatta in casa»

 
L'iniziativa
A Bari il progetto fotografico su pandemia, donne e smartworking

A Bari il progetto fotografico
su pandemia, donne e smartworking

 
Il progetto
Al liceo classico di Gallipoli il salotto virtuale delle ragazze

Al liceo classico di Gallipoli il salotto virtuale delle ragazze

 
La testimonianza
«Darò gli 800 euro ai poveri», parla Nardino, 35enne di Giovinazzo, «cavia» del vaccino italiano

«Darò gli 800 euro ai poveri», parla Nardino, 35enne di Giovinazzo, «cavia» del vaccino italiano

 
Nuovo calendario
Francesco Renga, tour rinviato: il 22 dicembre tappa a Bari

Francesco Renga, tour rinviato: il 22 dicembre tappa a Bari

 
Il caso
Lequile, avvistata la pantera vicino a un market da un autista

Lequile, nuovo avvistamento della pantera: era vicino un market

 

Il Biancorosso

Serie C
Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il "re" della serie D

Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il «re» della serie D

 

NEWS DALLE PROVINCE

Newsweekl'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
Tarantola protesta
Mittal Taranto, presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

Mittal Taranto, sciopero e presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

 
Leccel'esposto
Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

 
PotenzaL'intervento
Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «No si perda neanche un posto di lavoro»

Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «Non si perda neanche un posto di lavoro»

 
Foggiala denuncia
Foggia, assistenza psichiatrica insufficiente nel carcere: uno specialista per poche ore al giorno

Foggia, assistenza psichiatrica insufficiente nel carcere: uno specialista per poche ore al giorno

 
Batla decisione
Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

 
BasilicataEconomia
Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

 
Brindisial Perrino
Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

 

i più letti

Il personaggio

La sfida di Vincenzo, il barman partito da Cassano per incantare i britannici

Vincenzo Favatà 27 anni cassanese è entrato nella classifica dei migliori 100 bartender del Regno Unito

La sfida di Vincenzo, il barman partito da Cassano per incantare i britannici

Nell’era post-Brexit non sono tante le storie di emigrazione felice nel Regno Unito . Una di queste è sicuramente quella di Vincenzo Favatà 27 anni cassanese doc, trasferitosi nella spumeggiante capitale britannica qualche anno, entrato nella classifica dei migliori 100 bartender del Regno Unito e che mira al titolo di miglior bartender del mondo.

Vincenzo ci racconta questa avventura. «Nel 2019 , mi ero da poco trasferito a Londra , mi viene offerta la posizione di senior Bartender. E mi sento finalmente pronto ad affrontare la competizione più prestigiosa nel mondo della Mixology, i World Class, che termina con la premiazione del miglior bartender del mondo. Passo i vari step della gara creando drink che hanno concetti differenti ma ugualmente complessi quali condivisione, comunicazione positiva e radici. Raggiungo così la fase finale e finalmente a marzo 2020 entro nella classifica dei migliori 100 bartender del Regno Unito. La gara, destinata a concludersi in settembre, subisce però varie interruzioni a causa della pandemia mondiale dell’anno scorso, tuttavia non viene mai annullata ed ad inizio 2021 riprende con un nuovo concetto per la semifinale. Le restrizioni dovute al Covid hanno fatto sì che la semifinale avvenga da remoto. E così - prosegue Favatà - noi concorrenti abbiamo creato i drink a casa e li abbiamo spediti alla giuria eliminando i prodotti freschi. Durante la gara che avverrà in videochiamata tramite Zoom, dovrò presentare il mio drink, ed i giudici lo proveranno in diretta con me».
Favatà ha iniziato a lavorare al cocktail circa un mese fa. «Ci ho messo dentro tutto me stesso. Ho creato un concetto di drink musicale, abbinando una colonna sonora per ogni ingrediente che parli delle mie radici e delle mie passioni. La mia presentazione è ricca di sorprese, il drink è buono e la storia che c’è dietro è vera. La gara avverrà tra qualche giorno».
Insomma il lavoro di bartender per Vincenzo non è una semplice mansione, ma una passione «che viene da dentro» , che lo ha spinto a specializzarsi nel settore, con quel tocco vintage che ricorda molto i suoi colleghi del secolo scorso, che miscelavano Rum e Cointreau di nascosto a causa del proibizionismo.

Vincenzo entra nel «Cahoots» un locale rinomato a livello internazionale dagli esperti del settore. tre anni fa con la posizione da barback. Pochi anni gli sono bastati per farsi un nome di grande risonanza. «Ho pensato solo a lavorare sodo - conferma ed in poco tempo mi ritrovo Junior Bartender e poi Bartender, ottenendo risultati a livello personale in varie competizioni ed insieme a Cahoots, che tra le varie entra addirittura nella lista dei migliori bar del mondo».

Domanda fatidica: soddisfatto di quel che ha fatto finora? «In questo locale ho trovato davvero la mia dimensione - risponde col sorriso - sono felice, lavoro un sacco, sono soddisfatto e non ho mai dimenticato da dove vengo: il mio attaccamento a casa trasfigura dalle ricette dei miei drink. La mia cara Puglia, l’Italia, la mia famiglia e le mie esperienze sono le migliori muse ispiratrici, inoltre mostro con fierezza al mondo le bellezze che la mia terra ha da offrire. Il mio obiettivo finale, infatti, è quello di far tesoro di tutta l’esperienza accumulata in giro e portarla a casa, un indomani, per far crescere la mia terra praticament».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie